sabato 30 maggio 2020

PERSONAGGIO DEL MESE: Ashley Marler (Rosso violento)

Ciao a tutti, come state?
Credo sia una delle prime volte che questa rubrica esce quando deve uscire e non con settimane di ritardo ahaha
Questo mese avendo letto solo due libri la scelta tra i personaggi era ridotta. Si può dire, quindi, che sia stato abbastanza facile scegliere.
Ho scelto Ashley Marler perché è una donna in un mondo di uomini ma non le importa perché trova il modo di dimostrare chi è.
Voi avete letto “Rosso violento”? Se la risposta è no, ve lo consiglio perché oltre ad essere un gran giallo tratta anche molto bene il maschilismo di quei tempi, soprattutto nel corpo di polizia.

Qual è il vostro personaggio preferito di questo mese e perché? Sono curiosa di conoscerli 😊


PERSONAGGIO: Ashley Marler
Titolo: Rosso violento
Recensione QUI
COMMENTO:
Ashley lavora nel 20º distretto a Chicago però nell'Area Giovani e Comunità, quando il suo sogno è lavorare nell'Unità Vittime Speciali. L'unico vero ostacolo per il suo sogno è che è donna, e in un mondo maschilista dove le donne contano poco realizzarlo é quasi impossibile. Dico quasi perché Ashley è una donna forte che non si arrende davanti a nulla, è prorpio la sua tenacia che riesce a portarla a realizzare il suo sogno. 
Durante il caso del Killer "Rosso Violento" lei dimostra quanto valga e non si arrende nemmeno quando sa che potrebbe rischiare la vita. 
Quando Valerio, detective dell' Unità Vittime Speciali con cui sta uscendo, le dice che forse sarebbe meglio lasciare il lavoro ai veri poliziotti, lei anche se si trova molto bene con lui, lo manda in un certo modo a quel paese. 
Si può dire che senza di lei il caso non sarebbe mai stato risolto, anzia avrebbero arrestato la persona sbagliata. Lei in un certo modo é stata la prima ad accorgersi che qualcosa non quadrava nelle indagini e negli omicidi. 



giovedì 28 maggio 2020

SEGNALAZIONE: Deliziose perversioni di Raffaella Giordano

Titolo: Deliziose perversioni
Autore: Raffaella Giordano
Genere: Erotic Romance
Pagine: 317
Volume: Autoconclusivo
Prezzo: 2,99 € (eBook)
Uscita prevista: 28 Maggio 2020
Disponibile: Formato e-book su Amazon e Kindle Unlimited
Pubblicato da: Collana digitale Darklove/Pubme

SINOSSI:
“E noi non meritiamo l’amore, meritiamo solamente di pagare le nostre pene.”

La vita di Chiara sembra sul punto di colare a picco quando, per caso, incontra Marco, un affascinante avvocato pronto ad offrile un lavoro nel suo studio. Un lavoro che però la porterà anche a fare la conoscenza inaspettata, eccitante ed irresistibile di Simon, cliente di Marco. Le scintille tra loro saranno fin da subito pericolose e innegabili, ma lui è sposato e padre di due bambine, che ama più della sua stessa vita e per cui è disposto a salvare il suo matrimonio. La faccia pulita e allo stesso tempo seducente di Chiara, rischia di vanificare ogni buona intenzione, per questo si costringe ad allontanarla bruscamente e a togliersela dalla testa. Tutto precipiterà drasticamente quando Chiara scoprirà di essere incinta e, decisa a raccontare tutto all’uomo di cui si è innamorata, si presenterà nel suo studio, ma lui l’allontanerà in modo definitivo. A Chiara non resterà che una scelta: prendere le distanze da quell’amore folle, sbagliato e concentrarsi su se stessa. Marco deciderà di prendersi cura sia di lei che del bambino, diventando poco a poco, una famiglia.
Ma se un giorno, Simon inciampasse di nuovo nella vita di Chiara, scoprendo quello a cui ha ignaramente rinunciato? E se quello non fosse l’unico segreto tra loro tre? Qualcosa di terribile sta per stravolgere i loro mondi, così apparentemente distanti, ma fatalmente intrecciati. Perché noi non siamo altro che la somma delle scelte che facciamo e la vita è tutta una questione di momenti giusti. Può un’attrazione fatale, rivelarsi l’amore a cui eri sempre stato destinato?


Con 580.000 visualizzazioni Wattpad, fa il suo esordio in casa Darklove (Pubme) la penna sensuale, peccaminosa e appassionante di Raffaella Giordano, con una storia che ti ruba brandelli di cuore e ti costringe a riempirti le vene di tutto l’amore possibile. Un amore pronto a regalarti tutto ciò che non pensavi nemmeno di meritare.

ESTRATTO:
“Io che sognavo l’amore, il romanticismo, un uomo da favola… Proprio io ho scelto il peccato e
me ne sono innamorata, ho fatto un patto con il diavolo, ed ora la mia anima e il mio corpo gli
appartengono.”

COVER REVEAL: Non sono solo una signora di Melanie Breath

Buongiorno, dato che ieri mi sono svegliata presto per fare l’esame, che spero con tutto il cuore sia andato bene, oggi mi sono svegliata tardi.
Voi siete team sveglia presto o team dormiglioni? Io ovviamente team dormiglioni, anche se devo ammettere che ultimamente con la quarantena e lo studio mi sto svegliando alle 9 con facilità. Prima per me alzarmi prima delle 10.30 era un incubo e svegliarsi alle 10.30 significava che mi ero alzata presto ahaha

Titolo: Non sono solo una signora
Autore: Melanie Breath
Editore: O.D.E. edizioni
Genere: romance
Prezzo: 12,99€ (cartaceo)  2.99€ (eBook)
Data pubblicazione: 3 giugno 2020
Pagine: 220
Volume autoconclusivo

TRAMA:
Irene ha quarantacinque e tanta voglia di riscatto. Non sa che la vita, quella stessa che le ha portato sacrifici, delusioni e qualche gioia, ha ancora in serbo per lei un'opportunità. Irene avrà fra le mani il potere di spezzare le catene del passato, ma il suo mondo accetterà il cambiamento o le presenterà il conto?


ESTRATTO: Sarò sempre il suo faro, perché sono sua madre.
E una mamma illumina sempre il cammino dei suoi bambini, anche se significa spegnersi dentro.


Biografia: Melanie Breath è una trentenne campana, che vive con il suo compagno e la sua amata volpina. Fin da piccola ha sempre avuto una forte passione per la scrittura e qualche anno fa ha autopubblicato una dilogia erotica, concretizzando il suo grande desiderio di diventare una scrittrice. Da poco ha firmato con una Casa Editrice, la ODE, realizzando un altro suo grande sogno.


mercoledì 27 maggio 2020

SERIE TV RECENSIONE: Colony (1ª-3ª stagione)

Ciao a tutti, come state?
Ieri ho fatto un esame e stamattina alle nove ho fatto un esame “pratico”, se così si può definire in questo momento con gli esami online, sempre della stessa materia.
A voi come stanno andando gli esami? Li avete anche voi in questo periodo oppure ora ce li abbiamo solo in Spagna? Devo ammettere che non sono molto infornata su come funzioni in Italia, anche se ho mia sorella e le mie amiche che stanno studiando.

Parlando di serie tv settimana ho finito “The colony” che ho visto su netflix, ma vi dico subito che sono arrabbiata perché dopo la terza stagione hanno deciso di eliminarla, quindi si conclude con un grande finale di stagione che però essendo il definitivo fa davvero schifo.
Se vorrete vederla, sappiate che non avrà mai una conclusione. Però se tralasciamo questo “piccolo” particolare a me è piaciuta e ve la consiglio.
Voi l’avete vista? Che ne pensate?

Titolo: Colony
Genere: azione, fantascienza, drammatico
Stagioni: 3
Episodi: 33
Durata: 40-50 min a episodio 
Anno: 2016-2018
Paese: Stati Uniti d’America
Valutazione: ★★★★/5 (fino all’episodio 3x06) ★★/5 (dall’episodio 3x07 alla fine)
Trama: In una Los Angeles sotto assedio alieno, un mondo pericoloso di ideologie opposte, una famiglia lotta per sopravvivere e portare la libertà alla popolazione. Alcuni hanno scelto di collaborare con gli occupanti e beneficiare del nuovo ordine, mentre altri si sono ribellati e ne stanno pagando le conseguenze. Separati dal figlio durante l'invasione, l'ex agente dell'FBI Will Bowman e sua moglie Katie sono disposti a tutto per ricongiungersi con lui. Così, quando il potente Alan Snyder offre a Will l'opportunità di riabbracciarlo in cambio della sua lealtà al nuovo governo, lui e Katie devono andare oltre quello che credevano possibile e rischiare le proprie vite e il legame che li unisce per proteggere la propria famiglia.

COMMENTO:
Le prime due stagioni sono state le mie preferite, nella terza hanno iniziato a perdersi un po’ e a perdere quello che per me aveva reso la serie quello che era, cioè l’unione che i Bowman avevano come famiglia.
Ma iniziamo dal principio. La prima stagione ci catapulta direttamente in una Los Angeles completamente diversa da quella che conosciamo. Non si capisce immediatamente ciò che sta succedendo e chi stia davvero controllando la Terra, ma man mano che la storia va avanti iniziamo ad avere qualche informazione. In questa stagione la storia si concentra soprattutto sui Bowman e meno nel dare spiegazioni su ciò che sta accadendo e come funzioni esattamente il mondo da quando è stato invaso. Queste informazioni ci vengono date nel corso soprattutto della seconda, quando si inizia a capire meglio come funzionano i Blocchi, così vengono chiamate le città, o per lo meno quelle che sono rimaste in piedi o che sono utilizzate, e come funziona ormai il mondo.  Si inizia a capire come fanno gli invasori a sapere tanto, ma soprattutto come alcuni siano stati scelti per governare.

Questa serie mostra come una famiglia normale a causa dell’invasione cambia completamente. All’inizio odiano il nuovo governo, ma pur di riunire di nuovo la famiglia farebbero qualsiasi cosa. Allo stesso tempo però non vogliono nemmeno abbassare la testa davanti a “persone” che gli hanno portato via tutto e che sono arrivati un giorno e hanno preso il potere.
Non sempre le decisioni che prendono sono giuste ma quello che fanno è tutto per mantenere unita la famiglia. Questo cambia però a metà della terza stagione quando Will e Katie in un certo modo perdono la strada e si può dire anche di Bram, il figlio più grande, perché i suoi si sono persi lui inizia a prendere alcune decisioni alquanto discutibili.

Come ho detto a metà della terza stagione questa serie inizia a perdere, e io devo ammettere che avrei guardato una possibile quarta stagione solo per capire come andasse a finire. Non avendomi dato l’opportunità di un final, vi dico che gli ultimi capitoli mi sembrano un po’ messi lì così tanto per dare il contentino allo spettatore. Non mi sembra che i produttori sapessero esattamente come avrebbero continuato e quindi hanno inventato quegli episodi un po’ su due piedi. È che hanno deciso di iniziare a cambiare il carattere dei personaggi completamente, capisco che stessero soffrendo perché nessuna famiglia esce illesa da qualcosa come quello che è successo a loro, ma non posso accettare che invece di unirsi come famiglia, come avevano sempre fatto, iniziassero a sgretolarsi e in un certo modo a autodistruggersi e distruggersi a vicenda.

Mi spiace molto che sia finita così. Poteva essere una grande serie e secondo me l’hanno lasciata andare alla deriva. Aveva delle ottime basi ma quando iniziato a svilupparla un po’ di più, cercando di non concentrarsi solo ed esclusivamente sulla famiglia, hanno perso completamente il filo della storia.

martedì 26 maggio 2020

RECENSIONE: Il conte di Long Island di J.D. Hurt

Ciao a tutti, come state?
Io finalmente sono riuscita a finire questo libro, però poi scrivere questa recensione non è stato affatto facile. Non so se capita anche a voi, ma ci sono volte in cui mi è difficile trasmettere ciò che mi ha trasmesso un libro.

Titolo: Il conte di Long Island (Honorable men series 1)
Autore: J.D. Hurt
Editore: Autopubblicato
Genere: Mafia, forbidden, suspense romance
Pagine: 274
Prezzo: 10,40€ (cartaceo) 2,99€ (ebook)
Valutazione: ★★★★

TRAMA:
L’ho vista in culla e subito con lei si è creato un legame. All’epoca mi chiamavo Tony Mancuso. Ero solo un piccolo delinquente desideroso di scalare le vette della mafia newyorkese, ma volevo aiutarla. Tenerla con me, proteggerla per sempre. Non sapevo che quel legame sarebbe diventato un mistero che mi avrebbe condannato alla prigionia per diciassette anni, distrutto nel corpo e nell’anima. Ora sono tornato; il mio nome non è più Tony. Io sono il Conte di Long Island e devo dipanare quel mistero per potermi vendicare.
Lei si chiamava Camille. Adesso è Rose; un frutto proibito. Ma il suo nome non conta più e neppure la giovane età, perché è diventata la piccola parte di una realtà molto più grande. La guerra contro i clan di New York.

COMMENTO:
Come sapete, o avete visto, ho iniziato da poco a leggere Mafia Romance, ma questo anche se dello stesso gener è molto diverso. Qui troviamo una crudeltà bestiale, che l'autrice descrive molto bene e che in alcuni venire la pelle d'oca.
Ma quello che più ho amato di questa storia sono i colpi di scena, che in questa storia non mancano mai. Sono messi strategicamente per poter tenere il lettore con il fiato sospeso fino alla fine.

É una delle storie più assurde e contorte che io abbia mai letto, ma proprio questo la rende davvero fantastica. Quando il lettore pensa di aver capito il motivo per il quale Il Conte si vuole vendicare, tutto cambia e si hanno colpi di scena inaspettati che portano il lettore a dover cambiare completamente le proprie ipotesi. Ma poi arriva il colpo di scena più grosso che sconvolge completamente la situazione e lascia il lettore completamente senza parole.
La grande rivelazione, se la vogliamo chiamare così, mi ha lasciato completamente sconvolta, mentre leggevo non potevo crederci. Ogni parola che leggevo portava a una storia molto più assurda e contorta di quello che mi sarei mai aspettata. Questo ha fatto si che la storia fosse una continua "ansia", non c'è mai stato un momento di tranquillità. Questo ha fatto si che non potessi smettere di leggere.

I personaggi principali sono Il Conte e Rose.
Rose é la nipote di un boss mafioso italoamericano di New York, non é mai uscita di casa da sola ma quando viene rapita dal Conte tutto cambia. Com'è normale che sia odia il suo rapitore ma allo stesso tempo prova una grandissima attrazione verso di lui, che cerca in tutti i modi di reprimere ma che le é impossibile. Quello che più mi è piaciuto di questa ragazza è la forza e il coraggio che dimostra in tutte le occasioni. Credo che con tutte le rivelazioni che le vengono fatte, se fossi stata in lei io sarei crollata, ma lei non cede decide sempre di andare avanti, anche quando la situazione è davvero difficile.
Il Conte é un uomo che ha sofferto molto e che é arrivato ad un punto in cui non si fida di nessuno, anche perché come dimostra la storia non bisogna fidarsi di nessuno.
Odia tutti coloro che lo hanno portato ad essere chi è ma soprattutto il suo unico scopo nella vita è la vendetta e il potere, questo almeno finché non conosce la sua Lolita e dal quel momento tutto cambia.

Il finale mi è piaciuto tantissimo e non vedo lora di leggere il seguito che parla di Darko, un personaggio che ho amato e odiato allo stesso tempo. Ma alla fine in certo modo lo capisco, per le persone che ama sopra ogni cosa farebbe qualsiasi cosa, anche tradire persone che ha promesso di proteggere.

Un personaggio, invece, che ho odiato con tutto il cuore è Carlos. All'inizio l'odiato perché mi sembrava viscido e poi perché si crede potente quando in realtà non conta nulla. É un burattino nelle mani di persone più potenti di lui ma non se ne rende conto e quindi si crede un boss.
Spero che nel prossimo libro si parli un pochino di lui per scoprire che é diventato una nullità. 

lunedì 25 maggio 2020

TATTOO DAY: Ganesha

Ciao a tutti, come state?
Mi sono accorta solo oggi che lo scorso lunedì non è uscito il post ahaha 
Va beh, sono così stanca che nemmeno sono più sicura di cosa pubblico e cosa no. Il post che quindi doveva uscire lunedì scorso uscirà oggi. E parliamo del significato di “Ganesha”, un tatuaggio che ultimante vedo sempre di più. 
Per quanto invece riguarda la lettura, finalmente domani pubblicherò una nuova recensione, dato che sono riuscita a finire un fantastico libro. Purtroppo con gli esami non sono molto costante con la lettura. Il mio problema è che quando inizio un libro devo sempre sapere come va a finire, questa voglia di sapere mi porta a mettere prima la lettura del libro allo studio. Per questo leggo veramente pochissimo, lo faccio per non avere “distrazioni”. C’è qualcuno come me o voi riuscite a gestire bene il vostro tempo?

GANESHA (o Ganesh)
si è guadagnato una vastissima popolarità, soprattutto nell’ultimo secolo e specie in Occidente. Si tratta del dio indù che ha la testa di elefante e viene viene venerato come colui che rimuove ogni ostacolo. A questo scopo, non si può immaginare un animale più adatto, anche se, risalendo al mito della sua genesi, la sua natura venne determinata quasi per caso. Era stato il padre Shiva, infatti - cercando di porre rimedio a un suo terribile sbaglio - a riportare in vita il corpo del figlio, ponendogli sul collo la testa di un elefante che in quel momento gli stava passando accanto. 
Come succede per tutte le immagini dell’arte indù o buddhista, anche Ganesha è una figura che trabocca simbolismo da ogni parte. 
Il numero delle mani di cui dispone può variare da un’immagine all’altra, sebbene tipicamente siano 4: la prima raffigurata in posizione di protezione e rassicurazione; la seconda con desco di cibi prelibati e gustosi, a simboleggiare la dolcezza del sé realizzato;  la terza mentre stringe un pungolo per elefante con il quale mantenere l’uomo lungo la giusta dirittura morale e, infine, la quarta con un nodo scorsoi, un cappio, emblema della schiavitù che l’umanità patisce nei confronti dei desideri e delle ansietà del mondo. La sua manifesta obesità - in altre parole, la la pancia ridondante - raffigura la generosità della Natura, ma vuole anche suggerire il concetto che è Ganesha a cancellare, a spazzare via i dispiaceri e che è sempre lui a proteggere il mondo. 
di norma, i tatuaggi di questa divinità risultano sempre ricchi di particolari e assai articolati, né più né meno di come egli viene rappresentato nella sacra arte religiosa (dipinti e statue), sebbene - per quanto di rado - possa essere tatuato senza troppi orpelli e semplicemente in bianco e nero.

estratto preso da Terisa Green;Greg James. "L'arte del tatuaggio”


sabato 23 maggio 2020

SEGNALAZIONE: One For The Road di Wesley Southard

Ciao a tutti e buon sabato, come state?
Io dovrei studiare in questo momento però non ho proprio voglia, sto facendo di tutto per evitarlo. Pensate che mi sono pure messa a pulire per ritardare il momento di mettermi a studiare, ma prima o poi mi toccherà.
Per di più sto leggendo molto poco e questo mi da davvero fastidio, la letture per me è la mia valvola di sfogo. Il problema è che dopo aver letto tutto il giorno gli appunti la sera non ho la forza di leggere un libro 😔 
Voi durante la sessione d’esami riuscite a leggere o anche voi come me fate fatica?

TITOLO: One For The Road
AUTORE: Wesley Southard
GENERE: Horror/Weird
Editore: Dunwich Edizioni
Pagine: 100
DATA DI USCITA: 22/5/2020
Prezzo: ebook € 2,99 (in offerta lancio a € 0,99 fino al 29/05)
LINK D’ACQUISTO ebook:
Amazon: https://amzn.to/2z9v38p
Kobo: https://bit.ly/2zhJgA2


QUARTA DI COPERTINA:
«Un autentico furore grintoso al ritmo di Rock’n’Roll. Ho adorato ogni parola.»
Matt Hayward, autore nominato al Bram Stoker Awards di What Do Monsters Fear? e The Faithful

«Wesley Southard scrive con un’energia sfrenata che è sia contagiosa che divertente. Scoprire l’opera di Wesley è stata una gioia, dovreste andare in cerca dei suoi libri. Di sicuro è uno scrittore da tenere d’occhio.»
Jonathan Janz, autore di The Dark Game e The Siren and the Spector

«Un’eccezionale opera di surrealismo sovrannaturale e horror estremo, che piacerà sicuramente ai fan di Bentley Little, Graham Masterton e John Skipp.»
Brian Keene, autore della serie The Rising e The Complex

«Anche se si possono notare gli echi di Richard Laymon, Southard scrive con una voce sua e la usa per dar vita a un’opera avvincente e straordinariamente piacevole. Leggete questo libro.»
Mary SanGiovanni, autrice di Chills e The Hollower Trilogy

Soltanto un altro concerto e il chitarrista heavy metal Spencer Hesston potrà finalmente lasciare i Rot in Hell. Niente più tour, niente più discussioni e niente più visite indesiderate da parte della fidanzata del cantante. Ma invece di svegliarsi nella loro città del Midwest, i musicisti si ritrovano confusi e storditi in un insediamento abbandonato nel bel mezzo del deserto, senza avere idea di come ci siano arrivati.

Le cose lì avvengono in modo diverso: gli alberi hanno impulsi perversi, i ragni hanno dita umane, e ogni volta che mettono piede all’esterno la città si trasforma in un altro incubo infernale.

In questa città tutto è possibile, tranne uscirne interi…


L’AUTORE:
Wesley Southard è l’autore nominato per lo Splatterpunk Awards di The Betrayed, Closing Costs, One For The Road, Resisting Madness e Slaves to Gravity (con Somer Canon) e ha fatto apparire racconti in antologie come Cover of Darkness Magazine, Eulogies II: Tales from the Cellar e Clickers Forever: A Tribute to JF Gonzalez. Quando non è impegnato a guardare partite di hockey su ghiaccio per ore, passa il suo tempo libero a leggere e a bere abbondanti quantità di Dr. Pepper dietetica. È laureato all’Atlanta Institute of Music e attualmente vive nella Pennsylvania centro-meridionale con sua moglie e una valanga di animali. Potete trovarlo online all’indirizzo: www.wesleysouthard.com.

mercoledì 20 maggio 2020

FILM RECENSIONE: Captain Marvel

Ciao a tutti come state?
Io tutto bene anche se il fatto che sia finita la quarantena a me non importa poi molto, dato che continuo a vivere come se ci fosse ancora. Gli esami online mi stanno portando molto più stress di quanto potessi immaginare. Ma soprattutto non so più in che giorno siamo, oggi ero convinta che fosse martedì, per questo ho pubblicato ora il post ahahah.
Parlando di film, finalmente ho deciso di vedere Captain Marvel. Ho deciso di vederlo perché alla fine mi sono decisa di finire i film della saga Marvel e così vedere anche The Avengers - the end game. Anche perché ormai sono stanca di dover continuare ad evitare spoiler ahaha.


Titolo: Captain Marvel
Genere: azione, fantascienza, avventura
Durata: 124 min
Anno: 2019
Paese: Stati Uniti d'America
Valutazione: ★★★★,5/5
Trama: Captain Marvel è una guerriera extraterrestre originario di Kree, che si ritrova coinvolta in una battaglia intergalattica tra il proprio popolo e quello degli Skrull. Giunta a vivere sulla Terra nel 1995 nei panni della pilota statunitense Carol Danvers,, continua ad avere ricordi ricorrenti della sua vita precedente. Con l'aiuto di Nick Fury, la donna cerca di scoprire i segreti del proprio passato sfruttando i suoi speciali superpoteri per porre fine alla guerra con i malvagi Skrulls.
COMMENTO:
Quando era uscito questo film non ero molto convinta, dopo aver visto il trailer lo ero ancora meno e per questo ho rimandato fino ad ora.
Ma ora che l’ho visto mi sono pentita amaramente di non averlo visto prima. 
Quello che ho apprezzato di più di questo film è che i veri nemici sono quelli che meno ti aspetti.

Essendo un film che parla di supereroi ovviamente troviamo molta azione e anche suspense.
Mi é piaciuto moltissimo il fatto che Vers, la protagonista, non ricordi nulla del suo passato perché anche se le hanno detto come sono le cose e chi sono i nemici quando i fatti iniziano a non tornagli segue il suo istinto. 
Ma quello che mi piaciuto ancora di più è che la protagonista sia una donna che dimostra una forza incredibile. Sin da quando era piccola mostra come niente e nessuno la può fermare, non si arrende davanti a nulla e questo la rende unica. Essendo donna ha anche un lato più sensibile che la porta anche a non attacare solamente ma anche ad ascoltare quando c'è né bisogno.
Per ora questo è il mio film preferito della marvel 😍

martedì 19 maggio 2020

SEGNALAZIONE: Lo Zingaro del SoBro di JD Hurt

Titolo: Lo Zingaro del SoBro (Honorable Men Series Vol.2)Autore: JD Hurt
Editore: autopubblicato
Genere: Mafia Romance
Pagine: /
Prezzo: 2,99€ (eBook)
Data di uscita: 1 giugno 2020

TRAMA:
Sono nato per servire la patria. Dovevo essere degno delle Tigri d’Arkan; per farlo ho creato un impero mafioso. Poi sono comparsi loro nella mia vita: Eva e Rodrigo. I miei schiavi. Un regalo di mio padre, un’ossessione. Tutto il resto è svanito. Finché ho dovuto cederli e il mio mondo è crollato.

Mi chiamano lo zingaro del SoBro, perché vengo dai Balcani. Ma sono solo un uomo a metà senza i miei schiavi. Devo riaverli; per farlo non guarderò in faccia nessuno. Neppure la Serbia.

Sono nata per essere una donna bosniaca libera. A mia insaputa hanno fatto di me la schiava di un serbo; e la mia vita è crollata portando con sé la fede religiosa. Sono divenuta l’amante di due uomini. Ora che sono riuscita a scappare, devo ritrovare me stessa, la mia moralità. Ma riuscirci è impossibile. Non si sfugge al destino. Il mio destino sono loro: Darko e Rodrigo.

Sono nato per amare una donna. Avevo tutto: la ragazza perfetta, la mia gang di Toros Locos, una vita in Colombia che mi faceva sentire un re. Eppure mancava qualcosa. Mancava lui. L’uomo che ci ha rapito. Ora non posso più farne a meno. Devo avere la perfezione: la mia donna, lui. Il nostro schiavista: Darko Ilievic.

Darko, Eva, Rodrigo. Quando l’amore abbatte le regole della guerra e della mafia.


Nota dell’autrice: “Lo Zingaro del SoBro” è un mafia, suspense romance dalle sfumature dark. E’ un romanzo MFM autoconclusivo, nonché il secondo volume dell’Honorable Men Series. Per una maggiore comprensione del testo è necessario aver letto il primo volume: “Il Conte di Long Island”. Contiene scene violente, si avvale di un linguaggio crudo. E’ pertanto consigliato a un pubblico adulto e consapevole.

mercoledì 13 maggio 2020

FILM RECENSIONE: Swing Kids - Giovani ribelli

Ciao a tutti, ieri pensavo di riuscire a scrivere la recensione ma ho finito tardi dal parrucchiere e poi dovevo fare un lavoro per l’università, che finalmente ho appena terminato.
Ora che ho un attimo vi parlo di questo film che ho guardato per l’università. Non ne avevo mai sentito parlare e voi? Lo avete visto? Che ne pensate?
Devo dire che non pensavo ma mi ha commosso molto.
Ultimamente mi piace molto vedere e leggere cose riguardanti la seconda guerra mondiale, perché mi piacerebbe poter capire meglio ciò che a portato a tanto odio e tanta crudeltà.

Ps: ho deciso di cambiare la valutazione e iniziare a metterla con le stelline, lo farò anche le recensioni dei libri ;)


Titolo: Swing Kids - Giovani ribelli
Genere: drammatico, musicale
Durata: 112
Anno: 1993
Paese: Stati Uniti d’America
Valutazione: ★★★★
Trama: Liberamente ispirato a un fatto realmente accaduto. Nel 1942 il nazismo mise fuorilegge la musica jazz, in favore di musiche prettamente nazionali come i valzer o Wagner. Così alcuni giovani di Amburgo poco più che adolescenti, appartenenti alla Hitlerjugend, si divertono ascoltando musica jazz americana, rischiando dure punizioni. L'amore per lo swing diventa una forma di ribellione.
COMMENTO:
Come ho detto ho iniziato a vedere questo film per l’università e non pensavo fosse un granché ma mi sono ricreduta. Il genere non è il mio preferito però la storia colpisce molto.
É una storia di amicizia in un momento molto difficile della Germania. I protagonisti sono ragazzi tedeschi che adorano lo swing e si fanno chiamare gli Swing Kids, però in quel periodo la musica americana era severamente proibita, ma soprattutto i ragazzi della loro età dovevano fare parte della gioventù hitleriana. Per loro però il nazismo i giovani hitleriani sono tutti degli imbecilli senza personalità e si promettono di non farne mai parte.
la storia prende una svolta sconvolgente quando Peter, uno dei ragazzi, viene obbligato a entrare nella gioventù hitleriana per non avere problemi a causa di un piccolo furto. Thomas, il suo migliore amico, per non lasciarlo solo si arruola anche lui. Thomas però, anche se non sembra, è una persona facilmente influenzabile e si lascia abbindolare dalla propaganda portata avanti all’interno del gruppo. Questo inizia a sfaldare il gruppo dei Swing Kids che poco a poco si allontana. Il rapporto tra Thomas e Peter si rompe completamente dopo “l’incidente” di Arvid, uno dei loro amici. Mentre Thomas si integra sempre meglio nel gruppo dei giovani hitleriani, Peter si fa sempre più ribelle e fan del Swing.
Il finale è la parte che più mi ha spezzato il cuore perché anche se Thomas cerca di far capire a Peter quello che rischia non si mette in mezzo quando viene arrestato dalla gestapo. Ma prima che possano portarlo via rinsavisce e gli urla Swing Heil, il loro saluto al posto del tradizionale Sieg Heil.

Questo film porta a riflettere su come il nazismo con le sue propagande e con il suo incutere timore abbia diviso amici ma addirittura famiglie. Infatti si accenna anche al padre di Peter ormai morto, ma che ha lasciato un grande vuoto nella sua famiglia, ma soprattutto risentimento nella moglie che lo “odia” per il fatto di non aver cambiato le sue idee difronte al nazismo.

Oltre alle riflessioni che porta questo film mi è piaciuta molto l’ambientazione ma soprattutto la musica. Non sono una grande fan del Jazz ma in questo film mi ha davvero colpita.

SEGNALAZIONI (13-05-20)

Ciao a tutti, come state? 
A quest’ora dovrebbe uscire la recensione di un film o di una serie tv ma uscirà più tardi perché sono un po’ incasinata con dei lavori per l’università.
A voi come va in questo periodo? Io devo dire che se continuo con questo stress rimarrò pelata e con problemi mentali ahaha

Titolo: La Morte Apre una Finestra (Mourning Dove Mysteries – Libro Secondo)
Autore: Mikel J. Wilson
Editore: Dunwich Edizioni
Genere: Giallo
Pagine: 290
DATA DI USCITA: 15/5/2020
Prezzo: ebook € 4,99 (in offerta lancio a € 1,99 fino al 22/05) Cartaceo 14,90€ (data da definire)

LINK D’ACQUISTO ebook:
Amazon: https://amzn.to/3bpdzBX
Kobo: https://bit.ly/2WSdKQP


TRAMA:
Emory Rome fa il suo ritorno nel secondo volume della serie Mourning Dove Mysteries con il seguito del bestseller Omicidio sul Lago di Fuoco.

Ancora impegnato a fare i conti con le conseguenze dell’ultimo caso, Emory deve risolvere l’inspiegabile morte di un impiegato federale in un grattacielo di Knoxville. Ma mentre lo schivo investigatore è impantanato in una profonda pozza di sospetti – da una vecchia strega di montagna alla potente Tennessee Valley Authority – non nota un pericolo maggiore che striscia nell’ombra. L’uomo con il passamontagna torna a mostrarsi, ma non solo. Qualcuno vicino a Emory ha commesso un crimine scioccante… che sta per essere dissotterrato.

La Morte Apre una Finestra mi ha tenuto sveglia tutta la notte! Ero esausta ma non riuscivo a smettere di leggere. Mi ha lasciato senza fiato e con una voglia pazzesca del volume seguente. (Holly Kammier, autrice del bestseller Kingston Court)

La Morte Apre una Finestra non delude. Mi sono lasciata coinvolgere ancora di più dai personaggi, visto che Wilson si addentra nel loro passato. I colpi di scena e il finale non fanno che accrescere l’impazienza per il terzo volume. (R.D. Kardon, autrice di Flygirl)

La Morte Apre una Finestra è il romanzo vincitore come miglior suspense/thriller e come miglior copertina in assoluto ai New Apple Book Awards 2018.



L’AUTORE:
Autore bestseller di thriller e fantascienza, Mikel J. Wilson attinge alle sue radici meridionali per la Mourning Dove My­steries, una serie di romanzi caratterizzata da omicidi bizzarri e ambientata nella regione delle Smoky Mountains, nel Tennessee. Basando­si sul successo del primo libro della serie, Wilson continua con la sua filosofia del niente pistole né coltelli per i delitti, allo stesso tempo approfondendo la vita dei personaggi e le loro di­namiche in evoluzione.

Titolo: Never Mind
Autore: Laragazzadelleonde
Genere: Young Adult
Pagine: 380
Volume: Autoconclusivo
Prezzo: 2,99€
Uscita prevista: 15 Maggio 2020

Disponibile: Formato e-book su Amazon e Kindle Unlimited

Pubblicato da: Collana digitale Brightlove, (Pubme)

SINOSSI:

LUI STA PER SCRIVERE UNA CANZONE CHE GLI CAMBIERÀ LA VITA.

LEI STA PER DIVENTARE TUTTO QUELLO CHE GLI CAMBIERÀ LA VITA.

Quando Rebecca Johnson stravolgerà tutto il suo mondo per trasferirsi dalla nuova famiglia di suo padre, avrà disperatamente bisogno di chiamare un altro posto ‘casa’. Cominciare da zero non è mai semplice, specialmente dopo la perdita di un genitore e di ogni punto di riferimento. Ma, nonostante i battibecchi iniziali e le frecciatine arroganti, il suo nuovo fratellastro si occuperà di farla sentire la benvenuta, sia a scuola che nel suo gruppo di amici.
Desmond Connor però, sembra avere una vita piuttosto frenetica e impegnata (vista la sua passione per la musica), cosa che lo porterà a mantenere le giuste distanze dalla sua bellissima sorellastra. Ma se ad un tratto, il neo interesse di Becky per un ragazzo, facesse scattare in lui qualcosa di molto simile alla gelosia? E se per averla tutta per sé, fosse disposto a rischiare tutto, perfino l’equilibrio famigliare? Starle lontano rischia di farlo impazzire, mentre insieme a Becky, ogni cosa sembra trovare il proprio posto, perfino le parole della sua canzone.
A complicare le cose, ci si metterà anche il ritorno inaspettato di un pezzo del passato di Des, che sembrerà volerlo allontanare definitivamente dalla ragazza per cui ha perso la testa. Eppure, in qualche modo, Becky e Des, forse sono destinati a perdersi solo per poi alla fine ritrovarsi. Non importa dove, né quando. Perché, quando ami davvero per la prima volta, il lato vuoto del tuo cuore, aspetta solo di essere riempito dalla persona giusta.


Con 600.000 visualizzazioni Wattpad, arriva finalmente per la collana Brightlove (Pubme), la dolcissima e appassionata penna de Laragazzadelleonde, con uno Young Adult capace di accomodarsi dentro di te, fin sottopelle, per prendersi il posto che gli spetta. Perché, per ogni vero grande amore, c’è bisogno della giusta dose di pazienza e di… cuore.


ESTRATTO:
“Desmond Connor mi manda fuori di testa, ma è l’unica persona capace di farmi provare emozioni. È come se i suoi occhi scatenassero in me nuove sensazioni e risvegliassero sentimenti nascosti.”

lunedì 11 maggio 2020

TATTO DAY: Mano di Fatima

Ciao a tutti come state?
Io continuo ad essere sommersa dallo studio però continuo a non rinunciare a leggere qualche capitolo al giorno che tira sempre su il morale :)
Oggi nella rubrica vi parlo di un simbolo abbastanza conosciuto, ma la domanda è tutti sappiamo esattamente il suo significato?
Se non lo conoscete o non ne siete sicuri il post di oggi fa per voi 😘
Mano di Fatima
Khamsa, è il numero cinque in arabo, è un altro modo per indicare la celebre Mano di Fatima, la figlia preferita del profeta Maometto.
Conosciuta in tutta la vasta regione del Mediterraneo e del mondo islamico come segno di grande fortuna, viene specificamente usata contro il malocchio; normalmente serve anche a simboleggiare un  gruppo di parenti, consanguinei ( specie i più stretti di sesso maschile)


Per le donne islamiche questo simbolo religioso vuol dire ricevere il dono della pazienza, della gioia, della fortuna e della ricchezza. Il tatuaggio Mano di Fatima, quindi, è benaugurale. (estratto preso da FidelityDonna)

Estratto preso da Terisa Green;Greg James. "L'arte del tatuaggio”.




COVER REVEAL: Mafia Daddy di Renee Rose

TITOLO: Mafia Daddy
SERIE: Vegas Underground Vol.1.5
AUTORE: Renee Rose
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Erotico
Prezzo: 0,99 Ebook
DATA DI PUBBLICAZIONE: 29 Maggio 2020

TRAMA:
Don G mi ha dato un ordine: trovare sua figlia.
Rimetterla in riga e riportarla a casa. Certo, occuparmi della principessa della mafia sarà un piacere. Ma non tornerà a casa.
Resterà con me.
Perché nonostante il contratto prematrimoniale che la lega a un’altra famiglia, Jenna Pachino è sempre stata mia.
Nota dell’autore: Questo è un breve racconto erotico e autoconclusivo appartenente alla serie Vegas Underground. È apparso in origine nell’antologia di successo Daddy’s Demands, pubblicata da USA Today. Contiene scene di sesso esplicite. Si sconsiglia la lettura se tali contenuti offendono la vostra sensibilità.

AUTORE:
Renee Rose ama scrivere di eroi alfa dal carattere dominante e linguaggio spinto. Ha venduto oltre mezzo milione di copie dei suoi romanzi erotici e piccanti. I suoi libri sono entrati per ben cinque volte nella classifica USA Today Bestseller. È entrata nella lista USA Today Happily Ever After, nel 2013 è stata nominata Eroticon USA’s Next Top Erotic Author, inoltre ha vinto la Spunky and Sassy’s e Spanking Romance Reviews’ come miglior Fantascienza, Paranormale, Storico Erotico, Ageplay.

SEGNALAZIONI (11-05-20)

Titolo: Un destino diverso
Autore: Dan Ruben
Genere: Thriller/azione
Collana: I Read It
Pagine: 307
Prezzo: 16,50€ (cartaceo) 1,99€ (eBook)
Uscita: 15 Maggio 2020


ESTRATTO:

Si svegliò di colpo, sputando e tossendo: una mano l’afferrò per i capelli e la mise a sedere sul letto, strattonandola senza nessun riguardo. Era completamente bagnata, le avevano rovesciato addosso un secchio di acqua gelata.
«Svegliati, puttana» ringhiò una voce maschile, dura. Lottò per aprire gli occhi, ma era stanchissima: il bordello rimaneva aperto ventiquattr’ore su ventiquattro e le finestre della sua stanza erano oscurate in modo che lei non sapesse se era notte o giorno, o che ora fosse, che mese, che anno. Il tempo non esisteva più, da quando era stata rinchiusa lì, aveva perso ogni significato dal momento che gli uomini arrivavano, abusavano di lei e se ne andavano. Quella era la sua vita.
«Non sei qua per dormire, puttana!» urlò l’uomo «Sei qui per scopare!»
Le mollò un paio di schiaffi, ma lei non tentò nemmeno di difendersi: ormai era abituata alle botte, le accoglieva come il pane quotidiano…


QUARTA DI COPERTINA:
Un romanzo dal ritmo incalzante dove la crudezza delle descrizioni e l’ambientazione particolare si miscelano sapientemente all’amore puro e sincero di due ragazzi. L’avventura si mischia al thriller d’azione, in una lotta contro la malavita e contro un destino avverso e crudele. Una fuga verso la libertà dalla Bielorussia alla Polonia, dove i due giovani protagonisti dovranno affrontare un viaggio attraverso il labirinto della sorte, che li guiderà infine verso l'unica via d'uscita,

BREVI CITAZIONI DAL LIBRO:
"All’orfanotrofio sognava una vita migliore, salvo poi svegliarsi e accorgersi che nulla era cambiato, e riprendere a lottare ancora con tutte le sue forze, solo per riuscire a sognare di nuovo…”


"Aveva sognato, da ragazzo, una vita insieme a lei, aveva immaginato di vedere il trascorrere del tempo attraverso i suoi occhi, ma ora… Ora, pensò con malinconia, si sarebbe accontentato di saperla viva e felice anche tra le braccia di un altro uomo.”

Titolo: Film di un sogno d’amore
Autore: Ilaria Militello
Editore: Pubme, Collana Floreale
Genere: romance, autoconclusivo
Uscita: 8 Maggio 2020
Prezzo definitivo: 2,99€
Disponibile sia in ebook (su Amazon e Kindle Unlimited) che in cartaceo (prenotabile in tutti i miglio store e in libreria)

Link: https://amzn.to/2WfII6f

SINOSSI: 
Questa di storia inizia con un sogno da realizzare e una promessa. Ashling è una giovane sceneggiatrice e finalmente il suo lavoro più importante sta per diventare un film, è la fiaba che sua mamma le raccontava ogni sera quando era piccola, la storia del principe Hakim e della bella Kalia. Ashling è riuscita a mantenere la sua promessa, ma non sarà solo il suo sogno a diventare realtà, anche l'attore Taj finalmente si vedrà, per la prima volta, alle prese con il ruolo di attore protagonista e non solo più come comparsa. Ashling e Taj vivranno sul set emozioni uniche che si alterneranno fra momenti di paura e dubbi... ma riusciranno ad avere il loro lieto fine come in una vera favola? Cosa accadrà quando un sentimento incontenibile li travolgerà anche nel mondo reale?

Estratti:

“Sai ci sono quelle storie che ti entrano dentro e non ti lasciano mai. Sono quelle che porterai con te per tutta la vita. Quelle storie che non ti stancherai mai di leggere e ascoltare.”

“Mi sento avvolgere più stretta e sorrido nel buio della stanza. Stiamo vivendo un film di un sogno d'amore, il nostro sogno e spero che le riprese non arrivino mai alla fine.”


Cover Realizzata da https://www.facebook.com/ImCoverStudio/

venerdì 8 maggio 2020

RECENSIONE: Rosso violento di Loredana Falcone & Laura Costantini

Ciao a tutti come state?
Oggi vi parlo di un giallo, il mio primo approccio a questo genere non era stato dei migliori quindi questa volta ero un po’ titubante. Ma devo dire che ho adorato questo libro e che mi ha tenuta con il fiato sospeso fino all’ultimo, non vedo l’ora di leggere i seguiti.
Voi avete mai letto un giallo? Vi piace il genere?

Titolo: Rosso Violento (Noir a colori vol.1)
Autore: Loredana Falcone - Laura Costantini
Editore: Autopubblicato
Genere: Giallo
Pagine: 251
Prezzo: 8,30€ (cartaceo) 0,99€ (eBook)
Valutazione: 4/5

TRAMA:
Un rossetto dalla tonalità intensa, pregiato, di marca. In una ventosa e indifferente Chicago, nessuno riesce a spiegarsi cosa ci faccia un rossetto così sulle labbra ormai mute di una serie di cadaveri. Cadaveri di uomini sottoposti ad atroci sevizie. Uomini che alla morte si sono consegnati perché sottomessi dalla promessa di una bocca tinta di rosso. Un rosso violento…Loredana Falcone e Laura Costantini sono un duo scrittorio e questo è il primo romanzo della loro trilogia "noir a colori" con il marchio FalconeCostantini.

COMMENTO:
Quando ho iniziato a leggere questo libro non ero molto convinta. Non mi convinceva il fatto che i personaggi si intrecciassero senza però identificare subito chi stesse parlando, questo mi ha portato a varie confusioni. Ma man mano che la storia andava avanti mi è risultato più semplice capire questo intreccio di personaggi.

Lo stile delle due autrici con un modo diretto e in alcuni casi cruento riescono a tenere il lettore incollato alle pagine fino alla fine della storia.
Il lettore può credere all’inizio di aver capito chi sia l’assassino, ma più la storia va avanti più si capisce come tutto quello che il lettore ha pensato all’inizio fosse sbagliato. Con l’andare avanti della storia si iniziano ad avere alcune informazioni in più e questo mette in dubbio tutte le congetture del lettore sull’assassino.

In questo giallo oltre al grande mistero di chi possa essere l’assassino, c’è una storia intricata tra i personaggi. I quattro personaggi principali sono poliziotti del 20° distretto di Chicago.
Da un lato ci sono la tenace Ashley Marler e la recluta Sandy Delano dell’Area Giovani e Comunità; dall’altro l’affascinante tenente Valerio Greyford e il burbero però dolce capitano Ian Vernon, che fanno parte dell’Unità Vittime Speciali. Queste due sezioni sono da sempre rivali ma si troveranno a collaborare nell’indagine. Questo li porterà a dover fidarsi tra loro ma soprattutto dovranno cercare di entrare nella mente “contorta” del serial killer nominato Rosso Violento, chiamato così per il rossetto rosso violetto che lascia sulle labbra delle vittime.

Quando finalmente si capisce chi sia il vero assassino, la storia da una svolta sorprendete con un finale che lascia senza parole. Non mi sarei mai aspettata potesse veramente finire così, ho dovuto rileggere un paio di volte il finale perché non potevo crederci.

Non vedo l’ora di leggere i seguiti per scoprire cosa ci aspetta ma soprattutto di immergermi in un nuovo caso che mi lasci senza parole e senza fiato.

giovedì 7 maggio 2020

SEGNALAZIONE: Il regno della sfinge di Gilbert Gallo

TITOLO: Il regno della sfinge (La leggenda di Eracle vol. 2)
AUTORE: Gilbert Gallo
EDITORE: Delos Digital
GENERE: Heroic Fantasy
Pagine (stimate): 64
Data di uscita: 05/05/2020
Prezzo: 2.99€ (eBook)

TRAMA:
La seconda avventura di Eracle, a Tebe, la città delle Sette Porte, tra dèe e mostri, guerrieri-draghi, grifoni, arimaspi e la terribile, magica e seducente Sfinge.

Il secondo episodio della leggenda di Eracle, reinventata e scritta da Gilbert Gallo, porta l'eroe alla sua città natale, Tebe, la città delle Sette Porte, governata dagli Sparti, i guerrieri nati dalla Terra e dai denti del Drago ucciso dall'antico eroe Cadmo. Ma ora la città è minacciata da un mostro invincibile, contro cui persino i persino i guerrieri-draghi sono impotenti: la Sfinge.
Con l'aiuto del giovane principe di Corinto, Edipo, con cui ha stretto amicizia durante il viaggio, Eracle trionfa anche dell'affascinante e letale Sfinge. È a un passo dal conquistare il trono della sua città natale, ma, consapevole del suo doloroso destino, vi rinuncia a favore dell'amico, ignorando che anche su questo incombe la tragedia.
Infatti Hera, la regina degli Dei, trama ancora la sua rovina e suscita contro di lui e quanti gli sono cari un'altra terribile nemica, Echidna, la dea-madre dei mostri.


Biografia:
Gilbert Gallo è uno scrittore con una grande passione per lo storytelling ed il worldbuilding. Si dedica da svariati anni alla scrittura di manuali, settings e avventure per giochi di ruolo. Al momento collabora con numerosi editori Italiani ed Esteri come freelance e sia nell'ambito dei giochi di ruolo che in quello dei giochi da tavolo e della speculative fiction.
Nell'ambito dei giochi di ruolo è autore di più di 20 titoli pubblicati in varie lingue (Italiano, Inglese, Polacco).
Le sue produzioni spaziano anche nell'ambito dei racconti, dei romanzi, dei fumetti e dei videogames.

SEGNALAZIONE: Tisane d’amore e altri incantesimi Adriana Romanò

Titolo: Tisane d’amore e altri incantesimi
Autrice: Adriana Romanò
Editore: Delos Digital
Collana: Passioni Romantiche
Data di uscita: 5 maggio 2020
Genere: Romance, New Adult
Pagine: 132
Prezzo: 3€ (eBook)

Disponibile su Amazon: https://amzn.to/3flaTrW

TRAMA:
Selvaggia ed Elettra, inseparabili amiche single, vivono le loro giornate da trentenni frustrate in attesa della grande svolta: l'amore. Ma saranno davvero pronte per ciò che le aspetta?
Avere trent’anni a Milano può sembrare una favola, ma la vita quotidiana di due amiche si dimostra avara di soddisfazioni. Selvaggia, un tempo brillante e ambiziosa, si ritrova incastrata in un lavoro frustrante e senza sbocchi, mentre Elettra, più tradizionalista nella sua visione del mondo e dell’amore, sembra ormai rassegnata all’impossibilità di trovare l’anima gemella.
Per entrambe la svolta arriva grazie all’incontro con un uomo: in una sala da the Selvaggia conoscerà per caso Alex, scrittore di successo in incognito e tipico “bello e impossibile”; Elettra invece scoprirà che la sua cotta verso il direttore della libreria in cui lavora, il bruttino ma carismatico Enea, sembra ricambiata. Ma le due donne si troveranno di fronte a una scelta difficile: dare priorità alla realizzazione personale o all’amore?
Accattivante, ironico e femminista, “Tisane d’amore e altri incantesimi” rappresenta una nuova visione del romance contemporaneo, grazie a un ritmo narrativo intenso e non privo di sorprese, e ai suoi personaggi credibili, vulnerabili, solidali, determinati; in una parola: moderni.

Biografia:
Adriana Romanò è nata a Giussano, in provincia di Monza e Brianza, nel 1990.
Laureata in Scienze della Formazione, lavora nel settore risorse umane in qualità di recruiter. Romantica e sognatrice, coltiva da sempre l'hobby della scrittura. A seguito della partecipazione a concorsi letterari, Historica Edizioni ha editato in antologie quattro suoi racconti.
Con Bibliotheka Edizioni ha pubblicato due romanzi: il New Adult Tempistiche d’amore (2017) e lo Young Adult All’ombra del tuo cuore (2018). Tisane d’amore e altri incantesimi, a cura di Delos Digital, è il suo terzo romanzo di genere romance.

mercoledì 6 maggio 2020

COVER REVEAL: Un amore oltre le favole di Cassidy O'Toole

Titolo: Un amore oltre le favole
Autore: Cassidy O'Toole
Editore: Ode edizioni
Genere: Young Adult
Prezzo: 2.99€ (eBook)
Data pubblicazione: 11 maggio 2020
Pagine: 320
Serie: MayDay series/ autonclusivo



TRAMA:
C'era una volta Charley May, una ragazza carina e imbranata, ma dal cuore grande. E c'era il principe... No, lui non serviva. Charley non aveva bisogno di un aitante cavaliere sul prode destriero per essere salvata, perché lei poteva salvarsi da sola. E poi, in fondo, chi crede più nelle favole?


Estratto: Dimostrami che vale la pena aspettarti. Lotta per te stessa, ma vinci per noi

Biografia:
Cassidy è un'autrice emergente. È una ragazza giovane, classe 1992, che ha dato vita a una storia fresca seppur condita da torbidi segreti. Questo libro è il primo di una trilogia.

COVER REVEAL: La mia rovina sei tu di L.A. Cotton

TITOLO: La mia rovina sei tu 
SERIE: Rixon Raiders Vol.3 
AUTORE: L.A. Cotton 
EDITORE: Queen Edizioni 
GENERE: New Adult 
Pagine: 340
Prezzo: 3,99€ Ebook – 12.90€copertina flessibile 
DATA DI PUBBLICAZIONE: 22 Maggio 2020


TRAMA:
Mya Hernandez ha delle cicatrici. Quel tipo di cicatrici che vanno in profondità e lasciano il segno. Rixon doveva essere solo un luogo temporaneo in cui nascondersi, ma sta diventando qualcosa di più. Sicuramente questo non ha niente a che fare con il giocatore di football biondo dagli occhi blu che riesce a farla ridere e a credere ancora nelle favole. Anche se lei sa che la sua vita è destinata a essere solo una tragedia.

Asher Bennet ha dei segreti. Non segreti scandalosi, ma segreti che ti logorano e ti divorano l’anima. Visto da fuori, lui è Mr Popolarità, sempre pronto a fare festa e a causare un po’ di guai. Ma vorrebbe che qualcuno riuscisse a vedere chi è. Chi è davvero. È un peccato che l’unica ragazza che ha saputo guardare oltre la sua maschera lo consideri solo un amico. Probabilmente è la cosa migliore, però. Lei è diversa. Una combattente. Lei è tutto ciò che lui vuole e non può avere.
Ma presto il passato di Mya e il presente di Asher si scontrano in un modo che nessuno dei due credeva possibile. E all’improvviso la cosa di cui hai più bisogno è l’unica cosa che dovresti odiare.

BIOGRAFIA:
Autrice di Young Adult e New Adult Romance.
Scrive le storie che vorrebbe leggere: storie che creano dipendenza, piene di rabbia adolescenziale, tensione, colpi di scena e svolte. Vive in una piccola città nel centro dell’Inghilterra, dove al momento si destreggia tra l’essere una scrittrice a tempo pieno e fare da madre/arbitro a due bambini. Nel suo tempo libero (e quando non è accampata di fronte al computer) è probabile trovarla immersa in un libro, lontana dal caos della vita. Le piace connettersi e interagire con i suoi lettori, e puoi trovarla su: www.lacotton.com

FILM RECENSIONE: Ore 15:17 - Attacco al treno

Ciao a tutti, come state?
Avete visto questo film? 

Titolo: Ore 15:17 - attacco al treno
Genere: biografico, drammatico, azione
Durata: 94 min
Anno: 2018
Paese: Stati Uniti d'America
Valutazione: 3/5
Trama: Nelle prime ore della sera del 21 agosto 2015, il mondo ha assistito alla notizia, divulgata dai media, che nel pomeriggio dello stesso giorno vi è stato un tentativo di attacco terroristico sul treno Thalys 9364, in viaggio da Amsterdam a Parigi, che è stato sventato da tre coraggiosi giovani americani, di cui due militari, che erano in vacanza in Europa: Spencer Stone, Anthony Sadler e Alek Skarlatos. Il film ripercorre le vite di questi tre amici, dai problemi che avevano a scuola (dove erano studenti poco disciplinati che venivano spesso spediti dal preside), alla ricerca del loro posto nel mondo (con Spencer che si allena fisicamente per essere ammesso nel corpo militare e Alek che si reca in Germania), al loro desiderio di fare un viaggio in Europa (visitando Roma, Venezia, Amsterdam e Parigi), fino alla serie di sfortunati eventi che hanno preceduto l'attacco (i tre si trovavano sul treno proprio durante tale viaggio). Durante quell'esperienza straziante la loro amicizia non ha mai vacillato, trasformandosi nella loro arma più potente, che ha consentito loro di salvare le vite degli oltre 500 passeggeri presenti a bordo. I tre, insieme, riescono ad immobilizzare l'attentatore, il marocchino Ayoub El-Khazzani, il quale era armato con un fucile d'assalto ed intendeva sparare ai passeggeri, ed a tenere sotto controllo le condizioni di salute di Mark Moogalian, un passeggero che ha tentato di intervenire ed è stato gravemente ferito da un colpo di pistola esploso dall'attentatore. Grazie al loro gesto riceveranno la Legion d'onore, la più alta onorificenza francese, dalle mani del presidente François Hollande.
COMMENTO:
Erano anni che volevo vedere questo film e ora che l’ho visto non sono del tutto convinta.
Il film e la storia sono molto belli, anche perché è una storia vera quindi colpisce e fa riflettere, quello che non mi ha convinto è che l’attacco al treno dura 10 minuti. La storia praticamente si incentra sulla vita dei tre protagonisti, quando si conoscono a scuola fino a quando due di loro diventano soldati.
Non dico che non mi sia piaciuto sapere chi sono, conoscerli e capire caratterialmente come fossero. Però avrei voluto capire un po’ meglio quello che era successo sul treno e subito dopo l’attacco, invece avviene tutto molto velocemente e dopo l’attacco il film si conclude con i ringraziamenti del presidente Hollande.
Ho apprezzato moltissimo che la storia fosse interpretata da loro stessi, anche se all’inizio non lo avevo notato.

Anche se l’attacco dura 10 minuti si vede il grande coraggio di questi tre ragazzi. Sanno perfettamente che quello che stanno per fare è pericoloso ma per loro sarebbe stato molto peggio stare fermi e non fare nulla. Usano le loro conoscenze e il loro addestramento per salvare un intero treno da un attentatore, ma soprattutto riescono ad avere anche il sangue freddo per salvare un passeggero a cui l’attentatore era riuscito a sparare.
Se non avete visto questo film ve lo consiglio perché mostra il grandissimo coraggio di tre ragazzi che erano lì per una vacanza. Tre ragazzi che davanti al pericolo trovano il coraggio di affrontarlo e salvare più di 500 passeggeri.

martedì 5 maggio 2020

REVIEW PARTY: John di Karen Morgan

Ciao a tutti come state?
Oggi per me è stata una giornata un po’ stressante, anche se devo ammettere che ultimamente lo sono un po’ tutte ahaha. Con il fatto che siamo bloccati in casa i miei professori si divertono a darci più cose da fare e studiare. A voi come va con la scuola/università online?

Parlando di libri, sono molto felice di poter pubblicare la recensione del nuovo romanzo di Karen Morgan 😍

TITOLO: John
Autrice: Karen Morgan
GENERE: New Adult/Contemporary Romance
Editore: Self Publishing
Romanzo autoconclusivo
Prezzo: 10, 40€ (cartaceo) 0,99€ (eBook)
Link d’aquisto: QUI
Valutazione: 4/5

TRAMA:
Credevo che l’amore fosse felicità e passione, ma è anche dolore e devastazione.
E io lo so bene.
Sono Janet Lane e ho fatto la cazzata più grande della mia vita.
Ho perso la testa per John Crowell.
Sono rimasta ammaliata dai suoi occhi profondi e azzurri come il mare.
Incantata dalla sua voce e stregata dal suo profumo.
Innamorarmi di lui non era previsto ed è stato un fottuto errore.

COMMENTO:
Quando ho iniziato la lettura di questo libro mi sono sorpresa che la relazione tra i due protagonisti nascesse fin da subito, poi ho capito che la loro relazione sarebbe stata molto travagliata. Fino alla fine non si sa se Janet e John avranno il loro meritato lieto fine, dopo tutti gli ostacoli che gli vengono messi davanti nella loro relazione, si scopre praticamente negli ultimi capitoli.

Devo ammettere che per questa storia ho provato amore e odio, ci sono stati momenti in cui ho odiato la storia e avrei voluto lasciarla lì. Non l’ho odiata perché fosse scritto male anzi… l’ho odiato perché non sopportavo più i personaggi, ogni volta che vedevo ci fosse una possibilità per i due uno si allontanava. Ma poi quello che mi ha dato più fastidio è che la maggior parte delle volte non è che si lasciavano, semplicemente smettevano di parlarsi e questo distruggeva entrambi ma poi per un motivo o per un altro si ritrovavano e tutto il male che si erano fatti si cancellava.
Capisco che l’amore sia forte ma io non so se avrei sopportato tutto quello che hanno sopportato Janet e John.

Il mio personaggio preferito è Darry, ammetto che all’inizio non lo sopportavo perché pensavo fosse il solito sbruffoncello. Alla fine invece ha dimostrato di avere un gran cuore, di essere un buon amico e di saper dare grandi consigli. Dimostra di essere profondo come in questo caso, quando parla con Janet dell’amore: “Hai due possibilità: affronti la paura e provi a essere felice, pagando tutte le conseguenze oppure ti accontenti di quello che la vita ti darà, facendo vincere la paura, e perdendo la possibilità di essere felice. Dipende da quello che vuoi dalla vita. La felicità o quello che basta.” 

Con il personaggio di Janet mi sono rispecchiata ma purtroppo mi sono rispecchiata soprattutto nei lati negativi. É una ragazza dal carattere altalenante, è super insicura, il fatto che John non le dica fin da subito ciò che “vuole” da lei la mette in crisi. Ma soprattutto quello che più ho odiato di lei è il fatto che prende decisioni che andrebbero prese in due e poi si arrabbia con John per aver cercato di andare avanti, senza minimamente contare che anche lui ha sofferto.
Mi è piaciuto però il modo in cui è cresciuta durante la storia. Conosciamo Janet quando sta facendo l’ultimo anno di liceo e la storia finisce con lei che è al secondo anno di college. In questo periodo di tempo vediamo come il suo carattere cambia e come pian piano inizia a capire che non è solo John quello che commette errori ma anche lei.

John io l’ho visto come il ragazzo che tutte le ragazze vorrebbero, oltre ad essere il “fidanzato” è anche il migliore amico, è sempre pronto ad ascoltare e ad aiutare come può. Con questo non dico che sia perfetto, anche lui ha commesso molti errori, uno dei più grossi è la codardia però cerca in tutti i modi di risolverli quando sa di aver sbagliato. Io forse non gli avrei permesso di passarla così liscia per alcune cose come ad esempio lo scherzetto della Columbia, sia dell’inizio che della fine quando smette di parlarle perché sta riflettendo.

lunedì 4 maggio 2020

TATTOO DAY: Cancro

Ciao a tutti e buon inizio settimana, come state?
Io mi sono resa conto che sto perdendo la cognizione del tempo, tutti i giorni sono uguali. Per fortuna grazie al blog, la maggior parte delle volte, mi ricordo dei giorni con i post. Ma come è successo venerdì mi sono dimenticata che giorno fosse e non ho postato ciò che dovevo postare.

CANCRO
quarto segno dello Zodiaco, è simboleggiato da una coppia di spirali contrapposte, al fine di ricordare il cambiamento di direzione nel percorso celeste del sole.
Dal punto di vista pittorico, il simbolo del Cancro è un granchio.
È un segno d’acqua votato alla Luna e coloro che sono nati sotto il suo influsso sono, in genere, persone sensibili, introverse e riservate, ma dotate di una forte capacità di perseverare.

Estratto preso da Terisa Green;Greg James. "L'arte del tatuaggio”.

sabato 2 maggio 2020

PERSONAGGIO DEL MESE: Diamanda (Le gocce di Lazhull di Mirko Hilbrat)

Ciao a tutti e buon sabato, come procede la quarantena?
Io sono davvero sommersa dallo studio, ogni volta che penso di avere un attimo di respiro mi mettono qualche esame o qualche lavoro da fare, credo che con il fatto che siamo chiusi in casa i professori credono che non  abbiamo nulla da fare.
Parlando di libri quali sono state le vostre letture del mese di aprile?

Se non avete letto il libro in questo post ci potrebbero essere alcuni spoiler su Diamanda. 
Credo che questa sia anche una delle prime volte che la rubrica esce nel giorno giusto :)


PERSONAGGIO: Diamanda
Titolo: Le gocce di Lazhull - la rosa dei venti
Recensione QUI
COMMENTO:
Ho scelto Diamanda perché dimostra di essere una ragazza che anche se ha sofferto molto riesce a vedere il lato positivo delle cose e non si arrende mai.
Anche se in alcuni momenti “rimpiange” essere un soldato perché vorrebbe, solo in alcuni momenti, essere una ragazza normale ma soprattutto tutti la vedono come una dura quando in realtà ha anche lei, come tutti, dei sentimenti.
Quello che però mi è piaciuto di lei è il rapporto che ha con il padre, che solo poi si scopre essere il padre adottivo che la salvò dal massacro della sua famiglia. Il loro rapporto è pieno di amore, si appoggiano ma soprattutto lei è diventata ciò che è grazie a lui. 
Quello che più mi ha sorpreso è stato scoprire che c’è stato un periodo in cui lei lo ha odiato perché ha pensato che Zion l’avesse trasformata in quello che aveva sognato per il figlio che era morto anni prima. Mi ha sorpreso perché non mi sembrava possibile che si fossero odiati dato che si vedono sempre ridere e scherzare insieme, ma soprattutto appoggiandosi a vicenda sempre.
In certo modo si può dire che mi piacerebbe essere come Diamanda, una ragazza tosta ma dal cure tenero.


AGGIORNAMENTO DI LETTURA (30-07-21)

 Buon venerdì leoncini.  Vi rendete conto che domenica sarà agosto? Io sinceramente non so come ci siamo arrivati. Mi sembra che il tempo st...