martedì 30 agosto 2016

SADOWHUNTERS CITTÀ DELLE ANIME PERDUTE DI CASSANDRA CLARE

Ciao a tutti ho deciso di mettere le recensioni degli ultimi due libri di Shadowhunters divise, quindi oggi pubblico questa e forse domani se non dopo domani l'altra. Spero che le mie recensioni vi piacciano perché è stata molto dura scriverle :)

TITOLO: Città delle anime perdute
AUTORE: Cassandra Clare
EDITORE: Mondadori
Pagine: 564
Costo:  11€
Valutazione: 4,5/5
TRAMA: Lilith, madre di tutti i demoni, è stata distrutta. Ma quando gli Shadowhunters arrivano a liberare Jace, che lei teneva prigioniero, trovano soltanto sangue e vetri fracassati. E non è scomparso solo il ragazzo che Clary ama, ma anche quello che odia, suo fratello Sebastian, il figlio di Valentine. Un figlio determinato a riuscire dove il padre ha  fallito e pronto a tutto per annientare gli Shadowhunters. La potente magia del Conclave non riesce a localizzare né l'uno né l'altro, ma Jace non può stare lontano da Clary. Quando si ritrovano, però, Clary scopre che il ragazzo non è più la persona di cui si era innamorata: in punto di morte Lilith lo ha legato per sempre a Sebastian, rendendolo un fedele servitore del male. Purtroppo non è possibile uccidere uno senza distruggere anche l'altro. A chi spetterà il compito di preservare il futuro degli Shadowhunters, mentre Clary sprofonda in un'oscura furia che mira a scongiurare a ogni costo la morte di Jace? Amore. Peccato. Salvezza. Morte. Quale prezzo è troppo alto per l'amore? Di chi ci si può fidare, quando peccato e salvezza coincidono? Ma soprattutto: si possono reclamare le anime perdute?
COMMENTO: Allora dopo un 1 anno circa che avevo letto città degli angeli caduti mi sono decisa a leggere questo. Devo ammettere che ero molto titubante sul leggerlo però dovevo sapere come andava avanti la storia quindi ho finito la saga e ne sono felice.
Chiedo scusa a coloro che non hanno ancora letto questo libro perché questa recensione contiene molti spoiler.
In questo libro devo ammettere che mi sono innamorata un pochino di Sebastian/Jonathan, perché bisogna ammettere che ha un certo fascino ahahah
Quando Jace era scomparso dal tetto mi ero quasi a messa a piangere pensate poi quando hanno detto che faceva l’amicone con Sebastian, ci sono rimasta davvero male, non potevo crederci. Mi dispiaceva soprattutto per Isabelle perché ha sempre fatto la ragazza forte ma si capiva che in realtà ha sempre tenuto moltissimo alla sua famiglia e non sarebbe riuscita a perdere un’altra persona dopo che aveva già perso suo fratello Max.
Ho adorato Clary perché in questo libro ha mostrato tutta la sua forza e la sua capacità di essere una vera e propria shadowhunter. Ha avuto il coraggio di seguire Jace, anche se non era veramente lui ma solo una sua brutta copia legata a Sebastian, è riuscita ad andare contro a suo fratello e ha anche cercato di fregarlo.
Mi sono davvero commossa quando Jace riesce a riavere il controllo sulla sua volontà e cerca di convincere che la cosa giusta è consegnarsi così che possano uccidere lui e di conseguenza anche Sebastian, ma Clary lo ama troppo e sembra quasi lo tradisca pur di non farlo uccidere.
Per fortuna anche Alec, Isabelle, Simon e Magnus cercano un modo di salvare Jace ed è quindi grazie a loro che avranno un arma per dividere definitivamente Jace da Sebastian. Ad impugnarla però sarà Clary la quale deve avere moltissimo coraggio, perché non potendo arrivare a Sebastian dovrà colpire Jace. Dovrà guardarlo pensando che sia morto e poi dovrà aspettare dei giorni perché nessuno vuole permetterle di vederlo. Appena riesce a vederlo però le cose sono cambiate.

Nessun commento:

Posta un commento