lunedì 2 maggio 2016

TATUAGGIO DI ANDREA PALMERI

Ciao come state?
Oggi voglio parlarvi di questo libro che parla di tatuaggi, che ho finito di leggere ieri proprio quando, finalmente, ho finito anche la mia tesina.
TITOLO: Tatuaggio, dalle origini ai giorni nostri
AUTORE: Andrea Palmeri
EDITORE: Eclettica Edizioni
Pagine: 108
Costo: 13€
Valutazione: 4/5
TRAMA: Il tatuaggio può vantare una storia e una tradizione millenaria. Ha accompagnato l'uomo europeo, lungo tutto il suo percorso storico, dalla più remota antichità ai giorni nostri. Osteggiato dalle tre grandi religioni monoteiste, è ugualmente riuscito a sopravvivere ed evolversi grazie a categorie di persone spesso ai margini della società, come marinai, artisti circensi e carcerati. Ripreso e sviluppato in seno a diversi movimenti giovanili, il tatuaggio è arrivato a noi, perdendo la sua cattiva fama e diventando moda e allo stesso tempo fenomeno artistico.

COMMENTO: Questo libro è molto interessante se si vuole comprendere come è nato il tatuaggio. Il problema è che si parla solo del tatuaggio in Europa, non si parla mai di che valore avesse in colture come quelle africane o polinesiane, che io ritengo fondamentali.
È molto interessante come per ogni società il tatuaggio abbia significato qualcosa di diverso ma allo stesso tempo qualcosa di simile.
Posso solo dire che se vi piacciono i tatuaggi questo è il libro che fa per voi, perché semplice ma molto significativo.
L'unico problema è che non è scritto benissimo, ci sono alcuni errori grammaticali, ma nulla di grave.

Nessun commento:

Posta un commento