mercoledì 20 marzo 2019

FILM RECENSIONE: Triple Frontier

Ciao a tutti, scusate il ritardo nella pubblicazione ma speravo di finire prima dal dentista, invece è durato un eternità.
Parlando invece di film voi lo avete visto? Vi è piaciuto?


TITOLO: Triple Frontier
GENERE: Thriller, azione, avventura
DURATA: 125 min
PAESE: USA
ANNO: 2019
VALUTAZIONE: 2/5
TRAMA: Cinque ex membri delle forze speciali derubano un narcotrafficante, scatenando una serie di conseguenze inattese e mettendo alla prova i rapporti di lealtà nella squadra.
COMMENTO:
Dopo aver visto una grande pubblicità di questo film avevo una gran voglia di vederlo, invece è stata una grandissima delusione.
Mi aspettavo che ci fosse azione e colpi di scena invece è stata una calma piatta totale.
All’inizio pensavo fosse solo lento a partire ma dopo più di un ora senza che succedesse nulla ho capito che il film sarebbe stato così tutto il tempo.
La storia di per sé è anche bella ma è stata sviluppata malissimo e con zero azione.
Ammetto anche  che una parte del film me la sono completamente persa perché mi annoiavo troppo, cosa mai successa durante un film di questo genere.

martedì 19 marzo 2019

UN DISASTRO PER AMORE DI LIZ MAC TEA (segnalazione)

TITOLO: Un disastro per amore 
AUTORE: Liz Mac Tea
Genere: romanzo rosa, autoconclusivo
Prezzo: €2,99 – Gratis con Kindle Unlimited
Disponibile in ebook e in cartaceo
Pubblicato da Collana Floreale - Pubme
SINOSSI:
Luna è una ragazza carina e impacciata, ha una famiglia che le vuole bene, un lavoro che adora come garden designer e un fidanzato che la ama. Un giorno, però, tornando a casa in anticipo, trova il suo ragazzo con un’altra. Luna decide di prendersi una pausa da tutto e da tutti. Si reca, così, in un pittoresco paesino della Scozia a far da tata al nipotino di un amico. Qui, sotto una coltre di nubi, complice forse la magia di quei posti, incontra, o meglio, cade letteralmente tra le braccia di Peter. Tra i due scatta una scintilla e nella testa di Luna iniziano a nascere dei dubbi. Forse, quel ragazzo divertente e indubbiamente sexy che tanto la prende in giro, sta per farle scoprire un sentimento nuovo e autentico? E cosa succederà quando il suo ex tornerà di nuovo a far capolino nella sua vita? Luna si abbandonerà davvero all’amore?

Estratto:

Pensavo che stare insieme al mio ex avrebbe semplificato le cose. Avrei scordato il bel giardiniere, ma sbagliavo: sono innamorata di lui, adesso lo so.

L’AMORE CAMBIA TUTTO-ALICE BURTON DI EMILY CROSS (segnalazione)

TITOLO: L'Amore cambia tutto, Alice Burton
AUTORE: Emily Cross
GENERE: Romance, Rosa (Auto-conclusivo)
LINK: https://www.amazon.it/LAmore-cambia-tutto-Alice-Burton-ebook/dp/B07PP4567K/
prezzo: 0,99€ (prezzo lancio)
PUBBLICATO DA: Self 

SINOSSI
Clay Bertram è il tipico bravo ragazzo americano, ma le ambizioni della sua vita crollano in seguito a un brutto incidente: deve rimboccarsi le maniche e rinunciare al suo grande sogno.
Arriva la Vigilia di Natale e Clay resta solo, a lavorare come dog sitter per una famiglia di ricconi nella piccola cittadina di Greenhill. Questo finché non sarà costretto per uno strano scherzo del destino a trascorrere la notte in compagnia di una nota star di Hollywood. Superato l'imbarazzo iniziale, Alice Burton diventa un pretesto perfetto per vivere un'altra esperienza stravagante.
Eppure loro ancora non sanno che quel tipo d'attrazione, una volta nata, è molto difficile da dimenticare, nonostante appartengano a mondi diversi, scopriranno che l'amore cambia sempre tutto, e tempo pochi mesi si ritroveranno di nuovo a dover convivere nella stessa casa..
ESTRATTI
Ma se i nostri mondi sono diversi, chi ha deciso che non potremmo averne uno tutto per noi, Alice?

***
«Hai bisogno di questo tipo di apprezzamento? Allora eccolo: sei davvero molto molto bella Alice Burton. E non so che cosa ci fai qui con me, a Natale, ma sono contento di questa coincidenza.»

Lei lo fissava in silenzio, incerta se sciogliersi o se continuare a rimproverarlo con lo sguardo. I loro nasi quasi si toccavano, e lui ancora la stringeva in vita. Se solo uno dei due avesse chiuso gli occhi, se solo uno dei due si fosse sporto un po' in avanti...

***

Non pretendeva certo di rivederla una volta finite le vacanze, lei sarebbe di certo tornata a Los Angeles, per far diventare lui l'ennesima esperienza stravagante della sua vita. Ma quanto pregiudizio c'era in questi pensieri? Perché, un'attrice deve per forza essere una stronza, snob, navigata, insensibile e menefreghista? Un'attrice deve necessariamente arrivare a cancellare dalla sua memoria un ragazzo col quale ha trascorso delle ore in compagnia? Solo perché è famosa, solo perché è ricca, solo perché è desiderata da un miliardo di persone, solo perché è bellissima... e perché ha quegli occhi blu, e perché... ma a cosa serviva pensarci? Di certo sarebbe stato meglio non farsi illusioni.

lunedì 18 marzo 2019

BEST BOOK LOOK: Collezione privata di Eveline Durand

Ciao a tutti e buon lunedì, come è andato questo weekend?
Ieri con il caldo che c’era da me siamo andate al parco a prendere il sole, oggi invece fa freddissimo.
Parliamo invece di copertine, questa mi ha sempre colpita, in generale quelle della Delrai Edizione sono stupende.

TITOLO: Collezione privata
AUTORE: Eveline Durand
TRAMA:
Julian West Johanson è un medico dall’ego spropositato e uno scienziato eccezionale: nel giardino della sua enorme tenuta ama collezionare creature particolari. Non animali normali, ma esseri prima congelati in celle dalla tecnologia all’avanguardia, nei tempi difficili in cui l’imperatrice Cristine De Mustang non permette agli abitanti di muoversi nei cieli e in modi rapidi via terra. Amante delle aste clandestine, Julian rimane stupito alla vista di una cella criogenica di insolita fattura, che appartiene a un periodo passato, e ancora di più dal suo contenuto: una donna, dall’identità ignota. Sconvolto dalla dubbia moralità della vendita, il suo migliore amico Romery non perde tempo e inizia a fare offerte per un “oggetto” tanto raro, aggiudicandosi la ragazza addormentata con i soldi della famiglia Johanson. A questo punto non gli rimane altra scelta che portare la sconosciuta con loro. Una storia originale che evoca atmosfere steampunk dai misteri irrisolti, dalle passioni irresistibili, scritta dalla penna magnetica dell’autrice Eveline Durand.


COMMENTO:
Questa copertina, credo per il look, mi ricorda a Jack mani di forbici, questo mi porta a pensare ad un personaggio eccentrico, con manie alcuno strane.
Però allo stesso tempo mi porta a pensare che sia ambientato in un epoca futura, e credo che all’interno della storia ci sia anche un po’ di distopismo.
Gli ingranaggi dietro allo scienziato pazzo mi hanno colpita, non so esattamente perché però mi intrigano molto.

venerdì 15 marzo 2019

PAROLE VOLANTI: Il terzo regno di Claudia Piano

Ciao a tutti come state?
Oggi è giorno di estratti, purtroppo però non ho ancora iniziato a leggere un nuovo libro, quindi visto che un estratto di “Ciò che non viviamo” è uscito settimana scorsa ho deciso di pubblicare un estratto di “Il terzo regno”.


“Era un momento magico. Il cielo di fronte a noi era chiaro da ferire gli occhi. L’isola di Bergeggi si confondeva in controluce, la sua sagoma pareva irreale e cangiante.
La barca di legno avanzava verso l’aurora, sospinta da una forza invisibile, una corrente marina evocata da Elena.
Poi il sole sorse. La luce accecante ci colpì e quando riaprimmo gli occhi ci trovammo all’ombra dell’isola che era completamente differente da prima.
Era grande e boscosa; la costa alla quale ci stavamo avvicinando era ricca di insenature nascoste nella fitta vegetazione. E in alto, stagliata contro la luce, c’era una costruzione, forse un faro, una sagoma in stile antico, subito pensai alle illustrazioni del Faro di Alessandria.
Mi voltai incuriosita, alle nostre spalle la costa della spiaggia era sparita e si aveva l’impressione di essere in mare aperto.



giovedì 14 marzo 2019

IL TERZO REGNO DI CLAUDIA PIANO (recensione)

Ciao a tutti, come state?
Avete letto questa trilogia?
Se no io vi consiglio di leggerla perché a me è entrata nel cuore!

TITOLO: Il terzo regno (dark sea vol. 3)
AUTORE: Claudia Piano
EDITORE: Autopubblicato
Pagine: 201
Costo: 11,90€ (cartaceo) 2,99€ (eBook)
Valutazione: 4,5/5
TRAMA: 
Romanzo conclusivo della Saga di Dark Sea.
Gaia continua a rivivere la sua trasformazione. La Madre Primia ha assunto il controllo assoluto su di lei e, anche se adesso la sua memoria è stata sbloccata, è terrorizzata all'idea di rivederla.
Vittoria, però, deve mantenere la promessa fatta ai due popoli dei regni nascosti e un evento inaspettato renderà limitato il tempo a loro disposizione. Gaia dovrà trovare la forza per condurre i suoi amici a Casa, nel regno nascosto delle donne: il Terzo Regno, dove conosceremo un nuovo simpatico personaggio.
Torneremo insieme a loro a Veturia e anche a Zenuvia e intraprenderemo un viaggio nell'entroterra ligure per svelare i misteri della Madre Primia.
Gaia si troverà fare i conti con il suo potere e con quella presenza che agisce attraverso di lei, l'esistenza di questa ombra oscura rischierà di allontanarla da Matteo e dai suoi amici. Riuscirà a tenerla sotto controllo e a contrastarla?
La saga è conclusa ed è composta da:
Il Regno Sotterraneo
Il Regno del Mare
Il Terzo Regno.
COMMENTO:
Mi sono innamorata di questa trilogia sin dal primo libro, ma questo è stata commozione pura.
In questo  terzo capitolo soprattutto, ho trovato amore, amicizia, azione, la giusta suspense e il senso di famiglia.
Il libro precedente si era concluso con la trasformazione di Gaia e da qui rincomincia questo ultimo capitolo. Scopriamo che la Madre Primia ha il controllo sulla mente di Gaia e da quando si è trasformata il controllo è diventato più forte. Però nessuno sa niente perché Gaia è terrorizzata che se i suoi amici, ma soprattutto Matteo, scoprono che non è sola nella sua testa la allontanino o la denuncino a Raul, il suo re.
Il fatto che Gaia però non dica niente fa preoccupare moltissimo i suoi amici, anche perché non sanno come aiutarla perché non sanno cosa le stia succedendo. In più Vittoria ha anche fatto una promessa a Mares, cioè ritrovare le donne Zenuviane e Veturiane, però questo non è facile perché l’unica che sa dove si trovano è Gaia la quale ha troppa paura per parlare.
Tutto cambia quando Isabel, la moglie di Raul e migliore amica di Vittoria, ha bisogno delle donne delle due specie per poter sopravvivere. L’unico modo è portarla all’isola dove vivono e l’unica che può farlo è Gaia.
Arrivati all’isola i piani della Madre Primia vengono scoperti, ma soprattutto si scopre che non è chi ha sempre fatto credere di essere, ed è più malvagia di quanto Gaia avesse mai potuto credere, anche Vittoria davanti a lei vacilla. Ma come tutti, anche la madre Primia ha un punto debole.
In questo capitolo finale l’amore tra Vittoria e Sam diventa ancora più forte e anche l’amore tra Matteo e Gaia inizia a mettere le sue fondamenta.
L’amicizia tra Matteo, Vittoria, Matteo e Sam diventa più forte e la rivalità che prima c’era tra i due ragazzi sparisce e diventano anche loro molto uniti, fatto che sconvolge un po’ Vittoria e che sinceramente ha sconvolto anche me perché non me lo aspettavo, anche se un po’ ci speravo ahahah.

Avrei preferito che questo libro fosse un po’ più lungo e che ci fossero stati alcuni dettagli in più, soprattutto sui guardiani precedenti a Vittoria e a Gianni di cui si parla, perché mi hanno davvero incuriosito e vorrei conoscerli meglio.
Mi sarebbe anche piaciuto che si concludesse con il matrimonio di Sam e Vittoria, però mi accontento anche perché è stata una trilogia che mi ha colpita molto, cosa che non mi aspettavo quando ho iniziato a leggerla.
Spero che magari l’autrice un giorno decida di scrivere uno spin-off di Matteo e Gaia, o di Raul e Isabel, magari anche di tutti e quattro e che si parli anche di Vittoria e Sam perché mi sono davvero affezionata a loro.

FILM/SERIE TV RECENSIONE: Weeds 1ª-8ª stagione

Ciao a tutti e buon mercoledì 😃
Avete mai visto questa serie tv? Io l’ho ama tanto che l’ho rivista due volte, la seconda l’ho vista con la mia coinquilina che non la conosceva.


TITOLO: Weeds
GENERE: commedia drammatica, commedia nera
EPISODI: 102
DURATA: 25 min
PAESE: Stati Uniti
ANNO: 2005-2012
VALUTAZIONE: 4,5/5
TRAMA: Nancy Botwin, rimasta da poco vedova del marito Judah, per mantenere l'abituale stile di vita nella benestante comunità residenziale di Agrestic in cui vive con i due figli, Silas e Shane, si è procurata un insolito mezzo di sostentamento, diventando l'insospettabile spacciatrice di erba degli affermati professionisti, che amano fumare per rilassarsi dopo le fatiche quotidiane e che preferiscono rivolgersi a lei piuttosto che a qualche inaffidabile piccolo criminale. Quando scopre che il "collega" Josh, figlio adolescente del suo commercialista e cliente affezionato Douglas Wilson, spaccia perfino ai bambini, tenta di farlo smettere, ma lui le rinfaccia la sua ipocrisia. Lei trova però un efficace mezzo di ricatto quando lo scopre intrattenersi in intimità con un vicino e minaccia di rivelare al padre la sua omosessualità.
Il decenne Shane, testimone dell'infarto fatale del padre durante il jogging, è emarginato per le sue stranezze dai compagni, che lo soprannominano "weirdo" o "strange Botwin". Appassionato del programma di caccia "Bear Hunt" del Wilderness Channel (il cui slogan è «You Can't Miss the Bear»), si vendica del peggior bullo ricoprendolo di pittura rosa con una pistola a vernice e finendo sospeso da scuola per questa sua bravata.
Il quindicenne Silas frequenta ormai da tre mesi Quinn, figlia maggiore di Celia Hodes, amica/nemica di Nancy, ed entrambi pensano di essere pronti per copulare. Quinn chiede a Nancy di poterlo fare a casa sua, perché da lei è impossibile, per il ferreo controllo della madre, ma Celia chiede a sua volta all'amica di prometterle di vigilare per impedire che questo accada. Non solo Nancy non può evitare che i ragazzi facciano quello che desiderano, scoprendoli a fatto avvenuto nella sua camera degli ospiti, ma Quinn si vendica crudelmente del tentativo della madre di sorvegliarla con la telecamera camuffata in un orsacchiotto, già usata per controllare che la figlia minore Isabelle non si abbuffasse di cibo di nascosto: quando Celia guarda il filmato, scopre che la telecamera non ha ripreso la figlia Quinn, ma suo marito Dean mentre la tradisce con l'istruttrice di tennis Helen Chin.

COMMENTO: Come si capisce dal titolo la serie parla di Marijuana, però non è la classica serie tv sugli spacciatori.
In questa serie la spacciatrice è una madre che è appena rimasta vedova e deve mantenere i suoi due figli.
Poi piano piano Nancy inizia a provarci gusto a fare la spacciatrice e vuole guadagnare sempre di più.
Ovviamente essere una spacciatrice non è facile, bisogna non farsi notare dalla DEA, bisogna non far arrabbiare gli altri spacciatori o i loro capi, ma soprattutto quando si iniziano a guadagnare grandi somme bisogna saper riciclare i soldi.
Tutto questo Nancy lo scopre nel modo sbagliato, perché per lei non è facile capire la territorialità che c’è nello spaccio. Ovviamente inizia a capirlo quando si ritrova in problemi più grandi di lei, che però in un modo o in un altro riesce a risolvere.

Uno dei motivi per cui mi sono innamorata di questa serie è proprio Nancy, che con la sua forza riesce a mantenere una famiglia, riesce a diventare una grande spacciatrice (con i suoi alti e bassi) e riesce anche ad essere una donna di 50 anni sensuale e carismatica. Ci sono stati momenti in cui però l’ho odiata perché la ritenevo un po’ manipolatrice e volevo che sparisse per un po’ per lasciare che i suoi figli crescessero in modo normale.
Un altro personaggio che ho amato alla follia è Andy che con il suo buon umore e con le sue battute fa si che sia anche una serie divertente, senza che ci si annoi mai, neanche nei momenti più tranquilli.
Silas, il figlio più grande, già dalla prima stagione capiamo che crescendo sarebbe diventato davvero bello e così è stato, superando anche le aspettative. Shane, invece, è fin da subito un ragazzino raro che con il passare delle stagioni diventa sempre più strano e in alcuni momenti ha atteggiamenti da psicopatico.

La serie si conclude con un finale davvero inaspettato, ma una conclusione davvero bella perché riunisce tutta la famiglia, anche se i rapporti tra loro non sono perfetti ma comunque sanno che l’uno per l’altro ci sarà sempre.