domenica 11 giugno 2017

SERIE TV RECENSIONE: Sense8 1ªstagione

Ciao a tutti, ho iniziato a vedere questa serie una notte che non riuscivo a dormire e mi sono guardata tutta la prima stagione 😂
Qualcuno di voi l’ha vista? Che ne pensate?
In questo mese i post saranno pubblicati quando ho tempo perché essendo un mese di esami mi sarà impossibile programmare le uscite dei post, quindi quando riesco pubblico 😘      


TITOLO: Sense8
STAGIONE: 1ª stagione
EPISODI: 12
DURATA: 45-67 min
VALUTAZIONE: 4/5
TRAMA: Otto sconosciuti da diverse parti del mondo sviluppano improvvisamente una reciproca connessione telepatica. Appartenenti a diverse culture, religioni e orientamenti sessuali, scoprono quindi di essere dei sensate, persone con un avanzato livello di empatia che hanno sviluppato una profonda connessione psichica con un ristretto gruppo di loro simili. Mentre cercano di scoprire, disorientati, il significato delle loro percezioni extrasensoriali e iniziano a interagire a distanza tra di loro, un uomo, Jonas, si offre di aiutarli. Allo stesso tempo un'altra enigmatica figura, Whispers, dà loro la caccia, sfruttando la loro stessa abilità, allo scopo di catturarli o ucciderli.
COMMENTO: Quando ho iniziato questa serie pensavo fosse una stupidaggine, però poi ha iniziato a prendermi. All’inizio mi ha colpita non tanto per la storia in sé ma per i messaggi profondi che trasmette. Il primo messaggio che  mi ha trasmesso è quello contro il razzismo; sono otto ragazzi uno diverso dall’altro di etnie diverse e da famiglie diverse e questo mi ha colpito particolarmente perché sono pochi i film/serie tv che uniscono così tante etnie in un’unica storia.il secondo messaggio è contro l’omofobia rappresentata da due coppie, una gay e una tra un trans e una lesbica, durante le puntate mostrano quanto sia difficile la loro vita e quante ne abbiano subite quando erano più giovani. Quello che raccontano è prorpio ciò che succede ancora oggi nella nostra società ed è quello che mi fa più male perché come dicono loro gli omosessuali non sono diversi.
Questa serie insegna che bisogna combattere per ciò che si vuole e in ciò in cui si crede, perché senza combattere non si ottiene nulla.
Dimostra anche come l’unione faccia la forza perché questi otto ragazzi potendo prendere il posto l’uno dell’altro hanno potuto utilizzare le loro conoscenze per far fronte alle varie difficoltà di ognuno.
La storia come ho detto all’inizio non mi aveva preso ma arrivata al quarto o quinto episodio mi sono appassionata orecchie inizia ad esserci molta azione e succedo fatti che non mi sarei mai aspettata.
Il finale della prima stagione mi è piaciuto moltissimo ora sto guardando la seconda stagione ma ho saputo che non faranno la terza e questo mi rattrista perché anche se non ho ancora finito di vederla credo che la fine mi lascerà dei grandi dubbi che solo una terza stagione potrebbe risolvere.

Nessun commento:

Posta un commento