martedì 31 dicembre 2019

CAVIE DI LILIANA MARCHESI (recensione)

Ciao a tutti e buon anno, come state?
Cosa farete oggi? Io farò una cena con amiche e le mie sorelle, mentre domani andremo alle terme, non vedo l’ora.
Parlando di libri, non ho potuto resistere a questa lettura e anche se le aspettative erano alte le ha rispettate perfettamente, l’unica cosa che spero è che ci sia un seguito perché il finale è stato troppo scioccante.

TITOLO: Cavie
AUTORE: Liliana Marchesi
EDITORE: La Corte Editore
GENERE: Distopico
Pagine: 205
Prezzo: 15,90€ (cartaceo) 7,99€ (eBook)
Valutazione: 5/5
TRAMA: 
Cora si risveglia all'interno di una teca di cristallo. Non sa dove si trova, come sia finita lì dentro, e soprattutto non ne capisce il perché. Ma non è sola. Con lei ad affrontare lo stesso incubo c'è Kurtis, un ex soldato che sembra essersi risvegliato poco prima e che, come lei, sembra non ricordare nulla. Hanno tutti e due degli strani tatuaggi sul braccio e ben presto capiranno di essere finiti in un labirinto di prove al limite della sopravvivenza, e che avranno bisogno l'uno dell'altra per superarle. E mentre poco alla volta i ricordi iniziano a riaffiorare, e scomode verità a emergere, dovranno dare fondo a tutte le loro abilità e a ogni goccia del loro coraggio per poter sopravvivere al folle esperimento in cui sono stati catapultati. E scoprire quali segreti si celino dietro quello che viene chiamato "Progetto Pentagono”.
COMMENTO:
Ho letto questo libro in un giorno, non potevo smettere di leggere dovevo assolutamente sapere.
Più andavo avanti e più la storia si faceva emozionante e piena di colpi di scena.

Tutto inizia con Cora che si trova rinchiusa in una bara e in quei momenti ho sofferto di claustrofobia per e con lei, mi sentivo mancare l’aria da come era dettagliata la descrizione di quel orribile momento. Io devo dire che non so come avrei reagito in una situazione del genere, credo che sarei entrata nel panico e sarei morta prima di riuscire ad uscire dalla capsula.

La storia parte subito in quarta, e questo mi ha colpito perché non ci si perde in convenevoli. Ma quello che mi è piaciuto di più è che viene raccontato sia da Cora che da Kurtis, i due protagonisti, anche se all’inizio è raccontato solo da lei. Un po’ mi è dispiaciuta questa cosa perché ha significato conoscere meglio Cora e meno Kurtis, il quale mi ha incuriosito fin da subito visto che nella trama dice: "sembra essersi risvegliato poco prima e che, come lei, sembra non ricordare nulla”.
Anche se Kurtis mi sembrava sospettoso mi sono comunque affezionata a lui perché si vedeva che il suo affetto per Cora era autentico.

In alcuni punti questa storia mi ha ricordato un po’ Maze Runner però con azione fin da subito.
Spero davvero che ci sia un seguito perché il finale come ho già detto mi ha lasciato sconvolta, non posso credere a quello che è successo ma soprattutto non può essere davvero successo. 
Non posso credere a quello che ho letto e anche se sono passati alcuni giorni sono ancora sconvolta e non vedo l’ora di scoprire cosa succederà ai nostri protagonisti, perché ci DEVE essere un seguito o morirò. 

giovedì 26 dicembre 2019

SEGNALAZIONI (26-12-2019)

Ciao a tutti, com’è andato il Natale? Io sto ancora digerendo il pranzo/cena di ieri anche se oggi si ricomincia un’altra volta dato che a casa mia si festeggia in grande anche Santo Stefano.
Essendo giovedì ho deciso di pubblicare le segnalazioni di questa settimana, anche se come avrete notato non ho rispettato le rubriche che rimarranno in pausa fino al 6 gennaio, che è quando tornerò in Spagna.
TITOLO: L’allodola
AUTORE: Sylvain Reynard
EDITORE: Delrai Edizioni
Genere: paranormal romance
Prezzo: 19,90€ (cartaceo) 5,99€ (eBook)
Data uscita: 16 gennaio ebook, 30 gennaio

ISBN cartaceo: 978-88-5542-002-0
ISBN ebook: 978-88-5542-001-3

TRAMA:
 Raven Wood trascorre le sue giornate alla galleria degli Uffizi di Firenze, è un’abile restauratrice di arte rinascimentale. Dopo una serata tra amici, al ritorno a casa, la sua vita cambia per sempre. Quando interviene per soccorrere un senzatetto che viene picchiato immotivatamente, i suoi aggressori la trascinano semicosciente in un vicolo. Per fortuna l’assalto viene interrotto da una cacofonia di ringhi, seguita dalle urla degli aguzzini. Raven perde i sensi, non prima di aver sentito una voce sussurrarle queste parole: Cassita Vulnerata. Quando si sveglia, si ritrova cambiata. Nessuno agli Uffizi sembra riconoscerla e, cosa inquietante, sembra essere mancata per più di una settimana. Non solo, ma scopre che la sua assenza coincide con un furto, quello di alcune inestimabili illustrazioni del Botticelli. Quando la polizia la accusa di essere una delle principali sospettate, Raven chiede aiuto a una delle personalità più oscure e temibili di Firenze per far perdere le sue tracce e scoprire così la verità. L’incontro, però, porta la donna in un mondo sotterraneo i cui abitanti uccidono pur di mantenere i loro segreti…

Biografia: Sylvain Reynard è un autore best seller del New York Times. Ha scritto la serie “Gabriel’s Inferno” e “Il fiorentino”. Di quest’ultima ha acquistato i diritti di pubblicazione in Italia la Delrai Edizioni.

Estratto quarta di copertina:
«Se dovessi scegliere tra giustizia e misericordia, cosa sceglieresti?»
«Misericordia» sussurrò lei.
«Anche i più magnanimi hanno pietà solo di chi se la merita.»
«Nessuno se la merita, altrimenti non sarebbe pietà.»

Estratti:
«I maschi umani sono degli stupidi» le mormorò. «Il tuo corpo è perfetto, prosperoso e attraente.»
Le baciò l’ombelico, fermandosi ancora sul basso ventre. Poi chiuse gli occhi e inalò. «Hai un profumo buonissimo.» Si sollevò di scatto e le sussurrò all’orecchio: «Ti assaporerò fino a quando raggiungerai il culmine, poi entrerò in te e lo raggiungerai di nuovo. Non dimenticarti di respirare.»

***
«È pericoloso?» gli chiese.
«Cosa è pericoloso?» domandò abbassando lo sguardo verso di lei.
«Fare sesso con un vampiro.»
Tornò a guardare lo schermo. «Può esserlo.»
«Per il mio corpo o per il mio cuore?»
William si sporse e le premette le labbra sulla fronte. «Pensavo che il cuore facesse parte del corpo.»
Lei lo guardò negli occhi e la serenità svanì dall’espressione pensierosa.
«Non saprei risponderti, Cassita» le sussurrò.

***
Non poteva sdraiarsi sul letto che lui aveva condiviso con un’altra. Forse la sottoveste di cui lei aveva parlato era ancora appesa nell’armadio.
Non ebbe il coraggio di cercarla.
Tentò di chiudere gli occhi, ma tutto ciò che riusciva a vedere era morte. La morte e la vampira dai capelli rossi, che non era una semplice alleata di William, era la sua amante. Avevano condiviso quel letto solo pochi giorni prima.
L’aveva tradita.
Nausea e tristezza la attanagliavano mentre pensava ai due esseri sovrannaturali insieme.
Era passato molto tempo dall’ultima volta che era stata tradita, e da allora non aveva più avuto un ragazzo. Lui si sentiva superiore a lei e alla fine lo aveva ammesso, facendola sentire brutta, grassa e storpia.

TITOLO: Il protettore (Gli uomini del nord Vol. 1) 
AUTORE: Elin Peer
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Distopico

USCITA: 17 Gennaio 2019
Prezzo: e-
book € 3,99 cartaceo € 12,90
Pagine: 360

TRAMA:
400 anni nel futuro, gli uomini sono pochi e le donne governano il mondo.
Eccetto per l’area conosciuta in passato come Canada e Alaska, che è abitata dagli Uomini delle Terre del Nord, un gruppo di uomini forti, che rifiutano il dominio femminile.

Christina Sanders, un’archeologa e professoressa di storia, è affascinata dal passato. Come donna moderna dell’anno 2437 sa che le donne stanno meglio senza uomini, ma in cerca di avventura, prende una decisione impulsiva e si offre volontaria per un lavoro che nessun altro vuole. Dovrà condurre uno scavo archeologico nelle Terre del Nord, il posto più nascosto della terra, dove vivono quei mitici maschi che si dice siano brutali e pericolosi come gli uomini di cui Christina ha letto nei suoi libri di storia.
Cosa accadrà quando Christina entrerà nel territorio degli uomini? Le consentiranno di fare il suo lavoro? E c’è qualche possibilità che la lascino andar via illesa?

Il Protettore è il primo libro nella nuova serie romantica di Elin Peer, Uomini del Nord

BIOGRAFIA:

Con il suo passato da "life coach", Elin è una persona amichevole e i suoi fan amano il suo stile di scrittura unico, che combina elementi motivazionali a storie d'amore dal lieto fine. È una persona dalla natura curiosa e le piace esplorare: potrebbe raccontare di quando ha cavalcato elefanti nella giungla in Asia, o di quando ha ammirato il tramonto nel deserto del Sahara in sella ad un cammello, di quando ha navigato sul Nilo in Egitto, o di quando ha fatto kayak in Alaska; oppure, di quando ha fatto rafting in Indonesia o di quando ha volato sopra la Groenlandia in elicottero. Dopo aver girato il mondo e aver vissuto in paesi diversi, Elin si è stabilita vicino Seattle con suo marito, le sue figlie e il suo Labrador nero, Lucky, che la segue ovunque.

TITOLO: La mia metà della mela è una pera
AUTORE: Rita Mariconda
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Romanzo rosa
USCITA: 21 Dicembre 2019
Prezzo: Gratuito
Pagine: 30

TRAMA:
Prequel gratuito del romanzo “L’angelo con la pistola” che uscirà a febbraio 2020.

"Avete mai pensato al destino? O meglio, a come il destino interviene nelle nostre vite,
spingendoci a scegliere alcune cose piuttosto che altre?
Prendiamo ad esempio l’anima gemella. Ognuno di noi è convinto che da qualche parte nel
mondo ci sia il nostro grande amore, l’altra metà della mela, che combacia alla perfezione
con la nostra metà. Ma quanto è difficile trovarla? Beh, non saremo noi a trovarla, sarà il
destino a farcela incontrare.
Angelica e Sean non sanno di avere di fronte la loro metà, sono convinti che l’altro sia una
mezza pera, e che quindi non sia la persona giusta. Quello che non sanno, però, è che l’altra
metà non deve necessariamente essere una mela...”

BIOGRAFIA:
Rita Mariconda, torinese di nascita, vive in provincia di Avellino, dove si è sposata e ha avuto due figlie. La scrittura è arrivata per caso, un metodo antistress e antinoia nei lunghi pomeriggi invernali. Amante della vita in tutte le sue sfumature e degli animali, ha una personalità eclettica che insieme a gusti letterari che spaziano dal thriller al regency passando per il fantasy, riesce ad infondere nei suoi personaggi creando un genere unico.

sabato 21 dicembre 2019

PAROLE VOLANTI: Urla nel silenzio di Angela Marsons

Ciao a tutti, scusate per il ritardo ma come ho detto su instagram ieri ero felice di essere tornata a casa   quindi ho spostato la pubblicazione del post a oggi, anche se poi l’ho pubblicato su instagram mentre ero dal parrucchiere e non ho potuto fino ad ora pubblicarlo qui.


“«Non stiamo andando da nessuna parte, Bryant.»
«Già, siamo bloccati agli anelli di cipolla».
«A cosa?»
«Penso sempre a ogni caso come a un pasto di tre portate. La prima è l’antipasto. Ti ci butti sopra perché sei affamato. Ci sono i testimoni, la scena del crimine e ti lanci in mezzo a tutte quelle informazioni. Poi arriva il piatto principale, e poniamo il caso che sia una grigliata mista. Devi scegliere quali sono gli elementi più importanti sul piatto. C’è troppo cibo, troppe informazioni. Quindi che fare? Puntare dritto sulla carne e lasciar perdere i contorni, o magari sacrificare una salsiccia per lasciare posto al dessert? Ora, la maggior parte della gente è d’accordo nell’affermare che il dolce è la parte migliore, perché così l’intero pasto trova una sua compiutezza e l’appetito è più soddisfatto.»
«Questa è la più grande marea di caz…».
«Aspetta, guarda un po’ a che punto siamo noi. Abbiamo mangiato gli antipasti e adesso abbiamo due  diverse linee di indagine. Stiamo cercando di capire in quale direzione andare per arrivare al dessert».” 



giovedì 19 dicembre 2019

SEGNALAZIONI

Ciao a tutti, in questo momento sono in aeroporto per tornare in Italia, non vedo l’ora di vedere la mia famiglia, sono passati sono 4 mesi ma mi mancano tantissimo.
E poi tornare a casa significa anche che il Natale è sempre più vicino 😍

TITOLO: I Custodi dell’Ordine
AUTORE: Federica Amalfitano
Editore: collana Starlight (Pubme)
Genere: fantasy
Formato: ebook e cartaceo
Data di uscita: 14 dicembre

**Promo di Natale: l’ebook sarà in offerta a 0,99 cs su amazon fino al 31 dicembre**
Disponibile in Kindle Unlimited

Trama:
“Moltissimi millenni fa regnava incontrastato il Kaos…”
Così comincia la storia più incredibile che Shaylee Cassidy abbia mai sentito, una storia che ha come protagonisti delle persone dai poteri straordinari: i Custodi dell’Ordine.

Per secoli i Custodi sono riusciti a mantenere l’equilibro tra gli elementi della natura, ma l’armonia rischia di essere distrutta quando uno di loro viene trovato assassinato.

A parlargliene è Colin Williams, il ragazzo più popolare della scuola. Turbata dai suoi occhi verde smeraldo che la seguono ovunque, Shaylee non può fare a meno di rimanerne affascinata. Lei, una ragazza sensibile e taciturna, mai avrebbe pensato di trovarsi un giorno invischiata in una situazione simile.

Cosa può fare per aiutarli? Come può controllare qualcosa di più grande di lei?

“Se sei destinato a essere un Custode, non puoi permettere a dei futili sentimenti di decidere del tuo futuro. Ricordati, Shaylee… il cuore è l’organo più debole del corpo umano. Se lascerai che prenda il sopravvento sulla tua parte razionale, segnerai il resto della tua vita”.


I Custodi dell’Ordine è un romanzo nato per caso nel 2016. Scritto inizialmente in terza persona ha subìto una metamorfosi durante la stesura quando all’improvviso decisi di modificare e scriverlo dal punto di vista della protagonista. È un Urban Fantasy, mixato a un bel po’ di Paranormal Romance, che racconta la storia di quattro ragazzi alle prese con gli elementi della natura: Fuoco, Terra, Aria e Acqua. Giovani dalle caratteristiche straordinarie e dai poteri sovrannaturali che dovranno fare i conti con una forza primordiale decisa a portare scompiglio nel mondo: il Kaos. L’unico modo che hanno di sconfiggere il Male è quello di restare uniti e far fronte comune, ma non sempre l’unione fa la forza e basta lasciarsi ammaliare dall’ambizione perché si disintegri l’armonia a favore del disordine.

Biografia:
Federica Amalfitano nasce ad Ischia, si laurea in Scienze Biotecnologiche per la Salute all’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e lavora in un laboratorio.
Ha pubblicato il suo primo romanzo Urban Fantasy nel 2016 con l’Aletti Editore con il titolo “Gli occhi del lupo” e nel 2018 il secondo volume della duologia “L’altra metà della luna” sempre edito dall’Aletti.
La sua passione per la lettura ha fatto sì che nascesse un blog “Gli Occhi del Lupo” che si occupa, a titolo gratuito, di recensioni dei libri, novità in libreria e, soprattutto, cerca di dare una mano agli autori emergenti che vogliono farsi conoscere ai lettori.

TITOLO: Il Fantasma di Elmwood Manor
AUTORE: Pamela McCord
EDITORE: Dunwich Edizioni
GENERE: Horror per Ragazzi (dai 12 anni in su)
Pagine: 292
DATA DI USCITA: 13/12/2019
Prezzo: ebook  4,99€ (in offerta lancio a € 1,99 fino al 27/12/2019) Cartaceo 14,90 €

LINK D’ACQUISTO:
Amazon: https://amzn.to/36t5Lga
Kobo: http://bit.ly/2YEPT7K
Google Play: http://bit.ly/2YQlnIl

TRAMA:
Pekin Dewlap non vede fantasmi da quando ha compiuto dodici anni, ma farebbe qualsiasi cosa per rivivere quell’esperienza. Dare vita a un’attività di acchiappafantasmi con i suoi due migliori amici – Amber e Scout – le sembra il modo perfetto per raggiungere il suo obiettivo. Naturalmente giocare con gli spettri non è in cima alla loro lista dei desideri, perciò Pekin dovrà fare un po’ di pressioni per convincerli a salire a bordo.
Una volta assunti, Pekin e i suoi amici si troveranno in guai grossi, nel tentativo di risolvere la scomparsa della quattordicenne Miranda Talbert. Miranda è svanita nel nulla nel 1918 e il suo spirito ha vagato per i corridoi di Elmwood Manor per più di cento anni.
Nel corso della ricerca, mentre scopre i suoi sentimenti per Scout e si ritrova a consolare una terrorizzata Amber, Pekin viene aggredita da uno spettro furioso. I Ghosty saranno in grado di aiutare Miranda o l’attività di Pekin è destinata a morire prima che i ragazzi risolvano il mistero?

Il risultato è una storia paranormale avvincente e spensierata, adatta a tutte le età. (Kirkus Review)

Il Fantasma di Elmwood Manor è un delizioso young adult con elementi di horror e mystery. (The Haunted Reading Room)

L’AUTRICE:
Pam è nata in Arkansas diversi decenni fa. Vive con la sua star televisiva de Il mio Gatto è Indemoniato, Allie, che riesce a trasudare abbastanza affetto da rendere tollerabili i suoi modi feroci e spaventosi. Il Fantasma di Elmwood Manor è il suo primo romanzo, ma le avventure di Pekin Dewlap proseguono. Negli Stati Uniti è infatti già uscito Il Fantasma di Firefly Lane.

TITOLO: King of diamonds
AUTORE: Renee Rose
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Mafia romance
USCITA: 10 Gennaio 2020
Prezzo: e-book € 3,99 cartaceo € 12,90
Pagine: 320

NB: Libro disponibile nei vari store.

TRAMA:
“Peccaminoso, tenebroso e perfetto. Reneee Rose è una maestra del suo genere” USA Today Bestseller Author Alta Hensley”.

Le avevo detto di non mettere più piede nel mio casinò e di starmi alla larga. Se avessi rivisto ancora quei fianchi ancheggiare nella mia suite, l'avrei sbattuta contro al muro nel peggiore dei modi. E, una volta mia, non l'avrei più lasciata andare.

Sono il Re di Las Vegas e prendo ciò che voglio.
Quindi corri, Sondra, scappa dal mio Regno.
O sarai mia prigioniera e ti spezzerò.
Vieni da me, se ne hai il coraggio


King of diamonds è un romance autoconclusivo della serie Vegas Underground. Non ci sono scene di tradimento o cliffhanger.

AUTORE:
Renee Rose ama scrivere di eroi alfa dal carattere dominante e linguaggio spinto. Ha venduto oltre mezzo milione di copie dei suoi romanzi erotici e piccanti. I suoi libri sono entrati per ben cinque volte nella classifica USA Today Bestseller. È entrata nella lista USA Today Happily Ever After, nel 2013 è stata nominata Eroticon USA’s Next Top Erotic Author, inoltre ha vinto la Spunky and Sassy’s e Spanking Romance Reviews’ come miglior Fantascienza, Paranormale, Storico Erotico, Ageplay.

mercoledì 18 dicembre 2019

FILM DI NATALE

Buongiorno lettori, oggi non sapendo di quale film/serie tv parlarvi  e visto che si avvicina il Natale ho deciso di fare una lista con i film che mi piace vedere durante le vacanze di Natale e anche quelli scoperti questo periodo. Di certo non posso metterli tutti, anche perché sono troppi quindi ne ho messo i primi 6 che mi sono venuti alla mente ahaha
Devo anche dire che nel periodo di Natale mi piace rivedere i film Disney, che non ho messo perché ogni anno ne guardo di diversi e mi piacciono tutti quindi sarebbe diventata una lista lunghissima.
Quali sono i vostri film preferiti di Natale?

Fuga dal Natale
Si avvicina il Natale, e con esso tutto ciò che comporta: una bella festa, certo, forse la più bella di tutto l'anno, ma nel mondo consumista è anche sinonimo di grosse spese per acquistare i regali, gli addobbi, le beneficenze e imbandire le tavole delle famiglie.
L'anno precedente, per questo, la famiglia Krank ha subito un esborso di 6100 dollari. Quest'anno però la figlia Blair, neolaureata, parte per una missione umanitaria in Perù, quindi senza di lei festeggiare il Natale perde di significato. Il signor Luther Krank allora decide di investire più o meno la somma spesa l'anno precedente per una crociera ai Caraibi. Questo significa niente addobbi, niente festa con tutti i vicini, niente beneficenza, niente tacchino, niente regali, niente pupazzo Frosty sul tetto.
L'impresa però non è facile: il Natale è una festa troppo invadente, spinta soprattutto dal consumismo e dall'ipocrisia della gente, con i suoi falsi moralismi.


Il figlio di Babbo Natale
Durante la notte di Natale, Babbo Natale aiutato da un esercito di un milione di elfi, diretto e supervisionato dal figlio maggiore Steve, deve consegnare 2 miliardi di regali a tutti i bambini del mondo. In questa grandiosa operazione capita però che un regalo non viene consegnato: si tratta di una Pinky Princess, la bicicletta tanto desiderata dalla piccola Gwen. Babbo Natale e Steve lo ritengono un accettabile margine di errore, non è così però per Arthur, il figlio minore di Babbo Natale, che per consegnare l'ultimo regalo mette in atto una folle missione a sole due ore dall'alba del Natale. Con l'aiuto dell'ultracentenario Nonno Natale, le storiche renne, la slitta originale e l'elfo incartatore Bryony, Arthur affronta le sue paure e si impegna con tutto se stesso per far sì che la piccola Gwen, la mattina di Natale possa trovare il suo regalo sotto l’albero.


Klaus- i segreti del Natale
Klaus, il film d'animazione diretto da Sergio Pablos, racconta la storia di Jesper, il peggiore studente dell'Accademia delle Poste. Per redimere la sua pessima reputazione gli viene offerta un'opportunità: consegnare la posta in uno sperduto villaggio, Smeerensburg, sito su un'isola ghiacciata del freddo nord, al di là del Circolo Polare Artico. Qui nessuno ha voglia di scambiare lettere né qualche chiacchiera, anzi gli abitanti del posto sono molto schivi.
Jesper sta per desistere nella sua ricerca, quando incontra Alva, un'insegnante locale che gli offre il suo aiuto, e conosce il falegname Klaus, che conduce la sua esistenza in una baita, dove realizza giocattoli.
L'amicizia nata tra Jesper e il falegname riporterà l'allegria nel posto e la nascita di una nuova tradizione, fatta di magia e generosità. È così che in un paesino dove i sentimenti sembrano ghiacciati, le persone scopriranno che a un semplice atto di gentilezza ne consegue sempre un altro più grande.


Mamma ho perso l'aereo
Il piccolo Kevin viene lasciato in casa da solo a Natale e deve difendere la casa da due malintenzionati che vogliono entrare. 
Per farlo impiega tutta la sua astuzia ed una serie apparentemente interminabile di trappole e di espedienti mirati a far desistere i due malcapitati ladri.


The polar express
E' la notte di Natale. Un ragazzino, steso nel suo letto, pensa che quella dell'arrivo di Babbo Natale sia tutta una bugia.
 Spinto da un forte rumore, esce di casa e vede un enorme treno a vapore: è il Polar Express, diretto a casa di Babbo Natale. 
Per il ragazzo ha inizio un'indimenticabile e magica avventura.


Il grinch
Da un antro situato sulla cima del monte Crumpit, a nord di Whoville, un intrattabile cavernicolo scruta il frenetico viavai degli abitanti della cittadina, gli Who che da veri amanti del Natale si preparano a festeggiare degnamente l'evento tanto atteso. L'espressione del suo volto può variare dall'accigliato al molto accigliato, fino ad assumere i tratti di un ghigno malevolo ogni volta che la lampadina si accende nella sua testa annunciando una nuova idea... una splendida idea malvagia. Badate, non abbiamo a che fare con uno scorbutico qualsiasi. Si tratta del nefando, odioso, malefico, infingardo, scaltro, astuto, sporcaccione, fastidioso, irascibile, sgarbato, ignobile, intollerante, incorreggibile, puzzolente, e niente affatto carino Grinch! E il nostro Grinch è sicuramente stufo di questi allegri festaioli.

martedì 17 dicembre 2019

LA BAMBINA MISTERIOSA DI EMMA FENU (libro per bambini - recensione)

Ciao a tutti, oggi con un po’ di ritardo pubblico una recensione. Però non è la classica recensione, questa volta vi parlo di un libro per bambini che insegna che essere diversi non è una brutta cosa.
Questo libro lo consiglio di leggere a tutti i bambini ma anche a coloro che vogliono tornare bambini per alcuni minuti.
TITOLO: La bambina misteriosa
AUTRICE: Emma Fenu
Genere: narrativa per bambini
Prezzo: 5,86€
Pagine: 48
TRAMA: La bambina misteriosa è una fiaba che parla di emozioni, di lotta e sopravvivenza. È una fiaba che parla di vita, di morte e di rinascita.
Con una potenza descrittiva ricca di significato psicologico ed emotivo, Emma Fenu descrive perfettamente i vissuti della protagonista e di chi, come lei, cerca di utilizzare con grande virtù creativa il dolore per ricostruire la propria identità.

COMMENTO:
Questo libro essendo un libro per bambini ha dei disegni spettacolari, riescono a farti sognare ad occhi aperti.
Mentre leggevo la storia ripensavo a quando ero piccola e mia mamma leggeva la storia e io guardavo i disegni stato davvero bello, mi sono sentita di nuovo bambina.
Quello che ho amato di più di questa storia è il messaggio: essere diversa non vuol dire strana, suo, dire solo amare o comportarsi differentemente dalla massa.
In questo libro essere “strana” permette a Sara poter conoscere la sua migliore amica, il fantasma di una bambina che come unica cosa voleva essere accettata.
Il finale è davvero qualcosa di molto dolce e triste allo stesso tempo.

lunedì 16 dicembre 2019

TATTO DAY: Fiore di Loto

Ciao a tutticome state?
Io molto felice perché questo è l’ultimo lunedì di lezione prima delle vacanze di Natale e ciò significa che mancarono e vedrò la mia famiglia 😍
Anche voi state aspettando con ansia il Natale o sono l’unica matta che ama alla follia questa festa?


LOTO
Come lanosa per l’Occidente. il loto è per l’Oriente il più significativo e importante tra i simboli floreali ed è ricco di significati e allusioni.
Il loto spunta dal fango di acque limacciose, galleggia in superficie, la mattina si dischiude, la sera si richiude su se stesso.
Per gli antichi egizi era il primo fra i fiori e si diceva che la prima divinità del pantheon fosse nata proprio lì. 
Molto diffusa era la venerazione per questo fiore, al punto che molti capitelli di grandi colonne templari erano sagomati in ricordo del loto.
Nella tradizione indù, il loto che sboccia rappresenta un simbolo spirituale e artistico. Brahma, il creatore del mondo, è nato dallo sbocciare di un fiore di loto scaturito dall’ombelico di Vishnu, mentre questi dormiva serenamente sulle acque.
Anche per il Buddhismo il loto riveste grande importanza, in quanto è l’autentica natura del Buddha, purissima ed elevata, oltre a far parte del celeberrimo mantra “Om Mane Padme Hum” che tradotto significa “Salute al gioiello nel Loto”.
Nell’arte del tatuaggio, il fiore di loto viene frequentemente accostato al simbolo di OM, oppure all’immagine del Buddha, oppure ancora a un gioiello.
Il colore, come avviene in natura, può variare dal bianco al rosa fino screziature del blu.

Passo preso da: Terisa Green;Greg James. "L'arte del tatuaggio”.


sabato 14 dicembre 2019

PERSONAGGIO DEL MESE: Mael (l’origine del peccato di Liliana Marchesi)

Ciao a tutti e buon sabato, com’è iniziato il vostro weekend?
Il mio è iniziato bene, ieri sera abbiamo fatto una cena a casa per il compleanno della mia coinquilina ed è terminata più tardi di quanto mi aspettassi quindi stamattina ho dormito fino a tardi. Però mi sono svegliata con la voglia di leggere e visto che Il priorato dell’albero delle arance ora non mi va ho iniziato un libro che mi è stato mandato dalle autrice un po’ di tempo fa, quindi ne approfitto anche per chiedere scusa nel ritardo delle letture ma ultimamente ho poco tempo 😓

Parlando invece de del personaggio del mese, ho deciso di farlo comunque anche se ho letto un libro e con un po’ di ritardo, perché mi sono innamorata di lui e non vedo l’ora di conoscerlo meglio nei prossimi libri ;)
Il commento è molto breve ma credo che faccia capire perfettamente perché lo abbia scelto 😍


PERSONAGGIO: Mael
Titolo: L’origine del peccato
Autore: Liliana Marchesi
Trama:Angeline, 17 anni e capelli di uno strano colore tendente all’arancio, è sopravvissuta al terribile incendio in cui i genitori hanno perso la vita, e che l’ha privata della memoria del suo passato. Dopo essere stata per mesi in ospedale, al suo risveglio troverà Adam ad attenderla, il fratello maggiore. Insieme si trasferiranno nelle Highlands, per cercare di ricominciare una nuova vita riprendendo gli studi e creando delle nuove amicizie. Ben presto, però, il suo passato tornerà a tormentarla, insinuando nella sua mente dubbi, paure e sensi di colpa. A minacciare ulteriormente la tranquillità di Angeline sarà l’arrivo di Mael, l’affascinante leader di un gruppo di circensi, che attraverso delle visioni indotte le svelerà dei segreti inimmaginabili sul suo passato, costringendo Angeline a riconsiderare la propria esistenza.Un Giardino paradisiaco abitato da esseri immortali, un albero magnifico tenuto in vita da una linfa misteriosa, e un frutto... che scatenerà il caos!
COMMENTO:
Mael fin dall’inizio deflatoria mi ha ammaliata, come ha ammaliato Angeline.
Ha questo modo di fare un po’ da sbruffoncello ma allo stesso tempo è dolce che ti fa sentire al sicuro, come se niente e nessuno potesse toccarti se sei con lui.
Però anche se mi ha completamente stregata e non vedo l’ora di leggere i prossimi libri, oltre che per la storia, soprattutto per lui ho paura he possa nascondere dei segreti imperdonabili.
Però se tralasciamo i dubbi sul futuro ahahah, posso solo dire che se me lo trovassi davanti lo sposerei.
Va bene, magari sposarlo è un po’ esagerato visto che non lo conosco ma andrei sicuramente in qualunque posto con lui, anche in montagna a sciare, cosa che non amo particolarmente ma per lui questo ed altro.
Spero che nei prossimi libri non succeda qualcosa di terribile che mi porti ad odiarlo, ma per scoprirlo l’unico modo è continuare la trilogia ;)


venerdì 13 dicembre 2019

PAROLE VOLANTI: Il priorato dell’albero delle arance di Samantha Shannon

Ciao a tutti e buon venerdì, come state?
Io bene, stasera c’è il compleanno di una delle mie coinquiline e in più manca poco al mio ritorno a casa e al Natale 😍
Parlando di libri mi sono accorta che dopo avervi detto ormai un secolo fa che mi mancavano più o meno 300 pagine, beh mi sono sbagliata perché ora me ne mancano più o meno 200 e in questa settimana ne ho lette almeno 150 ahaha
Quindi spero davvero di finirlo entro la fine di dicembre, anche se spero prima, ma visto che non mi sta convincendo del tutto, anche se credo di essere l’unica, sto facendo fatica ad andare avanti nella lettura e ogni tanto la metto in pausa e leggo altro


"Loth si voltò. Si stava avvicinando Sabran, il viso rosso per il freddo se- minascosto sotto un cappello di pelliccia. I Cavalieri Protettori, tutti in ar- matura invernale argentata, la seguivano a qualche metro di distanza.
«Le avrei dato il nome più importante della casata: Glorian. Tutte e tre le donne che lo portarono furono grandi regine.» Il suo sguardo era per- so nel passato. «Spesso mi chiedo come sarebbe stata. Se quel nome sareb- be stato un fardello o se, al contrario, sarebbe diventata persino più gran- de delle altre.»

«Io me la immagino impavida e virtuosa, proprio come sua madre.» Sabran riuscì ad abbozzare un sorriso stanco.

«Aubrecht ti sarebbe piaciuto.» Gli si fermò accanto. «Era onesto e gen-


tile. Come te.»

«Mi dispiace non averlo conosciuto» disse Loth.
Rimasero entrambi ad ammirare il sorgere del sole. Da qualche parte nei


cortili, un’allodola levò il suo canto.

«Stamattina ho pregato per Lord Kitston.» Sabran appoggiò il capo sulla

spalla di Loth, che la strinse a sé. «Ead non crede che dopo la morte ci at- tenda Halgalant, e forse ha ragione... ma io sono convinta, e lo sarò sem- pre, che esista un’altra vita dopo questa. E sono certa che lui l’ha trovata.»
«Devo crederci anch’io.» Loth ripensò alla galleria. A quella tomba deso- lata. «Grazie, Sab. Davvero.»
«So che la sua morte ti addolora ancora, ed è giusto che sia così,» rispose Sabran «ma non devi lasciare che annebbi il tuo giudizio.»
«Lo so.» Fece un respiro profondo. «Devo vedere Combe.»
«Molto bene. Mi troverai nella Biblioteca Privata, a sbrigare le questioni di stato che sono rimaste in sospeso.»
«Una bella mattinata corroborante.»
«Esatto.» Con un altro mesto sorriso Sabran si avviò verso la Torre della Regina. «Buona giornata, Lord Arteloth.»

«Buona giornata, Maestà.»
Nonostante tutto, era bello essere di nuovo a corte.


giovedì 12 dicembre 2019

QUASI AMICI DI LETTO DI NESSA MEO (segnalazione)

Eccomi di nuovo qui con un’altra segnalazione. Ho fatto l’esame pratico e devo dire che non ho la più pallida idea di come sia andata, ero così in ansia che è come se mi sia dimenticata ciò che ho fatto, sono sicura solo del fatto che la professoressa mi abbia detto brava ahaha

TITOLO: Quasi amici di letto (vol.1)
AUTORE: Nessa Meo
EDITORE: PubMe; COLLANA FLOREALE 
GENERE: Young Adult / Romance
Prezzo: 2,99€ (eBook)
Pagine: 176
Data uscita: 9/12/2019

TRAMA:
Due ragazzi, un trasferimento, nuove amicizie ma anche un nuovo amore ricco di sorprese.
Nicola è il classico ragazzo un po' stronzo e amato da tutte. Nicola non si innamora... lui si diverte, lui è lo scopamico perfetto.
Le cose andavano proprio così... almeno finché non è arrivata Vanessa.

Estratto:
«Che vuoi?»
«Voglio solo una cosa.»
«Cosa?» Chiesi con voce tremante.
«Te.»

Un successo wattpad che ha conquistato migliaia di lettori, il nuovo young adult di collana floreale vi farà battere il cuore forte... molto forte.

NEVER LET ME GO DI TERESA D.G. (segnalazione)

Ciao a tutti come state? 
Io oggi pomeriggio ho un esame pratico e sono abbastanza stressata, meno male ho preparato il post ieri e ho 2 min per pubblicarlo :)

TITOLO: Never let me go
AUTORE: Teresa D.G.
Genere: New Adult
Pagine: 323
Volume: Autoconclusivo
Prezzo: 2,99€
Uscita prevista: 12 Dicembre
Disponibile: Formato e-book su Amazon e Kindle Unlimited
Pubblicato da: Collana digitale Brightlove, (Pubme)

SINOSSI:
L’amore unisce. L’odio divide. Ma se per una volta fosse l’esatto contrario?

Quando la ‘Principessa’ di Providence commetterà l’errore di una notte, a salvarla non sarà il classico principe delle favole, bensì un ragazzo comune che si fa in quattro per far quadrare i conti della propria vita. Nonostante entrambi frequentino la Brown, per un anno Blake Spencer cercherà invano il suo salvatore, fino a quando la sua famiglia non lo assumerà come giardiniere. E allora non ci sarà spazio per le differenze sociali, famigliari ed economiche. Ci saranno solo loro, Blake e Justin, che sulla carta sembrano non avere nulla da spartire, se non l’amore che li avvicinerà ogni giorno un po’ di più. Ma se quell’amore non fosse abbastanza? E se l’errore di una notte, i ricatti e le omissioni, avessero già scritto il destino della principessa?
Certe favole non hanno una fata madrina a sistemare le cose, alcune storie hanno bisogno di lottare per il proprio lieto fine, perfino dopo la scritta THE END.


Arriva per la collana Brightlove (Pubme) Teresa D.G., con un’emozionante e indimenticabile favola moderna, capace di scalfire anche i cuori più duri. Non ci credete? Beh, mettetevi comodi e cercate di arrivare all’ultima pagina senza rimetterci un pezzetto di cuore, noi vi sfidiamo!

ESTRATTO:
«Ho paura, Blake. Tu sei un tornado per uno come me, potresti distruggere tutto».


La Brightlove seleziona e pubblica romanzi inediti di genere Young Adult, New Adult e Chick lit
Per info, invio manoscritti e newsletter: collanabrightlove@gmail.com

mercoledì 11 dicembre 2019

SERIE TV RECENSIONE: Carnival Row

Ciao a tutti e buon mercoledì.
Come sta andando la settimana? La mia un po’ stressata perché ho un esame pratico domani quindi devo ripassare e praticare.
Nel mentre sto cercando di concludere Il priorato dell’albero delle arance, di questo passo spero di riuscire a recensirlo entro la fine di dicembre 😅
Voi avete visto questa serie? Io non vedo l’ora di scoprire come prosegue ;)


TITOLO: Carnival Row
GENERE: fantastico, drammatico, noir
STAGIONE:
EPISODI: 8
DURATA: 60 min
ANNO: 2019
PAESE: USA
VALUTAZIONE: 4/5
TRAMA: La serie segue le creature mitiche che sono fuggite dalla loro patria devastata dalla guerra e si sono radunate in città mentre le tensioni stanno sobbollendo tra i cittadini e la crescente popolazione immigrata. Al centro della narrazione c'è l'inchiesta su una serie di omicidi irrisolti, che fanno vacillare la presunta pace che regnava fino a quel momento
COMMENTO:
Ammetto che ho iniziato questa serie perché c’era Orlando Bloom, perché anche dopo aver guardato il trailer non ero molto convinta, però mi sono ricreduta.
Prima di iniziarla pensavo fosse un po’ una stupidaggine ma devo dire che oltre ha tenere con il fiato sospeso mentre il nostro bel ispettore indaga sugli omicidi, trasmette anche un messaggio sul razzismo. 
In questo caso il razzismo è nei confronti degli esseri fatati che dopo essere scappati dalla guerra cercano rifugio a Burge, dove però vengono denigrati e “abbandonati” in un quartiere.
Una scena che mi ha colpito è quando i poliziotti scoprono che un loro collega è mezzo fatato, prima di saperlo erano come fratelli ma una volta scoperto per loro è solo un mezzosangue che merita di morire.

La storia in secondo piano alle indagini dell’ispettore Rycroft Philostrate e della storia di Vignette dopo il suo arrivo a Burge, parla anche di politica e di come i politici di Burge siano in disaccordo nelle leggi da applicare al popolo fatato, ma soprattutto mostra gli intrighi che ci sono dietro per avere più potere.
Questo ci porta al finale dove la Row, il quartiere dei fatati, viene blindato e nessuno di loro può uscire.
Questo finale mi ha sconvolto sia in bene che in male. 
In male perché ovviamente i politici hanno preso la decisione più drastica che porterà sicuramente a una ribellione dei fatati ma in Bene perché finalmente Philo ha preso la decisione giusta.
Non vedo l’ora di scoprire cosa accadrà e come andrà a Vignette e Philo, ma anche agli altri come ad esempio a Imogen Spurnrose e Agreus.


martedì 10 dicembre 2019

TATTO DAY. L’albero della vita

Rieccomi oggi per la rubrica che doveva uscire ieri ma che non ho avuto tempo di postare.
Oggi parliamo di un simbolo molto conosciuto, usato moltissimo in ciondoli, collane, braccialetti ecc…
Credo che più o meno tutti conosciamo il significato, però mi fa piacere parlarvene comunque anche perché ha un significato davvero profondo.


L’ALBERO DELLA VITA
Questo simbolo ha trovato vasta diffusione in ogni angolo del mondo.
Dalla sua versione nella mitologia nordica con il nome di Yggdrasil, all’albero della conoscenza del bene del male piantato nel mezzo del giardino dell’Eden, all’albero della Bodhi, sotto il quale il mito dice che Buddha venne illuminato, L’albero della Vita è il simbolo di connessione dell’umano con il divino, della Terra con il Cielo, della parte materiale della vita con quella spirituale. 

Nell’albero della vita ci sono alcune parti principali: le radici, il tronco, le foglie e diversi tipi di frutti.
Le radici sono profonde e lo rendono stabile verso la terra mentre i rami si protendono verso il cielo.
Alle foglie dell’albero sono associate proprietà curative mentre i frutti sono simbolo di nutrimento, sia concreto che spirituale.


Passo preso da: Terisa Green;Greg James. "L'arte del tatuaggio”.

COME UNA FENICE DI CHIARA CAVINI BENEDETTI (review party)

Ciao a tutti e scusate ancora la mia assenza in questi giorni ma sono stata male.
Chiedo scusa sopratutto per questo ritardo nella pubblicazione di questa recensione che doveva essere sabato ma purtroppo non sono riuscita a pubblicarla.
Spero che voi abbiate passato un weekend migliore del mio :)

TITOLO: Come una fenice
AUTORE: Chiara Cavini Benedetti
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Distopico
USCITA: 07 Dicembre 2019
Prezzo: 12,90€ (cartaceo) 2,99€ (eBook) 
Pagine: 350
Valutazione: 4/5

TRAMA:Un mondo distrutto dalla guerra.
Una città fondata sulle menzogne.
Un segreto troppo oscuro, ormai dimenticato.
Un’unica via di salvezza, che potrebbe esigere un prezzo troppo alto da pagare.
La scelta spetta ad Alex: scappare dal dolore che quel segreto le infligge, o affrontare le sue paure e rischiare la vita?
Dicono che l’amore spesso porti al dolore. Lei sarà pronta a soffrire?

BIOGRAFIA:
Chiara Cavini Benedetti è nata nel 1996 a Firenze, città che ha poi lasciato per trasferirsi in Scozia, dove adesso lavora come Assistant Editor. Per lei, la scrittura non è solo una passione a cui non sa rinunciare, ma è anche un'ancora di salvezza a cui si è sempre aggrappata nei periodi più difficili della sua vita. "Come una Fenice", suo romanzo di esordio e primo volume di una trilogia, ripercorre con velati tratti biografici una storia che parla di paura, di dolore, di fiamme, di amore. Una storia che parla di forza. La forza di non lasciarsi schiacciare, la forza di sapersi rialzare. La forza di rinascere dalle proprie ceneri. Esattamente come una fenice.

COMMENTO:
Inizio ringraziando per avermi dato la possibilità di leggere questo fantastico libro e chiedendo scusa per questo ritardo.

Come potete notare non gli ho dato un 5 ma un 4 stelle perché essendo il volume introduttivo di una trilogia all’inizio l’ho trovato un po’ lento a partire, però poi quando c’è l’azione lascia con il fiato sospeso e il finale ancora di più. Devo anche ammettere che il finale mi ha sconvolta particolarmente dovuto al fatto che mi ero dimenticata facesse parte di una trilogia e pensavo fosse una storia autoconclusiva, quindi immaginatevi la mia sorpresa quando la conclusione non è mai arrivata ahaha.

Tralasciando la mia sbadataggine, vi dico che ho letto questo libro in 3 giorni, lo lasciavo solo per studiare. 
Alex la protagonista mi ha colpito fin dalla prima pagina, fin da subito si capisce come non creda a Kalandar, il sindaco di Hopelend, che dice che dopo la guerra non è rimasto niente e nessuno a parte la loro città.
In ogni capitolo ho sperato di scoprire il grande segreto di Kalandar e quando finalmente è stato svelato ne sono rimasta sconvolta perché anche se durante la storia si capisce quanto quest’uomo sia pazzo non mi sarei mai aspettata una cosa del genere.
In più i segreti che nasconde mostrano solo quanto il potere gli abbia offuscato la mente e quanto il pensiero di perdere tutto lo abbia portato ad essere un mostro, o forse lo è sempre stato.

L’autrice è riuscita a creare un mondo davvero orribile, ma anche pieno di speranza, amore e sacrificio. Ha mostrato come l’amore e il coraggio siano più forti di qualunque “folle” con manie di protagonismo, come la forza di una persona siano la rovina di qualcun altro.
Per questo non vedo l’ore di leggere i prossimi e di scoprire se Alex e la sua nuova famiglia riusciranno a liberare i cittadini innocenti di Hopeland e a fermare Kaladar.
Però credo proprio che dopo tutto quello che hanno visto, passato e sofferto i nostri “eroi” riusciranno nel loro intento.

giovedì 5 dicembre 2019

A NATALE TORNIAMO TUTTI BAMBINI


Oggi vi propongo letture diverse dal solito ma che devo dire mi ispirano molto come letture natalizie.
A voi piacciono i libri per “bambini”?
Io devo dire che non ne ho mai letti ma ultimamente sento la necessità di tornare bambina, forse anche dovuto che l’università mi sta “uccidendo” e con questi libri riesco a allontanarmi da tutti i miei pensieri.

Valentino è un orsetto speciale, vive nel Polo Nord, dove tutti gli orsi sono bianchi, mentre lui ha il pelo marrone e sente sempre freddo. I genitori sono preoccupati: non ha amici e a scuola viene deriso da tutti, per il colore del suo pelo e per i suoi abiti di lana. Valentino non risponde alle provocazioni dei compagni orsetti, resta sereno e cerca di essere ottimista, come gli hanno insegnato i genitori. Sempre in Artide, a Rovaniemi, vive Babbo Natale, che decide di intervenire per
aiutare Valentino.


I colori rosa e celeste, stanchi della vita noiosa a cui li condanna l'umana e arbitraria distinzione di genere, decidono di scambiarsi i ruoli: tutto ciò che è colorato di celeste diventa rosa e viceversa. Gli adulti, a differenza dei bambini, sono molto turbati dall'improvviso cambiamento. Si mobilitano tutti i Capi di Stato, le Forze Armate e gli specialisti di ogni settore scientifico e paranormale. Quali saranno le ipotesi avanzate dagli specialisti? Riusciranno a far tornare i colori al posto "giusto”? 


Gilberta è una strega pasticciona che ogni giorno ne combina una nuova. Nel suo viaggio a Golfonè alla ricerca dell'aroma unico al mondo, la streghetta scoprirà, tra mille avventure, qualcosa di ben più importante della magia e degli incantesimi.

Martine è una bambina con una grande passione per le leggende, vive in Francia con i suoi genitori e il fratello gemello, Victor. Quando, a Pasqua, la madre decide di portare la famiglia a Napoli, per la piccola inizia un vero e proprio viaggio nella storia magica della città. Grazie alla guida della sempre allegra zia Lisa, la giovane Martine vivrà un’entusiasmante avventura tra fantasmi dispettosi, castelli incantati e si imbatterà nella creatura più affascinante di tutte: la sirena Partenope. 


La bambina misteriosa è una fiaba che parla di emozioni, di lotta e sopravvivenza. È una fiaba che parla di vita, di morte e di rinascita.
Con una potenza descrittiva ricca di significato psicologico ed emotivo, Emma Fenu descrive perfettamente i vissuti della protagonista e di chi, come lei, cerca di utilizzare con grande virtù creativa il dolore per ricostruire la propria identità.


Fagiolino e la magia dell'attesa è un tenero racconto narrato in prima persona da un piccolo fagiolino che osserva in maniera buffa come si modifica la vita della mamma durante la magica attesa di una nuova vita. Un albo gioioso che accompagnerà la futura mamma e il suo fagiolino verso il loro primo abbraccio, cullati dalla tenerezza di dolci melodie e il cromatismo di illustrazioni color pastello. Una simpatica idea regalo per genitori in attesa o da sfogliare con il tuo primo bimbo in attesa di conoscere il fratellino o la sorellina. 


È da una fiaba che tutti arriviamo è una raccolta illustrata di filastrocche, dedicate ai bambini dai due ai cinque anni. Tratta del concepimento naturale, della fecondazione assistita, omologa e eterologa, e dell'adozione. Rispondere alla domanda sull'origine posta dai nostri bambini di tre, quattro, cinque anni richiede una buona dose di creatività per dire la verità attraverso la metafora, con la poesia, con immagini non edulcorate o fasulle, ma comprensibili per la mente dei piccoli che è essa stessa un luogo magico.

LA BUGIA È CHE NON TI AMO DI REBECCA SMITH (segnalazione)

Ciao a tutti, come state?  Eccomi qui con una nuova segnalazione.
Anche se gli esami teorici per me sono finiti ora ho i pratici, non vedo l’ora che sia Natale per stare in famiglia e poter riposare un po’, anche se appena torno avrò subito altri esami, quindi dovrò riuscire a equilibrare riposo e studio.
A voi come va questo mese di dicembre?

TITOLO: La bugia è che non ti amo
AUTORE: Rebecca Smith
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: Young Adult
USCITA: 19 Dicembre 2019
PREZZO: 9,90€ (cartaceo) 2,99€ (eBook)
PAGINE: 290

TRAMA:
Stefano è il bad boy, Giorgia è la studentessa modello. Due mondi opposti che si intrecciano improvvisamente spezzando la sottile linea dell’equilibrio.
Inizia tutto con un ricatto, col quale Stefano la costringe ad aiutarlo con i compiti, per ripagarlo del suo silenzio. A causa del tempo che passano insieme, i due ragazzi hanno modo di conoscersi e di imparare che, oltre alle apparenze, c’è ben altro. E da quel momento cambia tutto e la situazione precipita...

BIOGRAFIA AUTORE:
Rebecca Smith nasce a Milano, città che ama e nella quale preferisce ambientare le sue storie. Lettrice onnivora e compulsiva, dorme poco e ne approfitta per divorare libri. Adora gli young adult, i New Adult e il fantasy. Come mai proprio gli young e i New Adult? Perché crede che l'amore irruente e stravolgente che si trova a quell'età, che quelle emozioni effimere eppure così profonde, siano uno dei regali più belli e intensi che la vita ci offra ed è per questo che sono il tipo di romanzo che predilige scrivere.

mercoledì 4 dicembre 2019

SERIE TV RECENSIONE: The man in the high castle

Ciao a tutti come state?
Io finalmente dopo aver dato l’esame di anatomia, torno ad essere attiva sul blog e su Instagram
Ho iniziato questa serie perché la trama mi ha intrigato molto, vedere un mondo parallelo dove gli alleati avevano perso e i nazisti avevano vinto.
Voi potete immaginare un mondo del genere?


TITOLO: L’uomo nell’alto castello
GENERE: drammatico, ucronico, thriller
STAGIONI: 4
EPISODI: 40
DURATA: 48-70 min (episodio)
PAESE: USA
ANNO: 2015-2019
VALUTAZIONE: 4/5 (stagione 1-2) 3/5 (stagione 3-4)
TRAMA 1ª stagione: 
America, 1962. Gli Stati Uniti non esistono più e il loro territorio è stato spartito tra Germania e Giappone: a ovest si trovano gli Stati Giapponesi del Pacifico; a est sorge il Grande Reich Nazista; i due territori sono divisi dagli Stati delle Montagne Rocciose, noti anche come Zona Neutrale.

Juliana Crain è una giovane donna che vive a San Francisco insieme al fidanzato Frank. Un giorno, mentre torna a casa, Juliana incontra la sua sorellastra Trudy che le affida la bobina di una pellicola intitolata La cavalletta non si alzerà più, che mostra gli Alleati sconfiggere la Germania e il Giappone. Trudy viene in seguito uccisa dalla polizia giapponese e Juliana, frugando tra i suoi effetti personali, scopre che era diretta a Cañon City, nello Stato delle Montagne Rocciose. Juliana decide quindi di recarvisi per scoprire la verità.

Joe Blake è un ragazzo di 27 anni che vive a New York. È una spia nazista che lavora per l'Obergruppenführer John Smith. Joe entra in contatto con alcuni membri della resistenza, che gli affidano un carico da trasportare a Cañon City; arrivato a destinazione, Joe scopre un vano segreto sotto il camion, nel quale è contenuta una copia de La cavalletta non si alzerà più.

Nobusuke Tagomi è il ministro del commercio giapponese che lavora a San Francisco. Preoccupato dalla situazione politica tra Germania e Giappone, Tagomi incontra segretamente l'ufficiale nazista Rudolph Wegener per discutere del futuro dei due Paesi una volta che l'anziano Adolf Hitler sarà morto. Le due potenze si trovano in una pericolosa situazione di tensione, ma Wegener è fermamente convinto che il successore di Hitler non si farà alcuno scrupolo ad usare la bomba atomica contro il Giappone al fine di ottenere il controllo sugli Stati Giapponesi del Pacifico.
COMMENTO:
Come potete vedere dalla valutazione le prime due stagioni mi sono piaciute di più, perché credo che dalla terza hanno iniziato a esagerare un po’ con la storia dei mondi paralleli.
All’inizio la storia è molto interessante soprattutto perché se pensiamo che poteva succedere se gli alleati avessero perso la guerra mette un po’ di ansia.
Mi piacevano i personaggi ma poi quando inizia ad essere troppo fantascientifica anche i personaggi iniziano a starmi antipatici.
Juliana inizia ad essere l’eroina del mondo, solo lei può salvare il mondo e quindi tutti la devono ascoltare e fare quello che dice lei.
Frank perde un po’ la testa ma forse è quello che continua a piacermi di più tra tutti i personaggi nelle varie stagioni.
Ma il personaggio che più mi ha sorpreso è stato Tagomi, all’inizio lo odiavo poi ho capito che era l’unico con un po’ di buon senso e che pensa davvero al bene del paese ma soprattutto vede ciò che la guerra ha davvero causato e cerca in tutti i modi di impedirne un’altra tra Giapponesi e Nazisti.

Il finale è stato quello che  mi ha deluso di più, mi aspettavo un finale epico con una grande ribellione e con una vittoria spettacolare. Invece è stato un finale aperto che però non mi spiega cosa potrebbe succedere, mostra solo come i ribelli riescono nella loro missione e quindi il Reich inizia a crollare.
Non so questo finale dopo due stagioni che non  mi avevano convinto molto mi ha lasciato l’amaro in  bocca.
Mi aspettavo una grande serie e nelle prime stagioni così mi sembrava poi ha iniziato a deludermi ma dovevo sapere quindi l’ho continuata, anche perché lasciare le serie tv a metà non mi è mai piaciuto.
Devo anche dire che però la storia che hanno creato è interessante forse si sono solo un po’ persi ma l’idea era buona.

giovedì 28 novembre 2019

SEGNALAZIONI

Ciao a tutti come state?
Domani ci sarà il blackfriday voi farete acquisti? Se si quali?
Io spero di riuscire a comprare tutti i regali di Natale dei miei familiari ed amici.


TITOLO: L’unica per te
AUTORE: Gianna Gabriela
EDITORE: Queen Edizioni
GENERE: New Adult
USCITA: 14 Dicembre 2019
Prezzo: 12,90€ (cartaceo) 3,99€ (eBook)
Pagine: 300

TRAMA:
Mia Collins ha una vita straordinaria. Al liceo era popolare e il college è iniziato alla grande. Tutto sembra perfetto, fino a quando non torna a casa per le vacanze.
Basta una notte per mettere in moto il destino, e il mondo di Mia inizia a crollare. Sconvolta dall'aver scoperto che la vita che pensava di conoscere fosse solo una bugia, dopo aver perso la propria famiglia, Mia è costretta a ricominciare. Questa volta, giura di non permettere a nessuno di avvicinarsi di nuovo a lei... Di non farle del male ancora una volta.
Ma la vita ha un modo tutto suo di fare il contrario di quello che si vuole...
Colton Hunter è il capitano e il quarterback della squadra vincente. Con un look da paura e così tanti soldi da non aver bisogno della borsa di studio per il football, si direbbe che non abbia nulla di cui preoccuparsi. Ma dietro la sua facciata impeccabile si nasconde un oscuro segreto, qualcosa che Colton è stato costretto a tenere per sé, spaventato da quello che potrebbe accadere se mai dovesse parlare. Lacerato dall'inganno, Colton allontana chiunque, senza lasciare che qualcuno si avvicini abbastanza da vedere cosa si nasconde dietro la maschera...
Almeno finché una ragazza non incrocia il suo cammino, scuotendolo e costringendolo a capire che non bisogna essere forti sempre

BIOGRAFIA:
Gianna Gabriela è una ragazza di provincia che vive nella Grande Mela. È una scrittrice appassionata e una lettrice accanita, tanto che considera la lettura la sua droga. Scrive soprattutto Young Adult e New Adult Romance. I suoi romanzi parlano di sexy uomini alpha e forti eroine di cui c'è sempre bisogno.

La Queen Edizioni pubblicherà la serie "Bragan University”.

TITOLO: Sotto il cielo di new haven
AUTORE: Ilaria F.
Genere: New Adult
Pagine: 328
Volume: Autoconclusivo
Prezzo: 2,99 € (eBook)
Uscita prevista: 28 Novembre

Disponibile: Formato e-book su Amazon e Kindle Unlimited

Pubblicato da: Collana digitale Darklove/Pubme

TRAMA:
“FOLLIA. DOLORE. OSCURITÀ. TUTTO MI PORTA DA LUI.”

Lui è oscurità. Lei è dolore. Insieme sono follia.
Quanto conta il passato di qualcuno che è costretto a ballare in un night club quando l’amore arriva nella sua vita? E quanto pesante può essere il fardello di qualcuno se c’è la morte di mezzo?
Quando, per una stupida punizione, Kristen dovrà rimanere nella dépendance della confraternita di Nicholas, ogni pezzo di ciò che erano prima d’incontrarsi, finirà per trovare il proprio posto.
A volte, però, alcuni puzzle restano incompiuti. Ad alcuni, sembra che manchi sempre un pezzo. Kristen e Nicholas saranno in grado di riempire quel posto vuoto?

Arriva per la collana Darklove (Pubme) Ilaria F., con un New Adult dai toni particolarmente forti, ma incredibilmente emozionante. Perché, a volte, basta una singola tempesta per riuscire a guardare di nuovo le stelle sotto lo stesso cielo…


**ATTENZIONE: Questo romanzo contiene linguaggio esplicito e scene particolarmente forti che potrebbero urtare la sensibilità di alcuni lettori. Si consiglia una lettura consapevole.**

ESTRATTO:
“Voglio la luce nei miei giorni bui.
Voglio l'amore nei miei giorni di dolore.
Voglio Nicholas in tutti i miei giorni.”

TITOLO: Un Natale a sorpresa
AUTORE: Flora A. Gallert
Genere: Romanzo rosa, autoconclusivo
Prezzo lancio: 0,99 €
Prezzo: 1,99 €
Data uscita: 1 Dicembre
Formato: e-book

Disponibile su Amazon e Kindle Unlimited

Link: https://amzn.to/2OY0yWS

TRAMA:
Dopo il successo di “A Natale non puoi fingere” e “Dammi un altro Natale”, l’autrice ha deciso di scrivere una nuova commedia romantica autoconclusiva, ambientata nel periodo natalizio: “Un Natale a sorpresa”.


Da elegante direttrice editoriale a folletto di babbo natale, per Emma è stato un attimo e per questo odia Mr Black, il misterioso editore che ha acquistato da poco la MyBook Edizioni e che ha deciso di licenziarla senza spiegazioni. Il Natale, però, sembra volerle dare una seconda opportunità per essere felice e così incontra Simon, l’uomo perfetto.

Ma se amore e odio altro non fossero che due facce della stessa medaglia?

Emma se lo chiede spesso quando Simon inizia ad avere comportamenti altalenanti, quando un giorno si fa amare e l’altro dopo odiare.
Mentre è alle prese con gli affari di cuore, Emma rincorre in ogni modo Mr Black e, quando i due si troveranno finalmente faccia a faccia, tutte le sue certezze saranno destinate a sgretolarsi.
Ma per fortuna c’è ancora il Natale. C’è ancora Simon, da qualche parte e forse, per Emma, non è ancora tutto perduto.

ESTRATTO: 
Mi infilo nel letto un po’ più in pace con me stessa e con questo periodo, che non riesce a non entrarti dentro. Prepotentemente ma dolcemente al tempo stesso, un po’ come ha fatto Simon. Sì, esatto. Simon assomiglia al Natale. Anche se vorresti odiarlo non riuscirai mai a sottrarti al suo fascino e alla fine ti ritroverai disarmata da tanta bellezza. E non potrai farci nulla. L’odio sparisce e rimane solo amore.

AGGIORNAMENTO DI LETTURA (30-07-21)

 Buon venerdì leoncini.  Vi rendete conto che domenica sarà agosto? Io sinceramente non so come ci siamo arrivati. Mi sembra che il tempo st...