martedì 29 giugno 2021

RECENSIONE: Grida il mio nome di Chiara Cavini Benedetti

Ciao leoncini! Pensavo di non riuscire a parlarvi molto presto di questo libro, invece eccomi qui.
Dopo aver letto la trilogia distopica Come una fenice, e averla adorata, ho deciso che fosse arrivato il momento di leggere anche questa trilogia Romance della stessa autrice.
Ho letto questo volume in meno di 2 giorni e il secondo volume, di cui vi parlerò giovedì, in 4 giorni. Ho impiegato un po’ di più per il secondo volume perché c’è stato un capitolo che mi ha bloccato, avevo paura di quello che l’autrice aveva scritto, ma di questo ne parleremo nel prossimo post.
Conoscete i libri di Chiara Cavini Benedetti? 
Se non li avete ancora letti ve li consiglio e se li avete letti qual è quello che avete amato di più?

Titolo: Grida il mio nome
Autore: Chiara Cavini Benedetti
Serie: Silent Love vol.1 (volume autoconclusivo)
Editore: Autopubblicato
Genere: Romanzo rosa
Pagine: 380
Prezzo: 13,42€ (cartaceo) 1,50€ (ebook)
Valutazione: ★★★★,5

TRAMA:
"Rompiamo tutte le regole. Giochiamo con il fuoco. Insieme.” 

Sono molte le cose che Noah Davis nasconde.
Il suo passato. I suoi demoni. Le sue cicatrici.
Cicatrici così estese che si sono insinuate sotto la sua pelle, nel tentativo di marchiargli l’anima.

Sono molte le cose che Amber Riley nasconde.
I suoi incubi. Le sue paure. La sua voce.
Una voce che non usa da mesi, e che l’ha imprigionata nel silenzio.

Tutto cambia quando Amber si trasferisce alla Liberty High, una prestigiosa scuola privata nella piccola cittadina di Glenwood. È lì che Amber conosce Noah, il ragazzo dal viso pieno di lividi e dagli occhi cupi come la notte. Amber dovrebbe stargli alla larga. Lui è pericoloso. È oscuro. Sembra un angelo caduto che porta i segni dell’inferno sulla pelle. Avvicinarsi a Noah sarebbe come giocare con il fuoco, e Amber non può rischiare di bruciarsi, non di nuovo.
Ma quando Noah impara a sentire il silenzio di Amber, all’improvviso l’inferno perde di importanza.
Fino a quando non minaccia di distruggerli entrambi.

COMMENTO:
Ho iniziato a leggere questo libro perché dopo “Vivi”, terzo e ultimo volume della trilogia distopica “Come una fenice”, non volevo abbandonare la penna di questa fantastica autrice.

Dopo aver finito il prologo già ero super curiosa e volevo saperne di più.

Mi sono bastate poche righe per essere completamente assorbita da questa fantastica storia.


I protagonisti sono Amber e Noah, ma essendo una trilogia di libri autoconclusivi qui iniziamo a conoscere anche gli altri personaggi.

Amber è una ragazza sorridente ma che nasconde un grande dolore oltre a nascondere la sua voce. Sono mesi che non permette a nessuno di toccarla o di ascoltare la sua voce. Quando però arriva nella sua nuova scuola conosce Noah e le cose iniziano finalmente a cambiare. Non sa perché ma fin da subito si fida di lui e sa che con lui è al sicuro.

Noah è il classico ragazzo che tutti guardano da lontano. Ha molte cicatrici in faccia che tengono a distanza le persone e il suo carattere non migliora le cose. Le uniche persone che stanno con lui sono i suoi due migliori amici, Ethan e Logan. I tre non potrebbero essere più diversi. Ma come dice anche Amber ad un certo punto: loro non sono solo amici loro sono come fratelli e i fratelli anche se diversi ci sono sempre l’uno per l’altro.

Noah mi ha letteralmente stregata, più leggevo e più me ne innamoravo. Il suo modo protettivo nei confronti di Amber e il fatto che per lei farebbe qualsiasi cosa mi ha fatto desiderare di avere al mio fianco un ragazzo come lui.


In questa storia sono importanti anche i personaggi secondari, se così li vogliamo definire. Intorno al gruppo di amici, che si crea poco a poco grazie ad Amber e Noah, c’è un gran alone di mistero. Questo rende la storia ancora più emozionante. Il fatto di non sapere ciò che è successo ai ragazzi e il perché vengano minacciati e lo strano rapporto tra Ethan ed Elle rende la storia un susseguirsi di emozioni.


Questo volume quindi, oltre a raccontarci la storia di Amber e Noah, ci introduce a Glenwood  e ci fa conoscere tutti i nostri protagonisti.

Riusciamo a conoscere e ad essere introdotti nel seguente volume dove conosceremo Logan e Zoe. Nel penultimo capitolo si nota la tensione tra i due ma soprattutto si capisce che ce ne saranno delle belle.


“Dicono che un cuore spezzato non guarisca mai del tutto, ma due cuori possono farlo. Due cuori spezzati possono unirsi e tornare a battere come se fossero uno solo. Due cuori distrutti possono mettere insieme i propri pezzi fino a crearne uno nuovo. E sarebbero rimaste le cicatrici, certo. Ma avevo imparato che le cicatrici non rovinano le cose, le rendono migliori. Più belle. Più forti. Perché le cicatrici non fanno che testimoniare una lotta, e la forza che ne consegue. La forza di rialzarsi e fare di tutto pur di vincere.”

venerdì 25 giugno 2021

AGGIORNAMENTO DI LETTURA (25-06-21)

Ciao leoncini, anche oggi l’aggiornamento di lettura esce tardi ma esce ahahah
Domani su Instagram farò qualche storia per parlarvi dei libri.
Questa settimana le letture sono andate un po’ più a rilento perché ho studiato di più ma ho comunque finito due libri nel weekend/inizio settimana.
Quali sono le vostre letture? Avete letto o vorreste leggere uno dei libri nominati in questo post?

Ho finito di leggere

Questa settimana ho finito Morsi di ghiaccio, il secondo volume della saga L’accademia dei vampiri. Dopo aver finito questo libro ho deciso che non avrei recensito la saga libro per libro ma una volta letta tutta.
Come avevo accennato nelle storie di Instagram, la storia mi è piaciuta però ci sono stati momenti in cui ho intuito ciò che sarebbe successo. Per questo anche se mi è piaciuto la mia valutazione è di 3★. Lo stile di scrittura dell’autrice mi ha catturata e la storia di Lissa e Rose mi sta incuriosendo.

Dopo il mio sfogo nelle storie di Instagram ho finito Chiedimi un desiderio. Ho letto tutto d’un fiato i primi 19 capitoli, più o meno il 60% del libro, ma poi mi sono bloccata perché non ero pronta ad affrontare il capitolo 20.
Ho amato “Grida il mio nome” ma questa storia mi ha completamente stregata. 
Logan e Zoe sono una sorpresa e la loro storia d’amore mi ha conquistata. In più mi sono rispecchiata molto in Zoe, questo ha fatto sì che amassi ancora di più il romanzo.
Le recensioni di Grida il mio nome e Chiedimi un desiderio dovrebbero uscire questa settimana, ovviamente se va tutto secondo i programmi. 
In questo volume viene anche introdotta la prossima storia, quella tra Ethan e Elle, e non vedo l’ora di leggerla anche perché secondo me ci saranno scene molto interessanti. Per ora però dobbiamo aspettare dato che non c’è ancora una data di pubblicazione.

Sto leggendo

Dopo un quiz su Harry Potter, su Instagram, ho capito che era da tanto che non leggevo i libri. Mi sono decisa ad ascoltare gli audiolibri. In teoria avrei dovuto mettere Hatty Potter e la pietra filosofale tra i libri letti però sinceramente non li sto calcolando come letture.
Anche se devo ammettere che è bello tornare ad Hogwarts tramite i libri e non i film. Ci sono molti dettagli che non ricordavo e scene molto divertenti che non sono presenti nei film.

Ho iniziato a leggere Il bacio dell’ombra, terzo volume della saga L’accademia dei vampiri. 
Sono arrivata quasi a metà libro e devo dire che mi sta piacendo ma non mi sta facendo impazzire. Più vado avanti con la lettura più sono convinta che se avessi letto questa saga qualche anno fa mi sarebbe piaciuta di più ma ora come ora non riesce a convincermi del tutto.

Per una collaborazione ho iniziato La figlia del mercenario. Sono solo all’inizio ma mi sta incuriosendo. Quello di cui ho un po’ paura è che di questa autrice ho letto la trilogia “I figli degli dei”, di cui potete trovare la recensione dei primi volumi, all’inizio mi era piaciuta la storia ma purtroppo non sono mai riuscita a finire il terzo volume, a cui spero di dare una seconda possibilità prima o poi.
Spero davvero, quindi, che questa storia mi piaccia.

Con Dune mi sono bloccata un’altra volta. Chissà se prima o poi lo finirò. 
Questo però mi ha fatto capire che i seguiti li leggerò e non li ascolterò. La storia è fantastica e ricca di colpi di scena ma con l’audiolibro mi perdo, per questo leggerò i seguiti ma non li ascolterò.

Leggerò

Ultimamente non organizzo molto le mie recensioni ma come ho detto voglio leggere tutta la saga L’accademia dei vampiri, quindi ovviamente leggerò il seguito che sarà Promessa di sangue. 

Ho anche scelto uno dei prossimi audiolibri. L’ho scelto perché ne ho sentito parlare molto bene da una bookblogger che seguo da tempo. Lei parla molto bene dei libri di Cornelia Funke e in questi giorni ha pubblicato la recensione di Il re dei ladri. Sono molto curiosa di scoprire come sarà.

giovedì 24 giugno 2021

RECENSIONE: Il trono di spade di George R.R. Martin

Ciao leoncini, oggi vi porto una recensione un po’ diversa dal solito.
In questa recensione paragono un po’ il libro alla serie tv. All’inizio non volevo farlo ma poi scrivendo la recensione mi sono resa conto che mi veniva istintivo paragonarli.
Voi avete letto questa saga o avete visto la serie tv?

Titolo: Il trono di spade
Autore: George R.R. Martin
Editore: Mondadori Edizione
Pagine: 443
Prezzo: 5€ (cartaceo, questa edizione) 7,99€ (ebook)
Valutazione: ★★★★

TRAMA:
In una terra fuori dal mondo, dove le estati e gli inverni possono durare intere generazioni, sta per esplodere un immane conflitto. Sul Trono di Spade, nel Sud caldo e opulento, siede Robert Baratheon. L'ha conquistato dopo una guerra sanguinosa, togliendolo all'ultimo, folle re della dinastia Targaryen, i signori dei draghi. Ma il suo potere è ora minacciato: all'estremo Nord la Barriera - una muraglia eretta per difendere il regno da animali primordiali e, soprattutto, dagli Estranei - sembra vacillare. Si dice che gli Estranei siano scomparsi da secoli. Ma se è vero, chi sono quegli esseri con gli occhi così innaturalmente azzurri e gelidi, nascosti tra le ombre delle foreste, che rubano la vita o il sonno a chi ha la mala di incontrarli?

COMMENTO:
Ho letto questo libro per pura casualità, prima di scambiarlo non credevo che avrei mai letto questa saga. Poi ce l’avevo tra i libri da leggere ed era perfetto per la challenge 12paroleper12libri per il mese di maggio dato che la parola era famiglia.
In questo libro si parla di varie famiglie, le tre di cui si parla di più in questo libro sono gli Stark, i Lannister e i Targaryen.

Mi piace che la storia sia narrata dal punto di vista di vari personaggi, perché questo rende possibile conoscere quello che sta succedendo un po’ in tutto il regno.
La storia io la conoscevo già perché ho visto la serie tv, ma nel libro, come c’era da aspettarsi, i personaggi vengono approfonditi molto di più. 
Ad esempio Sansa, che nella serie tv ho odiato fino più o meno fino alla fine, qui nel libro sono riuscita a capire meglio il perché del suo comportamento. Mentre Catelyn, che nella serie tv mi era piaciuta, durante la lettura l’ho odiata. Non capisco come possa essere così egocentrica. Capisco che il dolore del tradimento è forte ma non può comportarsi così nei confronti di Jon.

Molto probabilmente se avessi letto questo libro prima di vedere la serie avrei potuto pensare che la storia è un po’ piatta.
Questo volume è molto introduttivo, anche se iniziano a succedere alcune cose, e si prevede che nei prossimi volumi ne succederanno delle belle, in questa storia non c’è vera e propria azione. Ci sono colpi di scena e iniziano già alcune morti, anche se di personaggi secondari, ma non c’è l’azione che ci si aspetta in queste storie. 

Devo anche ammettere che avevo paura a leggere questa saga per lo stile di scrittura. Credevo sarebbe stata una lettura pesante e poco emozionante. Invece mi ha sorpresa. Sì ci ho impiegato un po’ a leggerlo perché ero sotto esame e in più conoscevo già la storia. Ma più andavo avanti a leggere più ero sicura che continuerò a leggere questa saga. Lo stile di scrittura è scorrevole e l’autore riesce a descrivere perfettamente il mondo da lui creato senza però dilungarsi in descrizioni inutili che renderebbero la storia pesante.

Quello che mi è dispiaciuto è che si parli poco di Daenerys. Lei anche nella serie tv, almeno fino a prima dell’ultima stagione, era la mia preferita. Speravo quindi di conoscerla meglio. Ora spero sia più presente nei prossimi volumi.
In questo volume si concentra soprattutto sugli Stark e su Tyrion Lannister.

martedì 22 giugno 2021

RECENSIONE: Cavie 2- Identità di Liliana Marchesi

Ciao leoncini, finalmente sono riuscita a scrivere la recensione di questo fantastico libro.
È il secondo volume della dilogia quindi leggete la trama e la recensione solo se avete letto il primo volume così da non farsi spoiler. Vi lascio qui la recensione del primo volume, Cavie.

Cavie è una dilogia distocica davvero stupenda. È una storia ricca di colpi di scena che tiene il lettore incollato alle pagine. Il primo volume mi aveva sorpresa perché niente di quello che succede me lo sarei mai aspettata. E soprattutto il finale mi aveva lasciata senza parole e anche abbastanza distrutta. Quindi non sapevo cosa aspettarmi da questo secondo volume. 

Titolo: Cavie 2 - Identità
Autore: Liliana Marchesi
Editore: La Corte Edizione
Genere: Distopico, Sci-fi
Prezzo: 15,90€ (cartaceo) 6,99€ (ebook)
Valutazione: ★★★★,5

TRAMA: 
Cora è riuscita a sopravvivere al folle esperimento a cui l’hanno sottoposta e a fuggire dalla struttura in cui era rinchiusa. Ma è davvero libera?Ciò che ha scoperto durante la fuga ha messo in dubbio ogni verità a cui pensava di essere giunta, soprattutto quelle riguardanti la sua identità.Per questo, con l’aiuto di Roger, un uomo che sostiene di conoscerla, e della sua squadra pronta a tutto, decide di fare ritorno al luogo dove il suo incubo peggiore ha avuto inizio. Riuscirà Cora a mettere fine agli esperimenti della KCALL e a svelare il mistero che la riguarda per ritrovare finalmente se stessa?

COMMENTO:
Dopo il primo volume di Cavie, non vedevo l’ora di leggere questo secondo volume. Finalmente ce l’ho fatta, anche se con un po’ di ritardo, e devo dire che mi è piaciuto ancora di più di quello che potevo immaginare. 
Dopo il finale del primo volume, che mi aveva lasciata a bocca aperta e anche completamente distrutta, non sapevo cosa aspettarmi da questo volume. Ma rispetto a quello che mi ero immaginata l’autrice con la sua inventiva mi ha davvero sorpresa.

In questo volume la storia inizia dopo la fuga di Cora dalla KCALL. Sono passati mesi ma lei non ha la più pallida idea di quello che le hanno fatto o il perché. Questo almeno finché non viene trovata da qualcuno che le dice che le può dare le risposte che cerca. 
Scoprire chi è e cosa le hanno fatto non è semplice come sembra e per Cora le cose si fanno sempre più difficili.

È un libro ricco di colpi di scena e di suspense. A ogni capitolo non sapevo cosa aspettarmi. Mi ha colpito che leggendo il lettore inizia a fare ipotesi su quello che è successo e succederà a Cora e su chi sia veramente. Ma più si va avanti con la lettura e più il lettore capisce che le sue ipotesi non hanno senso perché, come per Cora, ci manca una gran parte della storia. 
La verità viene svelata poco a poco e fino alla fine il lettore, o in questo caso io, non capisce come potrebbe concludersi il tutto. 
Il finale poi mi ha sorpreso molto. Mi aspettavo una conclusione diversa ma devo ammettere che l’autrice mi ha sorpreso nuovamente. 

Lo stile dell’autrice è super scorrevole e questo fa sì che il lettore si immerga ancora di più nella storia. 
Un’altra cosa che mi colpisce dell’autrice è il suo modo di prendere la realtà e creare un mondo distopico reale. 

Mi capita leggendo distotici, non sempre, che anche se la storia mi piaccia molto non riesco a credermi completamente il mondo creato dall’autore. Questo non mi è mai successo con Liliana Marchesi. Nei suoi distopici spesso vedo il nostro futuro, come se la sua storia, anche se spero sempre di no, potesse realizzarsi da un momento all’altro.


venerdì 18 giugno 2021

AGGIORNAMENTO DI LETTURA (18-06-21)

Ciao leoncini, finalmente riesco a tornare con un aggiornamento di lettura.
Non vi dico tutti i libri che ho letto da quando ho fatto l’ultimo aggiornamento di lettura. Vi parlerò solo delle letture fatte e che sto facendo questa settimana.
Qual è la vostra o quali sono le vostre letture attuali?
Io sono molto felice degli ultimi libri che sto leggendo. Mi stanno piacendo molto :)
 

Ho finito di leggere

Questa settimana ho finito Vivi, il terzo e ultimo volume della trilogia Come una fenice.
Martedì è uscita la recensione e la trovate QUI.
Posso dirvi che è stata una grande conclusione per una una grande trilogia. Salutare Nick e Alex è stato molto difficile. Ma salutare in generale tutti i personaggi della trilogia è stato davvero duro. Per questo credo di essermi decisa leggere Grida il mio nome, per non abbandonare la penna dell’autrice.

Come ho detto ho iniziato l’altro giorno Grida il mio nome e l’ho finito stanotte. La storia di Amber e Noah mi assorbito tanto che non ho potuto smettere di leggere finché non l’ho finita.
Non sapendo quando riuscirò a pubblicare la recensione vi dico che se amate le storie d’amore questa fa per voi. Ho amato Noah, me ne sono innamorata follemente e ora vorrei solo conoscere un ragazzo come lui, anche se spero che nessuno abbia dovuto soffrire come lui. Amber è una ragazza davvero forte che non si arrende davanti a nulla. Nemmeno quello che le hanno fatto ha impedito che lei continuasse a sorridere al mondo o che continuasse a vedere il lato buono delle persone.

Sto leggendo

In questo ultimo periodo non sono andata avanti molto con l’ascolto di Dune. Ultimamente mi sta costando leggere più libri alla volta.
La storia di Dune mi sta piacendo molto ma sto facendo fatica e credo che sia colpa del fatto che lo sto ascoltando e non leggendo. Speravo di poter ascoltare anche i seguiti ma credo che quelli li recupererò in cartaceo/ebook.

Anche con Dracula non so andata molto avanti, anzi sono ad un punto morto. Sono a pagina 83 da mesi. Ma spero di riuscire a leggerlo entro fine anno, ma non credo proprio che ce la farò.

Queste ultime settimane non sono andata avanti con Morsi di ghiaccio, il secondo volume della saga L’accademia dei vampiri. È arrivato il momento di andare avanti con questa saga quindi entro giugno spero di finirlo così poi da poter continuare con i volumi successivi.

Stamattina ho iniziato Chiedimi un desiderio. L’ho iniziato perché sono molto curiosa di scoprire cosa accadrà tra Logan e Zoe. Ma anche per conoscerli. Logan nel primo libro sembra un cretino che pensa solo a scopare, ma già nel primo capitolo di questo volume, e anche per alcune cose detti in Grida il mio nome, mi hanno fatto capire che la sua è una facciata. Si nasconde dietro a sorrisi, battute e comportamenti completamente falsi. Non vuole che le persone scoprano che in realtà sta soffrendo.
Zoe è una ragazza con una battuta sarcastica sempre pronta e con una diffidenza nei confronti degli uomini davvero assurda. In questo libro finalmente potrò conoscerla meglio, anche perché mi è stata subito simpatica per il suo look un po’ eccentrico.
E poi ho anche scelto questo libro per la challenge 12paroleper12libri per il mese di giugno, la parola è infatti Desiderio.

Leggerò

Anche stavolta non so cosa leggerò poi. Io sinceramente preferisco fare una lista di libri da leggere durante l’anno, così poi da decidere in base al mio stato emotivo e a quello che mi va di leggere in quel momento. 

giovedì 17 giugno 2021

SEGNALAZIONE

Eccomi qui di nuovo per parlarvi di nuove uscite.

Titolo: Quatuor Potentiis – La Mente
Autore: Simona de Pinto
Genere: Paranormal Romance 
Editore: Blitos Edizioni

TRAMA:
A Redwater, Inghilterra, si trova uno degli esclusivi istituti “Siel Haless” sparsi per il mondo. Cassandra, prossima al diploma, è stata selezionata per uno strano corso di studi: “Cultura dell'Esoterismo”, di cui, però, nessuno sembra sapere nulla. È stato scelto anche il suo migliore amico, Zane, da sempre innamorato di lei, ancora scosso dalla perdita della sorella minore. Al corso, i ragazzi conoscono l'attraente e arrogante professore, Derek, e Melissa, una ragazza dallo stile dark, che fin da subito svela la sua natura non del tutto umana. Derek racconta dell'assurda esistenza dei Dimidium, dei Nephilim e dell'ordine dei Blazes, Nephilim scelti per mantenere celate le due razze. L' attrazione che Cassy sente per Derek mette alla prova i sentimenti di Zane, ma anche l'amicizia tra Zane e Sarah le suscita gelosia. Ciò che Cassy non sa è che Derek e Melissa, che sembrano odiarsi, nascondono, in realtà, un enorme segreto, ma non saranno gli unici.

“La Mente” è il primo romanzo della saga “Quatuor Potentiis".

Nel romanzo niente è come sembra, nemmeno in una società all’apparenza normale. Tutto ciò che sappiamo potrebbe essere sconvolto da un momento all’altro, senza preavviso, e le cose che pensiamo siano frutto di fantasia potrebbero rivelarsi, in realtà, più vere di quanto possiamo immaginare. Starà a Cassy e agli protagonisti far luce sulla verità.

Il primo romanzo della saga vi stupirà per curiosità pericolose, insopportabili segreti, gelosie celate, attrazioni inspiegabili, anime oscure. La componente romance e quella paranormale si fondono, in un crescendo di emozioni e colpi di scena.

SITO WEB: www.quatuorpotentiis.com

Titolo: Amore infedele
Autore: Anna J. Scott
Genere: hot romance
Volume: autoconclusivo
Data di pubblicazione: 13 giugno 2021
Pubblicato su Amazon e Kindle Unlimited
Formati: ebook e cartaceo
Prezzo: €0,89 (prezzo lancio) - €2,99 (prezzo definitivo)

TRAMA:
Fil gestisce un locale di successo a Milano. È fidanzato da anni con Miriam, una ragazza dolce e delicata con cui trascorre una routine tranquilla quanto abitudinaria. Cerca di allontanarsi in tutti i modi dalla sua vecchia vita e dai suoi vizi, uno di questi porta il nome di Erica. La bellissima cameriera che, oltre a lavorare per lui, è stata anche fra le migliori amiche di Miriam. Erica è diversa, sensuale ed è penetrata pian piano nella sua mente fin quasi a logorarla. Fil non riesce a smettere di pensare a lei, ormai è un'ossessione, soprattutto da quando i due hanno ceduto al richiamo incessante di un amore infedele e sbagliato. Ma la forte gelosia di Fil nei confronti dell’apprezzatissima e ormai fidanzata Erica, porterà presto a far crollare la sua maschera di ragazzo perfetto che si era lentamente riuscito a costruire.
L’amore solitamente ha l’obiettivo di unire due cuori, ma quello tra Fil ed Erica si è insinuato a forza tra le crepe di un sentimento già a pezzi.
Riusciranno a incastrarsi o rimarranno per sempre pezzi di due puzzle completamente diversi? Cosa accadrà quando Erica deciderà di rivelare una verità fin troppo scottante?

«Sciogliti i capelli» le parole erano sfuggite da sole dalle mie labbra. Come sempre quando sono da solo con lei c’è una forza inspiegabile e più forte della ragione che mi spinge a fare e a dire cose che non dovrei ma di cui, stranamente, non riesco mai a pentirmi.
«Ma che…»
Doveva aver letto la disperazione del momento, il desiderio o un misto di entrambi i sentimenti perché con un gesto lento, quasi come ipnotizzata dai miei occhi, portò una mano alla testa e liberò la sua chioma lucente e profumata.
Ho accarezzato quei capelli con delicatezza, l’ho baciata, e Dio solo sa quanto avrei voluto scoparmela di nuovo, se possibile in modo più intenso e pervasivo della prima volta. Ripresi confidenza con la realtà che mi si presentava davanti. Eravamo soli, non c’era alcol o fumo che tenesse.
«Allora non hai capito. Non è una richiesta, Erica, tu vieni con me, punto».

TORNA LA PENNA SENSUALE DI ANNA J. SCOTT. E VOI, SIETE PRONTE A CEDERE ALLA TENTAZIONE? 
Titolo: Zitto e baciami
Autore: Dana Dimitrevna
Genere: romanzo rosa
Volume: autoconclusivo
Data di pubblicazione: 11 giugno 2021
Pubblicato su Amazon e Kindle Unlimited
Formati: ebook e cartaceo
Prezzo: €0,99 (prezzo lancio) - €2,99 (prezzo definitivo)
Pubblicato da: Collana Floreale – Flying Book (Pubme)

TRAMA:
Lauren è una ragazza italo-inglese che vive a Milano in un appartamento che condivide con la sua miglior amica. È la primogenita, la pecora nera della famiglia, e come lavoro fa la stilista.

Sua madre preferisce l'altra figlia, Sophie, la quale studia diritto per diventare avvocato, e sta per sposare Luca, l'ex ragazzo di Lauren, seppur questa ancora fatichi ad accettare che lui e sua sorella abbiano avuto una storia alle sue spalle.

Quando i suoi nonni la inviteranno alle nozze d'oro in Sardegna, lei sarà “obbligata” ad andarci.

Lì conoscerà Mat Kodra, un ragazzo albanese che lavora per i nonni. Lauren, a causa della frustrazione che prova nei confronti della mamma e della nonna inizia a trattare male Mat apparendo un po' razzista. Inoltre il ragazzo svolge attività collaterali alquanto discutibili, ma seppure lui inizi a pensare che Lauren abbia un pessimo carattere e che sia solo una ragazzina viziata, presto dovrà ricredersi.

Tutto cambierà nel momento in cui il destino porterà Mat a Milano per lavoro, fra lui e Lauren avranno inizio diversi battibecchi, ma questi saranno il preludio di un'attrazione innegabile e di un amore impossibile da reprimere... soprattutto quando nuovi particolari sulla loro vita privata inizieranno ad emergere.

Estratto:
«Io ti amo Mat. Senza nessun'ombra di dubbio. Ti ho amato dal primo momento in cui ti ho visto. L'ho fatto quando mi hai dato della diva scalza in aeroporto. L'ho fatto tutte le volte in cui mi facevi sentire bella e accettata anche se ti facevi pagare. Ti ho amato quando ti ho rivisto su quella macchina nera, scoprendo che sei il mio autista, e ti amo anche adesso mentre mi stai rendendo la donna più felice del mondo. Ti amo perché mi stai riempiendo con tua virilità, e perché stai attento ad ogni piccolo dettaglio e gesto. Quando mi sorridi, guardi, e tocchi mi fai sentire desiderata».

TORNA LA PENNA SENSUALE E IRONICA DI DANA DIMITREVNA, IN ESCLUSIVA PER FLYING BOOK, LA STORIA DI UN AMORE... FORTE E INCASINATO!

RECENSIONE AUDIOLIBRO: Dieci piccoli indiani di Agatha Christie

 Ciao leoncini, speravo tanto di riuscire a pubblicare almeno settimana scorsa questa recensione ma ho preferito concentrarmi nello studio. Lo stress mi stava uccidendo e quindi ho preferito non aggiungere anche lo stress del blog. Non posso promettere di tornare completamente attiva, anche perché da 5 luglio al 16 luglio ho due settimane ricche di esami quindi in questi giorni dovrò studiare, ma proverò ad essere un pochino più presente. O almeno vorrei riuscire a scrivere e pubblicare le recensioni che mi mancano.

Oggi vi parlo dell’audiolibro “Dieci piccoli indiani”. 
So che in molti di voi hanno letto questo libro e che lo hanno apprezzato moltissimo. A me è piaciuto anche se mi aspettavo un qualcosa in più.
Mi sono anche appena resa conto che è quello che mi è successo con Un assassinio sull’Orient Express. Ne ho sentito parlare spesso e sempre bene quindi mi ero fatta delle alte aspettative che poi non sono state rispettate come speravo.

Titolo: Dieci piccoli indiani
Autore: Agatha Christie
Letto da: Daniele Ornatelli
Durata: 6h e 3 min
Valutazione: ★★★
Trama: Una casa misteriosa su un'isola deserta, lontana dal resto del mondo. Dieci persone che non si sono mai conosciute prima, tutte accomunate da un inquietante passato, riunite sotto lo stesso tetto da una serie inspiegabile di inviti.

Un'assurda filastrocca per bambini che ritorna ossessivamente, scandendo in maniera implacabile, come in un incubo, una serie di omicidi. Pubblicato per la prima volta nel 1939, "Dieci piccoli indiani" è il capolavoro della Christie, uno dei massimi esempi di "giallo classico".

COMMENTO:

Erano anni che sentivo parlare di Dieci piccoli indiani e da quando ho iniziato ad ascoltare gli audiolibri di Agatha Christie ero molto curiosa di arrivare a questo romanzo. 

È considerato come il capolavoro della Christie e ne ho sempre sentito parlare bene, quindi avevo delle aspettative alte. Purtroppo non mi è piaciuto come mi sarei aspettata. 

Non sto dicendo che non mi sia piaciuto però mi aspettavo qualcosa in più. 

Credo che con il fatto di averne sentito parlare mi fossi fatta delle aspettative troppo alte e questo ha fatto sì che alla fine il romanzo non mi convincesse del tutto.


La storia è strutturata molto bene  e fa sì che il lettore venga catturato dagli avvenimenti e della curiosità. I personaggi sono ben strutturati e l’uno diverso dall’altro. Sono proprio i personaggi quelli che rendono la storia emozionante, infatti la storia gira attorno a loro e al loro passato. È proprio per il loro passato che si ritrovano tutti sulla stessa isola.


Anche se i personaggi mi sono piaciuti e la storia ha molti colpi di scena, ho trovato la narrazione un po’ lenta. E sì la storia è innovativa però non è un romanzo che mi ha colpito. Ho amato molto di più altri romanzi della Christie.

Ci sono state un paio di volte in cui ho intuito quello che sarebbe successo. Però  se alla fine non venisse spiegato chi è l’assassino io sinceramente non lo avrei mai indovinato. Durante l’ascolto ho fatto molte ipotesi ma nessuna era giusta.


mercoledì 16 giugno 2021

FILM RECENSIONE: Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn

 Ciao leoncini, finalmente riesco a parlarvi di questo film.
È da quando avevo visto il trailer che volevo vederlo ma solo qualche settimana fa mi sono decisa a vederlo. Sinceramente non avevo capito molto bene di cosa parlasse ma il fatto che la protagonista fosse Harley Quinn, la mia preferita, ha fatto sì che dovessi assolutamente vederlo.
Voi lo avete visto? Adorate come me Harley Quinn?
Titolo: Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn
Genere: azione, fantascienza, commedia, avventura
Durata: 109 min
Anno: 2020
Paese: Stati Uniti d’America
Valutazione: ★★★
Trama: La trama di Birds of Prey (e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn) (2020). Nella città di Gotham il criminale Roman Sionis e il suo braccio destro Zsasz prendono di mira la giovane Cassandra "Cass" Cain mettendo a soqquadro la città. Harley Quinn racconta di come la sua strada abbia incrociato quella di Huntress, Black Canary e Renee Montoya e della nascita di un'improbabile alleanza per fermare Roman e i suoi piani malvagi.

A quattro anni di distanza dagli eventi raccontati in Suicide Squad, Harley Quinn ha ormai abbandonato Joker e cerca di superare la rottura annegando i dispiaceri nel cibo spazzatura e in qualche… emozione scoppiettante. 

A Gotham per la prima volta da sola, Harley inizia a gradire il gusto piacevole dell’indipendenza. Il suo passato sentimentale le ha procurato però non pochi nemici: anche la nuova Harley è perseguitata da un sacco di gente che vuole farla fuori, ad iniziare dal nuovo re del crimine, Black Mask.

Nel frattempo escono allo scoperto altre tre donne tutto fuoco: Black Canary, il cui vero nome è Dinah Lance, dotata di un potente urlo ultrasonico; Huntress, ovvero Helena Bertinelli, un'eccellente combattente discendente di una famiglia mafiosa italoamericana; e l'agente di polizia Renée Montoya. Black Mask dà la caccia a ognuna di loro e, in virtù di tale certezza, Harley metterà in pratica una delle sue fantasmagoriche idee: perché non fare squadra tutte insieme e sconfiggere il nemico?

Nonostante l’iniziale disaccordo, quando anche la vita della giovanissima Cassandra Cain viene minacciata dal cattivo, le tre donne decidono di unirsi ad Harley. Nascono così le Birds of Prey, un team di vigilanti tutto al femminile. Questa sembra essere anche un’ottima occasione per dimenticare per sempre il Joker perduto…

COMMENTO:
Appena uscito questo film non vedevo l’ora di andare a vederlo ma poi non so perché ma alla fine ho aspettato più di un anno. Finalmente mi sono decisa a vederlo e devo dire che mi è piaciuto ma mi aspettavo qualcosa in più.
Non avendo mai letto la trama ma avendo visto solo il trailer mi aspettavo che almeno in qualche scena comparisse Joker, anche perché Harley Quinn è quella che è anche grazie a lui, o forse solo grazie a lui.
Mi è dispiaciuto anche perché ho adorato il personaggio di Joker in Suicide Squad, in più Jared Leto è un gran figo. 

Ho apprezzato molto il fatto che sia un film al femminile. Tutte le nostre protagoniste sono donne con un carattere molto forte che lottano per quello che vogliono. 
È proprio per le protagoniste che il film, anche se molto strano e un po’ ridicolo in alcuni momenti, mi è piaciuto. La storia del cattivo e tutto quello che succede in un certo senso sono scontati. Questo ha fatto sì che mi concentrassi molto di più sulle protagoniste e mi sono divertita molto.
Harley Quinn, lo sappiamo fin dall’inizio, è una pazza fuori di testa che pensa solo a lei, anche se poi riesce davvero a sorprendermi nel finale.
Ho adorato anche le altre protagoniste. 
La cacciatrice è un personaggio che si riesce ad inquadrare solo verso la fine perché prima non sappiamo chi sia e il perché stia facendo tutto quello che sta facendo.
Renee Montoya, la detective, all’inizio la odiavo. In fin dei conti il film parla di Harley Quinn, quindi cattivi, ed è ovvio, almeno per me, in questi film odiare i poliziotti. Poi però la conosciamo un po’ e capiamo che è diventata così anche per colpa degli uomini che si sono approfittati di lei per avere promozioni dato che lei era più brava di loro nel lavoro. In molte scene con lei ho riso perché è molto stramba. 
I due personaggi che ho apprezzato di più oltre ad Harley Quinn, sono Cassandra e Black Canary.
Cassandra è una ragazzina a cui la vita non va molto bene, per questo inizia a rubare. Oltre a rubare però ha anche un bel caratterino. Non si fa molti problemi quando scopre di avere una taglia sulla testa, questo almeno finché qualcuno non cerca di ucciderla. Ma la cosa che mi ha fatta più ridere è che conosce Harley per caso e per caso diventa il suo idolo.
Mentre Black Canary vorrebbe solo una vita tranquilla a Gotham ma purtroppo per lei si fa trascinare nella vita sia di Harley sia di Cassandra.
È proprio per proteggere Cassandra che lascerà la sua vita, anche se è anche colpa di Harley se è costretta a cambiare vita. Lei tra tutte è la più normale anche se c’è il piccolo potere che ha grazie a sua madre. Il fatto è che io non ho capito chi sia sua madre. In quale film si può conoscere la madre? E anche in quale film possiamo capire meglio chi sia Roman Sionis?

Il film è divertente e intrattiene ma come ho detto oltre ai personaggi sarebbe stato bello che ci fosse una trama più complessa. Praticamente in più della metà del film ci sono combattimenti e basta.

SEGNALAZIONE KIDS

 Ciao Leoncini, speravo di essere già riuscita a pubblicare la Film Recensione. Purtroppo non sono ancora riuscita a riguardarla quindi la pubblicherò nel pomeriggio.
Oggi vi segnalo l’uscita di un libro per bambini.
Titolo: Annetta non è una buona forchetta 
Autore: Patrizia Mazzini 
Editore: NPS Edizioni 
Genere: Letteratura per l’infanzia (dai 5/6 anni) 
Formato: Cartaceo 
Pagine: 50 
Prezzo: 8€
ISBN: 978-88-31910-361 
Uscita: 21 giugno 2021 
Disponibile sul sito NPS Edizioni e in tutte le librerie fisiche e virtuali 
Strillo: “Il cibo mangiato mentre si ascolta una favola diventa più appetitoso!”. 

TRAMA: 
Aurora è una bambina allegra e vivace, ama stare con gli amici e con i suoi genitori, ma ogni giorno, a pranzo e a cena, mette il broncio e trova mille scuse per saltare il pasto. 
La fata Annetta la invita nel suo castello, dove i bambini possono giocare in libertà, senza obblighi né costrizioni. Aurora non ci pensa due volte a seguirla, ma non tutto è come sembra. Spetta al mago Gaetano Mangiasano il compito di salvarla e di farle scoprire la piacevolezza di un pasto in compagnia! 
Contiene disegni da colorare, realizzati da Luciana Volante. 

Autrice: 
Patrizia Mazzini 
Sono nata e cresciuta a Genova. Dopo il matrimonio, mi sono trasferita a Sestri Levante, dove vivo tuttora. Sono un’insegnante di scuola primaria, in pensione da tre anni dopo 42 anni di insegnamento. Ho sempre amato il mondo delle fiabe: da bambina, ogni volta che le ascoltavo e in seguito quando ho imparato a leggere da sola, ero catturata dalla magia delle situazioni e dal fascino dei personaggi. 
Ho continuato a provare queste sensazioni anche da adulta, quando le leggevo a mia figlia, ai miei alunni e, ancora oggi da nonna, quando le leggo alle mie nipotine. 

martedì 15 giugno 2021

REVIEW PARTY: Vivi di Chiara Cavini benedetti

Ciao leoncini oggi vi parlo dell’ultimo volume della trilogia Come una fenice. Il primo volume, Come una  fenice, e il secondo, Brucia, mi erano piaciuti moltissimo e questa è stata una degna conclusione.
Questo mese vorrei anche leggere i primi due volumi della saga Silent love, sempre di Chiara Cavini Benedetti.
Voi avete letto questa trilogia? Avete letto Grida il mio nome o Chiedimi un desiderio?
Se ancora non conoscete questa autrice ve la consiglio perché crea delle storie che catturano e fanno immergere nel mondo che crea.

Titolo: Vivi
Serie: Come una fenice #3
Autore: Chiara Cavini Benedetti
Editore: Queen Edizioni
Genere: Distopico
Pagine: 400
Prezzo: Ebook € 3,99 - cartaceo 12,90€
NB: Libro disponibile in libreria e store online
Valutazione: ★★★★,5

TRAMA:
Un mondo distrutto dalla guerra.
Una città rinata dalla paura.
Un segreto oscuro, che non può essere cancellato.
Un’unica via di salvezza, che potrebbe essere irraggiungibile.
Alex e Nicholas non hanno più scelta. Il tempo scorre e la loro fine si sta avvicinando, decisa e inevitabile. Se vogliono sopravvivere, devono lottare. Anche se, questa volta, i loro sforzi potrebbero non essere sufficienti.
Dicono che l’amore possa superare qualsiasi ostacolo. Il loro riuscirà a sopravvivere alla morte?

*Ultimo volume della trilogia

Autrice:
Chiara Cavini-Benedetti è nata nel 1996 a Firenze, città che ha poi lasciato per trasferirsi in Scozia, dove adesso lavora come Assistant Editor. Per lei, la scrittura non è solo una passione a cui non sa rinunciare, ma è anche un'ancora di salvezza a cui si è sempre aggrappata nei periodi più difficili della sua vita. "Come una Fenice", suo romanzo di esordio e primo volume di una trilogia, ripercorre con velati tratti biografici una storia che parla di paura, di dolore, di fiamme, di amore. Una storia che parla di forza. La forza di non lasciarsi schiacciare, la forza di sapersi rialzare. La forza di rinascere dalle proprie ceneri. Esattamente come una fenice.

COMMENTO:
Il finale di Brucia, il secondo volume, mi aveva lasciata completamente sconvolta, anche perché è un finale cliffhanger, quindi non vedevo l’ora di leggere questo terzo e ultimo volume.
Anche se aspettavo con ansia di sapere quello che sarebbe successo, ho apprezzato molto il tuffo nel passato per poter conoscere Kaladar. 
Non dico che ora Kaladar mi stia simpatico ma capisco meglio ciò che ha fatto. Il dolore lo ha completamente fatto impazzire e per proteggere le persone ha preso decisioni drastiche.
In effetti devo dire che mi dispiace un po’ per lui, però le sue azioni sono imperdonabili.
E più la storia va avanti più l’odio, ma anche un po’ di compassione, cresceva.

Questo tuffo nel passato fa sì che l’ansia di quello che succederà a Nick e Alex cresca. La suspense che si crea fa sì che il lettore non veda l’ora di arrivare a quel momento. Ma possiamo dire che tutta la storia è una montagna russa. È una storia ricca di colpi di scena che fanno sì che il lettore soffra e festeggi con i personaggi. 
Ci sono stati momenti in cui ho pensato di avere un infarto. Più di una volta ho pensato che l’autrice volesse uccidermi insieme a tutti i suoi personaggi. 
La lettura di questo questo libro è stata una montagna russa di emozioni. Il tutto si conclude con un finale stupendo che mi ha fatto versare alcune lacrime. Non mi sarei mai potuta immaginare tutto quello che è successo. E dire addio ai personaggi è stato più difficile di quanto pensassi,

In questo volume mi sono affezionata ancora di più ad Alex e Nick, se questo è possibile, e anche a tutti gli altri personaggi. 
Ho apprezzato davvero tanto Liz. Nel primo volume l’avo trovata abbastanza insopportabile ma già nel secondo volume avevo iniziato ad affezionarmi a lei. Finalmente iniziamo a conoscerla meglio e a scoprire i motivi per cui si è creata una corazza. Scopriamo perché le costa tanto affezionarsi alla gente e perché, in un certo senso, odia Alex. In questo volume finale riusciamo a conoscerla ancora meglio e a scoprire che ha un gran cuore, anche se spesso lo nasconde.
Nicholas in questo libro dimostra ancora una volta di essere il ragazzo perfetto. Farebbe qualsiasi cosa per la persona che ama e lo dimostra più e più volte. 
Alex anche stavolta ci dimostra che nella vita si può cadere ma anche nei peggiori moneti bisogna trovare la forza di vivere.
Anche se un po’ in secondo piano c’è la squadra di Nicholas, Rebecca e Juliette. Sono degli amici fantastici e il loro appoggio è fondamentale. Ma soprattutto grazie a loro durante la lettura mi sono fatta più di una risata

Mi spiace molto essere arrivati alla conclusione di questa trilogia distopica, però questo volume è stata la degna conclusione.
Un volume ricco di colpi di scena e con la giusta ansia con una conclusione davvero commuovente.

venerdì 11 giugno 2021

SEGNALAZIONI (11-06-21)

 Ciao leoncini, buon venerdì.
Finalmente ho finito gli esami di luglio, non sono andati esattamente come avrei voluto ma nemmeno così male :) Questo vuol anche dire che finalmente potrò leggere un po’, anche se comunque il 5 luglio iniziano altre due settimane intense di esami, poi sarò libera per due mesi.

Titolo: Onorevole assassino 
Autrice: Anthony Ragman 
Editore: Sága Edizioni 
Genere: Noir, Hard-boiled. 
Collana: Eris
Data di pubblicazione: 18/06/2021 
Pagine: 144
ISBN: 979-12-80523-01-3 Formato: cartaceo
Prezzo: € 13,90

TRAMA:
Cosa fa dell’uomo, un uomo?
E cosa dell’assassino, un assassino?
Sono domande alle quali il protagonista cerca risposte, per sé, prima di chiunque altro.
Si racconta senza veli, crudo e violento, inchiodato dall’ultima e definitiva domanda.
Chi, o cosa, sono?
Tornare indietro non sarà possibile e nemmeno lo interessa, calato in un buco profondo della mente in attesa della terra che spenga la luce.

***

Una seconda possibilità non sarà concessa, tantomeno agli onorevoli.

Titolo: Indelebilmente tua
Autore: Martina Corona
Genere: Rosa
Volume: autoconclusivo
Data di pubblicazione: 3 giugno 2021
Pubblicato su Amazon e Kindle Unlimited
Formati: ebook e cartaceo
Prezzo: €0,99 (prezzo lancio) - €2,99 (prezzo definitivo)
Pubblicato da: Collana Floreale – Flying Book (Pubme)

TRAMA:
La tiro su sollevandola da terra e in automatico lei lega le sue gambe attorno alla mia vita. So cosa mi sta chiedendo. Ha bisogno di me come io di lei. Ho la necessità di sentirla... mia.

Arriviamo in camera, non saprei nemmeno dire quale. Stavolta non ci saranno interruzioni, saremo ciò che siamo sempre stati: un'unica anima.


Da quando ha perso i suoi genitori, l’obiettivo di Mia sembra essere ormai solo quello di vivere nei ricordi. Vorrebbe rinchiudersi nel suo dolore ma Alessandro conosce i suoi demoni e cerca di starle accanto, più di ogni altra cosa lui sa esattamente quali sono i tasti da premere per farla scattare.

Un litigio, una ripicca, un abbraccio, sapranno accendere una fiamma difficile da spegnere e se è il cuore ad alimentarla, inutile dire che non c'è scampo.

L' amore sa quando bussare alla porta del cuore e saprà come farsi accogliere da esso...

Ti rendi conto di star perdendo la testa quando a comandare per te è il tuo cuore. Esso batte forte senza curarsi di chiederti il consenso. Comanda il tuo corpo e la tua anima, non puoi fare niente per impedirglielo. Mi ha portata fino ad Alex e fino a riempire ogni mia cellula di lui.

Torna per “Pubme – Collana Floreale”, l’emozionante e romantica penna dell’autrice Bestseller Martina Corona, autrice del libro “Innamorata del mio coinquilino”

Titolo: Baci al sapore di salsedine
Autore: Flora A. Gallert & Denise Parker
Genere: Romance young adult
Volume: autoconclusivo
Data di pubblicazione: 10 giugno 2021
Pubblicato su Amazon e Kindle Unlimited
Formati: ebook e cartaceo
Prezzo: €0,89 (prezzo lancio)

TRAMA:
È tutto dannatamente così romantico e perfetto, le sue labbra sono ancora più morbide di quel che immaginavo ma, soprattutto, sanno di mare e sale e per un tempo infinito rimaniamo così. Tra mare e cielo, tra onde e stelle. A scambiarci baci al sapore di salsedine.

Nel momento in cui Cristina viene bocciata, tutti i suoi programmi per un'estate all'insegna del divertimento verranno mandati all'aria dai suoi genitori. Inizia così un incubo: la ragazza viene spedita a Riomaggiore dalla nonna che non vede da dieci anni, lontana dai suoi amici e da ogni tipo di divertimento. Ma un incontro/scontro la porterà a fare la conoscenza di Nicola. Lui sa cosa vuole nella vita, è bello, maturo e realizzato, molto lontano dai ragazzini a cui è abituata Cristina e dalla sua vita sempre al limite.
La sua perfezione stride col carattere e gli atteggiamenti della ragazza ma si sa, gli opposti si attraggono. E Cristina finisce per cedere completamente al fascino un po' selvaggio del ragazzo.
Stare in sua compagnia le farà capire quali sono le cose che contano davvero e cercherà così di recuperare il tempo perduto dietro a una vita basata su apparenze.
Ma se questo tempo fosse pronto a riprendersi con gli interessi tutto ciò che le ha appena donato? E se Nicola sapesse qualcosa sul suo imminente futuro che potrebbe rovinare perfino l’estate perfetta appena passata?
Spesso anche l’amore può essere la scelta sbagliata se non viene fatta al momento giusto.

“Baci al sapore di salsedine” è un Romance Young Adult autoconclusivo pronto ad emozionarvi. Vi strapperà un sorriso e forse anche qualche lacrima ma alla fine saprà rimettere insieme tutti i pezzi del vostro cuore.

Estratto:
“So che mi credi. Tu sei diverso, mi leggi dentro e sai che sono stata sincera” dice ed è esattamente così. Ma quell’attimo in cui ho creduto di non sapere più chi fosse mi ha destabilizzato e spaventato. Poi mi ha detto la verità, era sincera, ma il dubbio è rimasto. Fanno così male i segreti? Le cose non dette? Perché ora non mi spaventa più l’essere ferito ma il poterla ferire io, visto che di segreti e cose non dette gliene nascondo a valanghe.

N.B: “Baci al sapore di salsedine” è la nuova edizione del romanzo “Baci e salsedine”.

Titolo: Whiterose – Come un fiore nella polvere
Autore: Marta Arvati
Genere: Romantic Suspense (Hot)
Pagine: 273
Volume: Autoconclusivo
Prezzo: 2,99€
Uscita prevista: 10 Giugno
Disponibile: Formato e-book su Amazon e Kindle Unlimited
Pubblicato da: Collana digitale Darklove/Pubme

TRAMA:
“Era come me. Una combattente. Rotta dentro ma ancora in piedi; pronta a lottare se necessario, ma anche ad arrendersi. Caparbia. Ostinata. Non era abituata ad avere paura, come se in fondo vivere o morire non fossero poi concetti così diversi. Era tutto scritto nei suoi occhi.”

“Era un sopravvissuto, come me. Due reduci della battaglia con la vita, feriti, arrabbiati, corrosi dentro. Ognuno costretto a convivere con i propri incubi, e a fare i conti con le proprie scelte.”


Lui, un agente speciale della SWAT in missione. Lei, una prostituita in fin di vita, abbandonata in una stanza di un motel. Il loro incontro non potrebbe essere più brutale, la loro inspiegabile attrazione non potrebbe essere più sbagliata. Eppure, quando Ezra chiederà ad Evelyn di scegliere tra la prigione e un nascondiglio sicuro a casa sua, le loro vite finiranno per mescolarsi come fuoco e polvere da sparo, come un puzzle a cui sembrano mancare dei pezzi fondamentali, come qualcosa di troppo bello a cui non sai rinunciare. A volte, le seconde possibilità nascono dalle macerie, altre invece, è proprio in mezzo a quelle macerie che devi sprofondare per trovare la luce, sperando solo che non sia già troppo tardi. Sperando solo di riuscire a salvare te stesso e tutto quello che ora senti di dover proteggere, a qualunque costo.

Torna per la collana Darklove (Pubme), la penna versatile ed emozionante di Marta Arvati, con un Romantic Suspense (Hot) che sa di lacrime e sangue, di pericolose attrazioni, di scelte difficili e di anime a brandelli. Una storia che avrà bisogno di tutto il coraggio possibile per provare a rinascere dalle proprie ceneri, come solo una splendida fenice sa e può fare.


AGGIORNAMENTO DI LETTURA (30-07-21)

 Buon venerdì leoncini.  Vi rendete conto che domenica sarà agosto? Io sinceramente non so come ci siamo arrivati. Mi sembra che il tempo st...