lunedì 29 agosto 2016

REBEL. DESERTO IN FIAMME DI ALWYN HAMILTON

Ciao a tutti sono tornata a casa, quindi posso pubblicare le recensioni dei tre libri che ho letto oltre a LE CESOIE DI BUSAN.
Oggi vi parlo di un libro che ho adorato e di cui non vedo l'ora esca il seguito.

TITOLO: Rebel. Deserto in fiamme
AUTORE: Alwyn Hamilton
EDITORE: Giunti
Pagine: 272
Costo: 14€
Valutazione: 5/5
TRAMA: Amani non ha mai avuto dubbi: è sempre stata sicura che prima o poi avrebbe trovato una via di fuga dal deserto spietato e selvaggio in cui è nata. Andarsene è sempre stato nei suoi piani. Quello che invece non si aspettava era di dover fuggire per salvarsi la vita, in compagnia di un ricercato per alto tradimento. Tiratrice infallibile, per guadagnare i soldi necessari a realizzare il suo sogno Amani partecipa a una gara di tiro travestendosi da uomo. Tra gli avversari, il più temibile è Jin, il misterioso e affascinante Serpente dell’Est. Troppo tardi Amani scoprirà che Jin è un personaggio chiave nella lotta senza quartiere tra il Sultano del Miraji e il figlio in esilio, il Principe Ribelle. Ormai nota come il Bandito dagli Occhi Blu, Amani dovrà scappare con Jin attraverso un deserto durissimo e meraviglioso, popolato di personaggi e creature stupefacenti: i bellissimi e pericolosi Buraqi, fatti di sabbia e vento ma destinati a trasformarsi in magnifici destrieri per chi abbia l’ardire di domarli; i Djinni, capaci di evocare straordinarie illusioni; e ancora, indomite donne guerriere dalla pelle color oro e spietati skinwalker che divorano gli umani per assumerne le sembianze... Quando Amani e Jin si troveranno di fronte alle rovine di una città annientata da un fuoco di calore innaturale capiranno che la posta in gioco è più alta del loro destino. E il Bandito dagli Occhi Blu dovrà decidere se fidarsi del Serpente dell’Est e unirsi alla rivoluzione del Principe Ribelle… 
Personaggi sfrontati e affascinanti, un racconto rapido, coinvolgente, un’ambientazione esotica e molto cinematografica: Rebel ha fatto innamorare numerosi editori internazionali che se ne sono contesi i diritti in aste molto accese. 
COMMENTI: Era da un po’ che avevo questo libro ma non avevo mai avuto voglia di leggerlo perché mi ispirava, per questo lo avevo comprato, ma fino ad un  certo punto. Finalmente mi sono decisa a leggerlo e ne sono molto felice perché è un libro stupendo.
All’inizio ho fatto fatica a capire perché c’erano moltissimi dettagli e informazioni che erano davvero incomprensibili. Andando avanti le cose iniziano ad avere un senso e le domande ricevono delle risposte.
Il modo di scrivere della Hamilton è davvero fantastico e molto scorrevole, mi sono veramente innamorata del mondo che ha creato.
Ho veramente amato il mondo “magico” creato perché mentre leggevo speravo di essere come loro, una Demdji, quindi figlia di una mortale e di un immortale, un Djinni.
Mi piacerebbe anche avere un Buraqi, un cavallo molto particolare :) 
Ho amato sia Amani sia Jin, i due protagonisti.
Amani è rimasta orfana dopo che la madre ha ucciso il padre e quindi è stata impiccata per omicidio. Viene affidata agli zii i quali la maltrattano. Fin da quando era piccola cerca di scappare da Dustwalk, per farlo decide di partecipare a una gara di tiro, dove conosce Jin.
Jin è un fuorilegge ricercato dai soldati, viene salvato da Amani e per questo poi lui salva lei.
Partono per un lungo viaggio che li porterà ad incontrare il principe ribelle, colui che si ribella al sultano, suo padre, per cercare di re dire un posto migliore il Miraji.
Ho adorato gli alti e bassi tra Amani e Jin.
Mi sono innamorata del deserto e dei luoghi fantastici descritti con molta accuratezza. 
Devo dire che non ho trovato un lato negativo.
Se non lo avete ancora letto ve lo consiglio, soprattutto perché, se non sbaglio, a novembre dovrebbe uscire il seguito.

Nessun commento:

Posta un commento