venerdì 28 luglio 2017

FRANCESCA DI MANUELA RAFFA (recensione)

Ciao a tutti come state?
Io tutto bene sono al mare ma devo anche studiare e non ho per niente voglia, vorrei passare le giornate con le  mie amiche e a leggere in spiaggia invece spesso mi trovo chiusa in casa a studiare per la sessione di settembre 😒
Avete letto questo libro? Che ne pensate?

TITOLO: Francesca
AUTORE: Manuela Raffa
EDITORE: Piemme
Pagine: 355
Costo: 18,50€ (cartaceo) 9,99€ (eBook)
Valutazione: 4/5
TRAMA: Francesca da Polenta è una donna fuori dal comune. Lettrice appassionata, dotata di forte intuito anche per argomenti solitamente maschili, fin da giovanissima viene citata dai menestrelli di corte come una delle fanciulle più belle della penisola. Per suo padre Guido, è l'unica donna che valga quanto un uomo, l'unica in grado di tener testa ai suoi discorsi, l'unica il cui destino gli stia a cuore. Ma un uomo di potere sa che il bene del casato vale più dei propri sentimenti. Per questo, quando Giovanni Malatesta gli chiede la sua mano, Guido non riesce a negargliela.
È così che, a sedici anni, Francesca da Polenta cede il posto a Francesca da Rimini. Mai avrebbe pensato a un matrimonio senza amore, con un uomo brutto e privo di cultura, ma, contrariamente alle aspettative del padre, accetta la decisione senza ribellarsi. Una vita lontana dal mondo cavalleresco che ama, questo è ciò che si aspetta da quell'unione. Fino al giorno in cui conosce Paolo, il fratello di suo marito. Paolo non solo è affascinante, ma è curioso, colto, pieno di premure e di considerazione per le sue idee. È l'uomo che avrebbe voluto accanto. È l'uomo che amerà, per tutta la vita. E a causa del quale perderà quella stessa vita.
La storia di Paolo e Francesca, relegati nell'Inferno dantesco tra i lussuriosi, ha riempito la bocca degli innamorati nel corso dei secoli. Ma delle due persone nascoste dietro alla fama immortale, si è sempre saputo poco. Manuela Raffa ricostruisce la vita di una donna, le sue passioni, le sue ambizioni, le sue inclinazioni, fino all'ultimo tragico evento; e la trasforma da simbolo dell'amore eterno e peccaminoso a donna in carne e ossa.

COMMENTO: Chiunque abbia letto o studiato la Divina Commedia conosce Francesca da Rimini nata a Polenta, però non si conosce bene la sua storia d’amore con Paolo. In questo libro conquista stupenda storia Manuela Raffa ci spiega meglio la storia di Francesca e i suoi sentimenti per Paolo.
Ed è proprio la storia di questo proibito amore che Manuela Raffa ci narra perfettamente!
Partendo dall'adolescenza di Francesca, l'autrice ci farà conoscere una ragazza che, nella sua purezza d'animo e nella sua tenacia, si trovò a vivere in un'epoca in cui le donne altro non erano che pedine di scambio nelle mani dei padri, che le usavano per consolidare e rafforzare alleanze politiche.Francesca però non è come tutte le ragazze di quel tempo, è una ragazza molto forte che ama la politica e la letteratura, che a quei tempi per le donne era un pensiero assurdo soprattutto perché per gli uomini le donne non dovevano pensare molto ma solo ubbidire.
La storia ha la sua particolarità nella scelta di farci conoscere più approfonditamente i pensieri di un marito tradito da persone che amava molto, ma che proprio a causa di questo tradimento diventa un assassino.
Ci ritroveremo, così, a seguire passo dopo passo la nascita dell'amore tra Paolo e Francesca, l'esplosione della passione, la paura di essere scoperti, la sofferenza per la forzata lontananza e la morte e, contemporaneamente, i pensieri di un uomo che, nonostante tutto, ci appare ancora innamorato di una donna che aveva voluto a tutti i costi per sé.
Lo stile di Manuela è fresco e, al tempo stesso, maturo. Ãˆ riuscita a trasformare una storia, per me molto noiosa, in qualcosa di davvero emozionante e appassionato.
Ringrazio quindi Manuela Raffa per avermi dato l’occasione di leggere questo fantastico libro.

Nessun commento:

Posta un commento